Radoslav Zabavník

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Radoslav Zabavník
Radoslav Zabavník.jpg
Nazionalità Slovacchia Slovacchia
Altezza 180 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 21 agosto 2014
Carriera
Giovanili
????-1998 VSS Košice
Squadre di club1
1998-2002 VSS Košice 68 (9)
2002-2004 Žilina 65 (10)
2004-2005 CSKA Sofia 41 (7)
2005-2007 Sparta Praga 41 (1)
2008-2009 Terek Groznyj 51 (1)
2010-2013 Magonza 63 (0)
2013 Sandhausen 0 (0)
Nazionale
2003-2012 Slovacchia Slovacchia 58 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2013

Radoslav Zabavník (Košice, 16 settembre 1980) è un ex calciatore slovacco, di ruolo difensore.

Ha preso parte con la Slovacchia al Mondiale 2010.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Terzino sinistro, poteva essere schierato anche a destra.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

MFK Košice[modifica | modifica wikitesto]

Comincia a giocare professionalmente nel Mestský Futbalový Klub Košice, squadra della sua città natale Košice. Esordisce in prima squadra nel 1998 e in quell'anno il Košice chiuderà al 4º posto il campionato e perdera la Supercoppa di Slovacchia (3-1 contro il Football Club Spartak Trnava). Nel 1998 il Košice disputa la prestigiosa UEFA Champions League ma dopo aver facilmente estromesso il Cliftonville FC con un pesante 13-1 (1-5 a Belfast e 8-0 a Košice) viene subito eliminato dai danesi del Brøndby 2-1 (0-2 in casa e 0-1 in trasferta) finendo in Coppa UEFA dove incontrano il Liverpool che li elimina: 8-0 complessivo (0-3 all'andata e 5-0 al ritorno). Nel 1999 il Košice trova un secondo posto in campionato, ciò vuol dire Coppa UEFA. La coppa nazionale è persa ai rigori contro l'FK Inter Bratislava dopo l'1-1 dei tempi regolamentari. Nel 2000 la squadra rischia la retrocessione è si salva per pochissimi punti. Nel 2001 Zabavník e il Košice rischiano di andare in II Liga, ma si salvano, e questa volta per gli scontri diretti. Giocherà 68 partite e siglerà 9 reti.

MŠK Žilina[modifica | modifica wikitesto]

La stagione successiva è acquistato dai neocampioni del MŠK Žilina. Zabavník vince subito lo scudetto 2002, perdendo però la Supercoppa a favore del Senec che vince ai rigori. In Champions gli slovacchi vengono eliminati dalla competizioni dal Basilea con un punteggio di 4-1 (1-1 a Žilina e 0-3 a Basilea). Vincono il campionato 2003 e la Supercoppa (2-1 al Matador Puchov). In Champions battono gli israeliani del Maccabi Tel Aviv Football Club 2-1 (1-0 in casa e 1-1 in trasferta); incontrano il Chelsea che li fa fuori: 5-0 (0-2 in casa e 3-0 in trasferta). Giungono in Coppa UEFA ma sulla loro strada vi è l'Utrecht che estromette gli slovacchi dalla competizione continentale: 6-0 (2-0 nei Paesi Bassi e 4-0 in casa). Vince la Supercoppa nel 2004. 10 reti in 65 presenze per lui in 2 stagioni.

2004-2013[modifica | modifica wikitesto]

Zabavník passa ai bulgari del CSKA Sofia in cambio di € 100.000 nel 2004, anno in cui il CSKA Sofia vince il campionato. Qui il difensore segnerà 7 reti in 41 presenze prima di passare ai cechi dello Sparta Praga per € 200.000. Nel 2006 vince la coppa, nel 2007 il difensore slovacco vince campionato e coppa con i granata. Nel 2008 passa al Terek Groznyj compagine russa appena neopromossa in Prem'er Liga dalla Pervij divizion. Conclude al 10º posto il campionato. In Russia, Zabavník gioca 51 partite segnando un goal. A fine stagione passa al Magonza società tedesca dove incontra il connazionale Miroslav Karhan, col quale arriva nono in campionato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

È nel giro della nazionale dal 2003 ed è stato convocato per i Mondiali in Sudafrica. Ha giocato Nuova Zelanda-Slovacchia finita in parità 1-1, mentre non ha partecipato a Slovacchia-Paraguay finità 2-0 per i sudamericani.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Žilina: 2002-2003, 2003-2004
Žilina: 2003, 2004
CSKA Sofia: 2004-2005
Sparta Praga: 2006-2007
Sparta Praga: 2005-2006, 2006-2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alex Frosio, Stefano Boldrini, Slovacchia Un debutto nel segno di Hamsik, in La Gazzetta dello Sport, 15 maggio 2010. URL consultato il 23 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]