Bognanco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bognanco
comune
Bognanco – Stemma
Veduta del capoluogo San Lorenzo
Veduta del capoluogo San Lorenzo
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia del Verbano-Cusio-Ossola-Stemma.png Verbano-Cusio-Ossola
Amministrazione
Sindaco Remigio Mancini (lista civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 46°08′00″N 8°12′00″E / 46.133333°N 8.2°E46.133333; 8.2 (Bognanco)Coordinate: 46°08′00″N 8°12′00″E / 46.133333°N 8.2°E46.133333; 8.2 (Bognanco)
Altitudine 980 m s.l.m.
Superficie 58 km²
Abitanti 245[2] (31-12-2010)
Densità 4,22 ab./km²
Frazioni Bei, Camisanca, Fonti, Moraso, Pioi, Pizzanco, San Lorenzo[1]
Comuni confinanti Antrona Schieranco, Crevoladossola, Domodossola, Montescheno, Trasquera, Zwischbergen (CH-VS)
Altre informazioni
Cod. postale 28842
Prefisso 0324
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 103012
Cod. catastale A925
Targa VB
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanti bognanchesi
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bognanco
Sito istituzionale
La chiesa parrocchiale

Bognanco (Bognanch in piemontese, Bügnanch in dialetto ossolano) è un comune di 245 abitanti della provincia del Verbano Cusio Ossola.

È sede di un'importante stazione termale; le acque delle tre sorgenti che sgorgano a Bognanco in frazione Fonti (Ausonia, Gaudenziana e San Lorenzo) sono utilizzate per scopi terapeutici e per l'imbottigliamento e la vendita come acque minerali.

Il comune è costituito da diverse frazioni: Bei, Camisanca, Fonti, Moraso, Pioi, Pizzanco ed il capoluogo San Lorenzo dove si trova la sede comunale e la chiesa parrocchiale dedicata appunto a San Lorenzo. Fino ai primi decenni del 1900 si trattava di comuni autonomi che furono successivamente aggregati in un unico comune ad eccezione della frazione di Monteossolano annessa al vicino comune di Domodossola.

La frazione Fonti è attraversata dal torrente Bogna da cui deriva il toponimo Bognanco e dista pochi chilometri da Domodossola.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Da Bognanco passa la mulattiera Stockalperweg, voluta intorno al 1630 dal barone Stockalper per collegare la Svizzera all'Italia e favorire i commerci. Questo sentiero escursionistico attraversa paesaggi naturali ancora intatti e può tuttora essere percorsa a piedi. Da Brig a al Passo del Sempione corre parallela all'attuale strada asfaltata (sulla sua sinistra orografica). Poi, giunta a Gondo, punta decisamente a meridione, abbandonando la Val Divedro e raggiungendo Domodossola passando dalla Val Vaira (Zwischbergental) e dalla Val Bognanco.

Tra le numerose specie faunistiche che popolano la Val Bognanco si registra l'avvistamento di un rarissimo esemplare di capriolo bianco nel mese di aprile 2008[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bognanco
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.