Madonna del Sasso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il nome di alcuni santuari italiani, vedi Santuario della Madonna del Sasso.
Madonna del Sasso
comune
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia del Verbano-Cusio-Ossola-Stemma.png Verbania
Amministrazione
Sindaco Ezio Barbetta (lista civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 45°48′00″N 8°22′00″E / 45.8°N 8.366667°E45.8; 8.366667 (Madonna del Sasso)Coordinate: 45°48′00″N 8°22′00″E / 45.8°N 8.366667°E45.8; 8.366667 (Madonna del Sasso)
Altitudine 696 m s.l.m.
Superficie 15 km²
Abitanti 412[1] (31-12-2010)
Densità 27,47 ab./km²
Frazioni Artò, Boleto (sede comunale), Centonara, Piana dei Monti
Comuni confinanti Arola, Breia (VC), Cellio (VC), Cesara, Civiasco (VC), Pella (NO), Pogno (NO), San Maurizio d'Opaglio (NO), Valduggia (VC), Varallo (VC)
Altre informazioni
Cod. postale 28894, 28010 (vecchio)
Prefisso 0322
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 103040
Cod. catastale E795
Targa VB
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 3 209 GG[2]
Nome abitanti boletesi
Patrono sant'Anna
Giorno festivo 26 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Madonna del Sasso
Sito istituzionale

Madonna del Sasso (Bolèj in piemontese, Bulèj in lombardo) è un comune sparso di 448 abitanti della provincia del Verbano Cusio Ossola, posto sulla parte occidentale del Lago d'Orta. Il suo nome deriva dall'omonimo Santuario, costruito tra il 1730 e il 1748.

Unione di comuni[modifica | modifica sorgente]

Creato con il regio decreto n. 174 del 29 gennaio 1928 che recita "Vittorio Emanuele III, per grazia di Dio e per volontà della Nazione Re d'Italia", decreta che "i comuni di Boleto e Artò, in provincia di Novara, sono riuniti in un unico comune denominato Madonna del Sasso con capoluogo Boleto." L'unione dei due comuni ha creato problemi, scrive infatti Colombara: "La sparizione delle due autonomie locali, punendo in misura maggiore Artò, con la perdita della sede municipale a favore di Boleto, ha provocato risentimenti tra i frazionisti, sfociati in proteste pubbliche durante i primi mesi dell'unificazione. Ancora oggi, specie gli anziani, sottolineano tale forzatura burocratica, che non ha rispettato le originalità delle vecchie municipalità e tantomeno ha salvaguardato le particolarità dialettali, argomento evidenziato da vari testimoni come elemento di distinzione e di rispetto delle proprie radici."

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Nel comune è possibile visitare il Santuario della Madonna del Sasso eretto su uno sperone granitico direttamente al di sopra del lago, il Museo dello scalpellino, dedicato al lavoro nelle cave di granito bianco, e una macina per la pesta di noci, mele e canapa.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Madonna del Sasso appartiene alla Provincia del Verbano Cusio Ossola, ma non è collegato a questa con nessuna strada. Per spostarsi negli altri comuni della provincia è necessario scendere ad Alzo di Pella (NO) per poi risalire a Cesara (Verbano Cusio Ossola). La frazione di Piana dei Monti, che si trova geograficamente in Valsesia non è collegata invece con il capoluogo e con le altre frazioni del comune tramite strada; per raggiungerla, si deve passare per la Colma di Valpiana ed entrare in Provincia di Vercelli. Per questa frazione cambia anche il prefisso che è quello della zona di Borgosesia e della Valsesia.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Il municipio
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Chiara Alliata lista civica Unione Democratica Sindaco
2009 2014 Alessio Strada lista civica Insieme per Madonna del Sasso Sindaco
2014 in corso Ezio Barbetta lista civica Unione Democratica Sindaco

Altre informazione amministrative[modifica | modifica sorgente]

Madonna del Sasso fa parte della Comunità montana Due Laghi, Cusio Mottarone e Val Strona e aderisce all'Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]