Sezione Difesa Rimini-Riccione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sezione Difesa Rimini-Riccione
Descrizione generale
Attiva10 luglio 1916 - 18 novembre 1918
NazioneItalia Italia
ServizioRA-emblem.png Servizio Aeronautico Regio Esercito
campo voloAeroporto di Rimini-Miramare
VelivoliFarman 14
Nieuport 11
Ansaldo S.V.A.
Battaglie/guerreprima guerra mondiale
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Sezione Difesa Rimini-Riccione del Corpo Aeronautico era un reparto di volo italiano costituito il 10 luglio 1916 e disciolto il 18 novembre 1918. La Sezione, fu operativa durante la prima guerra mondiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Viene creata il 10 luglio 1916 come Sezione Difesa di Brindisi ma il 19 luglio va all'Aeroporto di Rimini-Miramare al comando del Tenente Mario Ponis che dispone di altri 2 piloti tra cui il soldato Attilio Imolesi e 3 Farman 14. Il 10 marzo 1917 contrasta un bombardamento aereo sulla stazione di Rimini abbattendo un aereo ed il 28 aprile colpisce una nave che sparava cannonate su Rimini con una bomba. Nell'estate dispone di 5 piloti ed in novembre ha 6 Farman con motore Colombo. Il 28 novembre un Farman contrasta un'incursione navale insieme agli idrovolanti della 263ª Squadriglia mitragliando il gruppo navale.

Alla fine dell'anno dispone di 6 piloti che nel 1918 transitano su 4 Nieuport 11 e nella seconda metà dell'anno il comandante è il Capitano Carlo Ronzoni che ha in forza altri 4 piloti. Nel mese di ottobre arrivano 5 Ansaldo S.V.A. e 2 piloti ma il 18 novembre 1918 viene sciolta.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Reparti dell'aviazione italiana nella Grande Guerra, AM Ufficio Storico - Roberto Gentilli e Paolo Varriale, 1999 pag. 435

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Gentilli e Paolo Varriale, I Reparti dell'aviazione italiana nella Grande Guerra, AM Ufficio Storico - 1999

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]