Arola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima frazione di Vico Equense, vedi Arola (Vico Equense).
Arola
comune
Arola – Stemma
Panorama da Artò
Panorama da Artò
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia del Verbano-Cusio-Ossola-Stemma.png Verbania
Amministrazione
Sindaco Gianni Dipietromaria (lista civica) dall'08/06/2009, riconfermato 26/05/2014
Territorio
Coordinate 45°48′00″N 8°21′00″E / 45.8°N 8.35°E45.8; 8.35 (Arola)Coordinate: 45°48′00″N 8°21′00″E / 45.8°N 8.35°E45.8; 8.35 (Arola)
Altitudine 615 m s.l.m.
Superficie 6,61 km²
Abitanti 269[2] (31-12-2010)
Densità 40,7 ab./km²
Frazioni Pianezza
Comuni confinanti Cesara, Civiasco (VC), Madonna del Sasso
Altre informazioni
Cod. postale 28899[1] (fino al 1997 era 28010)
Prefisso 0323
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 103004
Cod. catastale A427
Targa VB
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 3 104 GG[3]
Nome abitanti arolesi
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Arola
Sito istituzionale

Arola (Àrola in dialetto locale) è un comune di 279 abitanti della provincia del Verbano Cusio Ossola e rappresenta nella sua collocazione geografica l'apice della valle del torrente Pellino, principale immissario del Lago d'Orta.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Alla sommità della valle poco sopra il borgo, si apre la Colma di Civiasco, il valico di comunicazione tra il Lago d'Orta e la Valsesia. L'antico percorso della Colma è ora una comoda strada panoramica aperta nel 1968, che, scendendo nel comune valsesiano di Civiasco, raggiunge Varallo Sesia. Fa parte della Comunità montana Due Laghi, Cusio Mottarone e Val Strona.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sin dall'epoca medioevale l'importanza di Arola è stata appunto segnata da tale via di comunicazione, determinante per l'economia dell'intero bacino del Lago d'Orta. La storia non può essere separata infatti da quella della intera riviera, da quel feudo di San Giulio, dono, nel 1062, di Ottone II al vescovo di Novara. Così il paese venne assoggettato al dominio temporale del vescovo, fino al 1767. Proprio qui, al posto di controllo sull'importante direttrice di traffici, aveva la sua sede uno dei tre impresari vescovili dei dazi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il principale edificio di Arola è la Parrocchiale di San Bartolomeo. Edificata nel Seicento, la chiesa ha subito consistenti opere di ristrutturazione e di ampliamento tra il XVIII e il XIX secolo. Il suo campanile è datato 1622. Pure di età barocca sono gli altri due oratori: la Parrocchiale di Sant'Antonio Abate e quello dell'Annunziata. Quest'ultimo è un pregevole e piccolo santuario, notevole per il leggero pronao che ne alleggerisce la facciata, eretto a breve distanza del paese, laddove in precedenza sorgeva una cappella più antica che si vuole risalente al Quattrocento. Nella frazione Pianezza si segnala infine l'Oratorio di San Giovanni Battista.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia locale si basa principalmente sull'agricoltura: allevamento del bestiame e silvicoltura. Soprattutto quest'ultima, oggi notevolmente ridotta, ha rappresentato nel passato una notevole fonte di ricchezza per il paese: al taglio dei boschi si accompagnava infatti la produzione, in loco, di carbone vegetale.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
8 giugno 2009 in carica Gianni Dipietromaria lista civica Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Le uniche tre strutture sportive in Arola sono situate in via Picco e comprendono: il campo di bocce, il campo sportivo da calcetto di 50 metri denominato "Giuseppe Rota" attrezzato di illuminazione notturna, il campo da pallacanestro e oltre a questo vi sono 2 piccole piste da Enduro: la prima situata nella piccola frazione di Pianezza l'altra in zona "Strasciera".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CAP di Arola sulle Pagine Bianche. URL consultato il 18 settembre 2013.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]