Symphony No. 4 Heroes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Symphony No. 4 "Heroes"
Compositore Philip Glass
Tipo di composizione Sinfonia
Epoca di composizione 1996
Dedica David Bowie, Brian Eno
Durata media 44 min 11 sec
Organico

2 flauti, flauto piccolo, 2 oboi, 2 clarinetti, clarinetto basso, 2 fagotti, 3 strumenti a fiato, 3 trombe, 2 tromboni, trombone basso, tuba, percussioni, arpa, pianoforte, celesta e archi.

Movimenti

1. Heroes
2. Abdulmajid
3. Sense of Doubt
4. Sons of the Silent Age
5. Neuköln
6. V-2 Schneider

"Heroes" Symphony è una sinfonia (conosciuta anche come Symphony No. 4 "Heroes") composta dal compositore di musica classica statunitense Philip Glass nel 1996 basandosi sulle musiche dell'album "Heroes" del musicista rock britannico David Bowie (composte in collaborazione con Brian Eno). Glass aveva già basato la sua prima sinfonia, la Low Symphony, sull'album di Bowie intitolato Low, primo capitolo della sua acclamata "trilogia di Berlino".

La sinfonia[modifica | modifica sorgente]

La sinfonia è scritta per l'impiego di 2 flauti, flauto piccolo, 2 oboi, 2 clarinetti, clarinetto basso, 2 fagotti, 3 strumenti a fiato, 3 trombe, 2 tromboni, trombone basso, tuba, percussioni, arpa, pianoforte, celesta e archi.

La sinfonia è strutturata in 6 movimenti i cui titoli si rifanno tutti a brani inclusi nell'album di David Bowie e Brian Eno:

  1. Heroes
  2. Abdulmajid
  3. Sense of Doubt
  4. Sons of the Silent Age
  5. Neuköln
  6. V-2 Schneider

Album[modifica | modifica sorgente]

"Heroes" Symphony
Artista Philip Glass
Tipo album Studio
Pubblicazione 1996
Durata 44 min : 11 s
Dischi 1
Tracce 6
Genere Musica classica
Ambient
Musica minimalista
Etichetta Point Music
Produttore Kurt Munkacsi, Michael Riesman
Registrazione Looking Glass Studios, New York City, 1996

L'album "Heroes" Symphony include l'esecuzione della "Heroes" Symphony ad opera dell'American Composers Orchestra diretta da Michael Riesman e Dennis Russell Davies.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Heroes - 5:53
  2. Abdulmajid - 8:53
  3. Sense of Doubt - 7:20
  4. Sons of the Silent Age - 8:18
  5. Neuköln - 6:41
  6. V2 Schneider - 6:48

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Una versione accorciata della Heroes Symphony venne usata dalla troupe di Twyla Tharp in un balletto del 1996 intitolato "Heroes". Questa versione fu usata nel corso di svariate sfilate di moda.
  • La versione di Philip Glass di Heroes (il primo movimento della sinfonia) venne inoltre remixata dagli Aphex Twin.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]