MasterCard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
MasterCard Incorporated
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriNYSE: MA
ISINUS57636Q1040
Fondazione1966
Sede principaleNew York
Persone chiaveAjaypal Singh Banga, presidente, CEO
SettoreServizi finanziari
ProdottiCarte di credito, sistemi di pagamento
Fatturato12,497 miliardi di $ (2017)
Utile netto3,915 miliardi di $ (2017)
Dipendenti5.600 (2010)
Slogan«Ci sono cose che non si possono comprare, per tutto il resto c'è MasterCard»
Sito web

MasterCard Incorporated è un'organizzazione di proprietà di oltre 25.000 istituti finanziari che emettono le loro carte. MasterCard è anche il marchio della società di carte di credito. Fu creata originariamente dalla United California Bank (più tardi First Interstate Bank che si è poi fusa in Wells Fargo Bank), Wells Fargo, Crocker National Bank (fusasi anche lei con Wells Fargo) e Bank of California (fusasi in Union Bank of California) come un competitore della BankAmericard emessa da Bank of America. BankAmericard è ora la carta di credito Visa, emessa da Visa, Inc. Fanno capo a MasterCard anche il brand di carte di debito Maestro e il circuito interbancario Cirrus.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia viene gestita da molti emittenti normalmente di proprietà dei maggiori istituti di credito.

Marchio aziendale su tutte le carte di identità nigeriane[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014, in seguito ad un accordo tra la MasterCard e il Governo Nigeriano, che agisce attraverso la National Identity Management Commission, le nuove carte d'identità nigeriane porteranno il logo MasterCard, contenenti un database con i dati personali e la doppia funzione di carta di credito, collegando irrevocabilmente i pagamenti agli individui.,[1] Questo ha scatenato le critiche dei Congresso per i Diritti Civili sostenendo che essa "rappresenta un marchio di proprietà di un nigeriano da parte di un'azienda americana [...] che ricorda il logo incollato sul corpo degli schiavi africani trasportati oltre l'Atlantico.”.[2]

Marchi utilizzati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SCANDALOUS: Outrage in Nigeria as government brands National ID Card with MasterCard’s logo, Premium Times, 29 agosto 2014.
    «President Jonathan, who flagged off the rollout, praised the outcome of a partnership between NIMC, MasterCard and Access Bank. “Questa carta non è solo un mezzo di certificazione della vostra identità, ma è anche un deposito di dati personali e carta di pagamento, tutto nel vostro pacchetto,” dichiarò Mr. Jonathan.».
  2. ^ SCANDALOUS: Outrage in Nigeria as government brands National ID Card with MasterCard’s logo, Premium Times, 29 agosto 2014.
    «“The new ID card with a MasterCard logo does not represent an identity of a Nigerian. It simply represents a stamped ownership of a Nigerian by an American company,” said Shehu Sani of the Civil Rights Congress. “It is reminiscent of the logo pasted on the bodies of African salves transported across the Atlantic.”.».

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN156094705 · ISNI (EN0000 0004 0402 5440 · LCCN (ENn94105244 · GND (DE2163660-6
Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende