Kamil Kopúnek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kamil Kopúnek
Kamil Kopunek.jpg
Nazionalità Slovacchia Slovacchia
Altezza 179 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Bisceglie
Carriera
Squadre di club1
2002-2010 Spartak Trnava 196 (11)
2010Saturn7 (0)
2011-2012 Bari18 (0)
2012-2013 Slovan Bratislava 35 (0)
2014Rəvan Baku 11 (0)
2014-2015 Haladás 7 (0)
2015Zbrojovka Brno6 (0)
2015-2017Tatabánya 27 (3)
2017 Törökbálinti TC7 (2)
2017-2018 Poprad21 (0)
2018-Bisceglie0 (0)
Nazionale
2003Slovacchia Slovacchia U-20? (?)
2006-2012 Slovacchia Slovacchia 17 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º giugno 2018

Kamil Kopúnek (Trnava, 18 maggio 1984) è un calciatore slovacco, centrocampista del Bisceglie.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Spartak Trnava[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 esordisce nella prima squadra dello Spartak Trnava compagine slovacca e principale squadra della sua città natale. In 9 stagioni colleziona tre quarti posti (2003, 2004, 2008); due terzi (2006, 2009); un quinto posto (2005), un settimo (2010) ed un undicesimo posto nel 2007 per cui la squadra ha dovuto giocare una poule retrocessione per non retrocedere e non è retrocessa giocando quasi tutte le stagioni da titolare. Partecipa anche alla UEFA Europa League ma non passa il primo turno (Sarajevo 2-1 Spartak Trnava). Sfiora la Coppa di Slovacchia in tre occasioni: nel 2006, 0-0 in 120 minuti e 4-3 ai rigori per il Ruzomberok; nel 2008 1-0 per il Artmedia Petržalka e nel 2010 6-0 per lo Slovan Bratislava.

I prestiti al Saturn Ramenskoe e al Bari[modifica | modifica wikitesto]

Dopo i mondiali in Sudafrica viene ingaggiato in prestito dalla squadra russa del Saturn.

Nel gennaio 2011 si trasferisce alla squadra italiana del Bari con la formula del prestito.[1][2] Esordisce nel campionato italiano il 13 marzo 2011 in Milan-Bari (1-1).[3] Gioca la sua prima partita da titolare nel match casalingo contro la Roma, rocambolesca partita terminata 2-3, con rete decisiva segnata al 94' da Rosi. Il Bari alla fine della stagione 2010-2011 retrocede in B.

Durante il mercato estivo, il giocatore si allena con la formazione del Bari giocando anche le partite amichevoli, nonostante non abbia ancora un contratto per la stagione 2011-12 ma successivamente viene tesserato. Il 17 gennaio 2012 rescinde il contratto con il Bari.

Slovan Bratislava[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la rescissione del contratto con il Bari, il 21 gennaio 2012 il centrocampista slovacco passa a parametro zero allo Slovan Bratislava. Nel gennaio 2014 si trasferisce poi al Rəvan Baku, in Azerbaigian.

Ravan baku ed il passaggio in ungheria[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2014 si trasferisce poi al Rəvan Baku, in Azerbaigian, giocando 11 partite. ad ottobre 2014 dopo soli dieci mesi si svincola dal club azerbaigiano accasandosi con l'Haladas nella massima serie magiara.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Viene chiamato per la prima volta nel 2006. È presente tra i 23 che vanno in Sudafrica a giocare il mondiale.[4] La Slovacchia capita in un girone non troppo facile con Italia, Nuova Zelanda e Paraguay. Kopunek non gioca le prime partite contro Nuova Zelanda e Paraguay (1-1 e 0-2) ma entra negli ultimi minuti di Slovacchia-Italia sul punteggio di 2-1 per gli slovacchi: sfrutta una rimessa ben fatta per insaccare il pallone alle spalle di Marchetti con un pregevole pallonetto, siglando il momentaneo 3-1. L'Italia segnerà quasi allo scadere il 3-2 ma la Slovacchia passerà il girone come seconda, dietro il Paraguay eliminando gli azzurri dal Mondiale.[5] Gioca anche contro i Paesi Bassi la partita persa per 2-1 dove subentra a Erik Jendrišek.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Slovacchia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-3-2006 Saint-Denis Francia Francia 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ingresso al 90’ 90’
20-5-2006 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Belgio Belgio Amichevole - Ingresso al 80’ 80’
10-12-2006 Abu Dhabi Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ammonizione al 37’ 37’ Uscita al 65’ 65’
12-8-2009 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 1 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
9-9-2009 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 2 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2010 -
14-10-2009 Chorzów Polonia Polonia 0 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2010 -
3-3-2010 Žilina Slovacchia Slovacchia 0 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole - Ingresso al 74’ 74’
29-5-2010 Klagenfurt Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Camerun Camerun Amichevole 1
5-6-2010 Bratislava Slovacchia Slovacchia 3 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
24-6-2010 Johannesburg Slovacchia Slovacchia 3 – 2 Italia Italia Mondiali 2010 - 1º turno 1 Ingresso al 87’ 87’
28-6-2010 Durban Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Slovacchia Slovacchia Mondiali 2010 - Ottavi di finale - Ingresso al 71’ 71’
11-8-2010 Bratislava Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
8-10-2010 Erevan Armenia Armenia 3 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 47’ 47’ Uscita al 55’ 55’
17-11-2010 Bratislava Slovacchia Slovacchia 2 – 3 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
29-3-2011 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 2 Danimarca Danimarca Amichevole - Uscita al 77’ 77’
29-2-2012 Bursa Turchia Turchia 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Amichevole -
30-5-2012 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ingresso al 82’ 82’
Totale Presenze 17 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Slovan Bratislava: 2012-2013
Slovan Bratislava: 2012-2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tutti i trasferimenti - Bari, in legaseriea.it. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  2. ^ Giuseppe Calvi, Fabrizio Cometti e Filippo Di Chiara, Mascara al Napoli Cesena: anche Felipe, in gazzetta.it, 1º febbraio 2011. URL consultato il 2 aprile 2011.
  3. ^ Milan-Bari 1-1 Legaseriea.it
  4. ^ Ecco i 736 protagonisti Le liste delle 32 squadre, in gazzetta.it, 1º giugno 2010. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  5. ^ Riccardo Pratesi, A CASA CON VERGOGNA, in gazzetta.it, 24 giugno 2010. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  6. ^ Gaetano De Stefano, L'Olanda vola ai quarti Slovacchia, addio a testa alta, in gazzetta.it, 28 giugno 2010. URL consultato il 4 febbraio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]