NBA All-Star Weekend 2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NBA All-Star Weekend 2017
2017 NBA All-Star Game logo.png
Dettagli evento
OrganizzatoreNBA
Periododal 17 febbraio 2017
al 19 febbraio 2017
CittàNew Orleans
Impianto di giocoSmoothie King Center
All-Star Game
East
182
West
192
Spettatori15.701
MVPAnthony Davis
Slam Dunk ContestGlenn Robinson III
Three-point ShootoutEric Gordon
Skills ChallengeKristaps Porziņģis
  ← ed. precedente ed. successiva →  

L'NBA All-Star Weekend 2017 si è disputato presso lo Smoothie King Center di New Orleans da venerdì 17 febbraio a domenica 19 febbraio 2017. La manifestazione ha previsto vari eventi cestistici, e si è concluso con il 66º All-Star Game della NBA.

Venerdì[modifica | modifica wikitesto]

All-Star Celebrity Game[modifica | modifica wikitesto]

Il primo evento del weekend è l'All-Star Celebrity Game, per ragioni di sponsorizzazione noto come "Sprint NBA All-Star Celebrity Game". L'evento prevede una partita tra squadre di miste, composte da personaggi dello spettacolo ed ex giocatori NBA. Per questa edizione si sono affrontati il Team East, guidato dal giornalista ESPN Jemele Hill, composto dagli attori Nick Cannon, Ansel Elgort, Caleb McLaughlin e Kris Wu, dal musicista Win Butler, dagli ex giocatori Oscar Schmidt, Jason Williams e Brandon Armstrong, dalla giocatrice WNBA Lindsay Whalen, dalle personalità TV Peter Rosenberg e Rachel DeMita, e dal proprietario dei Milwaukee Bucks Marc Lasry; contro il Team West guidato dal giornalista ESPN Michael Smith, composto dagli attori Thomas Cavanagh, Jiang Jinfu, Anthony Mackie, Lil' Romeo e Hasan Minhaj, dai cantanti Andy Grammer, Miles Brown e Master P, dal personaggio televisivo Aarón Sanchez, dall'ex giocatore Baron Davis, dalla giocatrice WNBA Candace Parker, e dal proprietario dei Dallas Mavericks Mark Cuban.

NBA Rising Stars Challenge[modifica | modifica wikitesto]

Il secondo evento del venerdì è l'NBA Rising Stars Challenge, una sfida tra due squadre miste di rookies e sophomores della stagione NBA 2016-2017. I giocatori sono stati selezionati dai vice allenatori delle squadre NBA. Le due rose sono state divise tra i giocatori statunitensi, guidati da Jay Larrañaga, vice-allenatore dei Boston Celtics; e quelli provenienti dal resto del mondo allenati da Mike Brown, vice-allenatore dei Golden State Warriors. MVP della partita è stato eletto Jamal Murray, dei Denver Nuggets[1].

New Orleans
17 febbraio 2015, ore 9:00 pm ET
Team World150 – 141
(77-66)
referto
Team USASmoothie King Center
Arbitri: Stati Uniti Mark Ayotte
Stati Uniti Tony Brown
Stati Uniti Courtney Kirkland

Team World[modifica | modifica wikitesto]

Team World

Giocatore Anno Squadra MIN FG 3FG FT RO RD RIM AST FP RUB PER ST PT
Lettonia Kristaps Porziņģis S New York Knicks 33:07 11-16 1-5 1-4 4 6 10 2 2 0 1 0 24
Croazia Dario Šarić R Philadelphia 76ers 26:42 7-10 3-5 0-0 2 3 5 4 0 1 1 0 17
Bahamas Buddy Hield R New Orleans Pelicans 26:36 11-22 3-12 3-3 3 3 6 3 2 3 1 1 28
Australia Dante Exum S Utah Jazz 19:51 5-10 1-4 0-0 0 0 0 4 0 0 1 0 11
Serbia Nikola Jokić S Denver Nuggets 21:06 6-9 0-1 0-0 6 5 11 8 0 3 4 0 12
Riserve
Canada Jamal Murray R Denver Nuggets 20:09 13-19 9-14 1-1 0 3 3 11 0 1 3 0 36
Spagna Guillermo Hernangómez[2] R New York Knicks 15:20 1-1 0-0 0-0 0 6 6 1 1 0 0 0 2
Canada Trey Lyles S Utah Jazz 13:57 3-7 1-4 0-0 0 1 1 2 0 0 1 0 7
Spagna Álex Abrines[3] R Oklahoma City Thunder 12:38 1-5 1-5 0-0 0 0 0 1 2 0 0 0 3
Lituania Domantas Sabonis R Oklahoma City Thunder 10:34 5-8 0-1 0-0 1 0 1 0 2 0 1 0 10
Totale 200 63-107 19-51 5-8 16 27 43 36 9 8 13 1 150
All. Stati Uniti Mike Brown Golden State Warriors

Team USA[modifica | modifica wikitesto]

Team USA

Giocatore Anno Squadra MIN FG 3FG FT RO RD RIM AST FP RUB PER ST PT
Stati Uniti Karl-Anthony Towns S Minnesota Timberwolves 25:26 11-14 0-2 2-2 2 9 11 3 1 2 2 0 24
Stati Uniti Myles Turner S Indiana Pacers 18:18 5-8 2-4 0-0 2 2 4 0 3 1 2 1 12
Stati Uniti Devin Booker S Phoenix Suns 25:26 7-15 3-8 0-0 0 0 0 6 1 0 2 0 17
Stati Uniti D'Angelo Russell S Los Angeles Lakers 18:36 5-9 2-6 0-0 1 2 3 4 0 2 1 0 12
Stati Uniti Marquese Chriss R Phoenix Suns 18:18 3-5 1-1 0-0 1 1 2 0 0 1 1 0 7
Riserve
Stati Uniti Jonathon Simmons S San Antonio Spurs 21:42 9-15 1-5 0-2 2 2 4 2 1 0 2 1 19
Stati Uniti Malcolm Brogdon R Milwaukee Bucks 21:24 1-5 0-3 1-1 1 3 4 5 0 1 3 0 3
Stati Uniti Frank Kaminsky S Charlotte Hornets 19:50 12-16 9-13 0-0 1 2 3 2 0 0 1 0 33
Stati Uniti Brandon Ingram R Los Angeles Lakers 16:26 2-4 0-2 0-0 2 1 3 0 0 1 1 0 4
Stati Uniti Jahlil Okafor S Philadelphia 76ers 14:34 5-6 0-0 0-2 0 2 2 0 0 1 1 0 10
Totale 200 60-97 18-44 3-7 12 24 36 22 6 9 16 2 141
All. Stati Uniti Jay Larrañaga Boston Celtics

Sabato[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'NBA All-Star Saturday Night si disputano: lo Skills Challenge, il Three-Point Contest e lo Slam Dunk Contest.

Skills Challenge[modifica | modifica wikitesto]

Il "Taco Bell Skills Challenge" è una sfida di abilità, disputata tra giocatori NBA in attività.


  Quarti di finale Semifinali Finale
                           
   John Wall X  
 Gordon Hayward O  
   Gordon Hayward O  
   Isaiah Thomas X  
 Isaiah Thomas O
   Devin Booker X  
     Gordon Hayward X
   Kristaps Porziņģis O
   DeMarcus Cousins X  
 Kristaps Porziņģis O  
   Kristaps Porziņģis O
   Nikola Jokić X  
 Anthony Davis X
   Nikola Jokić O  


Three-Point Contest[modifica | modifica wikitesto]

Il "Foot Locker Three Point Contest" è la gara tra i migliori tiratori da 3 punti.

Slam Dunk Contest[modifica | modifica wikitesto]

Al "Verizon Slam Dunk" partecipano i migliori schiacciatori del campionato.

Giocatore Squadra 1º t. Fin.
Stati Uniti Glenn Robinson III Indiana Pacers 91 (50+41) 94 (44+50)
Stati Uniti Derrick Jones Phoenix Suns 95 (45+50) 87 (37+50)
Stati Uniti DeAndre Jordan Los Angeles Clippers 84 (41+43) -
Stati Uniti Aaron Gordon Orlando Magic 72 (38+34) -

Domenica[modifica | modifica wikitesto]

All Star Game[modifica | modifica wikitesto]

New Orleans
14 febbraio 2016
Western Conference192 – 182
(48-53, 97-92, 144-139)
referto
Eastern ConferenceSmoothie King Center (15.701 spett.)
Arbitri: Stati Uniti Ken Mauer
Stati Uniti Ed Malloy
Stati Uniti Tom Washington

Western Conference[modifica | modifica wikitesto]

Western Conference

Giocatore Squadra MIN FG 3FG FT RO RD. RIM AST FP RUB PER ST PT
Stati Uniti Anthony Davis New Orleans Pelicans 32 26-39 0-4 0-0 4 6 10 0 2 0 1 1 52
Stati Uniti Kevin Durant Golden State Warriors 27 9-16 2-8 1-2 4 6 10 10 2 0 0 1 21
Stati Uniti Kawhi Leonard San Antonio Spurs 15 2-4 0-2 0-0 0 2 2 2 1 0 0 0 4
Stati Uniti Stephen Curry Golden State Warriors 28 8-16 5-11 0-0 1 3 4 6 1 0 0 3 21
Stati Uniti James Harden Houston Rockets 30 4-9 4-9 0-0 0 7 7 12 0 0 10 2 12
Riserve
Stati Uniti Draymond Green Golden State Warriors 17 1-2 0-0 0-0 0 7 7 6 3 0 2 1 2
Stati Uniti DeMarcus Cousins Sacramento Kings 2 1-3 1-3 0-0 0 0 0 0 1 0 0 0 3
Stati Uniti Gordon Hayward Utah Jazz 17 4-7 0-3 0-0 1 0 1 2 4 0 0 0 8
Spagna Marc Gasol Memphis Grizzlies 21 5-7 0-2 0-0 3 7 10 8 1 1 2 0 10
Stati Uniti DeAndre Jordan Los Angeles Clippers 13 3-5 0-2 0-0 0 3 3 2 0 0 0 1 6
Stati Uniti Russell Westbrook Oklahoma City Thunder 20 16-26 7-13 2-2 2 3 5 7 1 0 2 1 41
Stati Uniti Klay Thompson Golden State Warriors 18 5-9 2-6 0-0 0 2 2 5 0 0 0 1 12
Totale 84-143 21-63 3-4 15 46 61 60 16 1 17 11 192
All. Stati Uniti Steve Kerr Golden State Warriors

Eastern Conference[modifica | modifica wikitesto]

Eastern Conference

Giocatore Squadra MIN FG 3FG FT RO RD RIM AST FP RUB PER ST PT
Stati Uniti LeBron James Cleveland Cavaliers 19 10-17 3-8 0-0 0 3 3 1 0 0 4 2 23
Stati Uniti Jimmy Butler Chicago Bulls 19 3-4 0-1 0-0 0 3 3 2 1 0 1 0 6
Grecia Giannīs Antetokounmpo Milwaukee Bucks 23 14-17 0-1 2-2 3 3 6 1 3 1 0 0 30
Stati Uniti Kyrie Irving Cleveland Cavaliers 22 8-12 6-8 0-0 2 5 7 14 3 0 2 1 22
Stati Uniti DeMar DeRozan Toronto Raptors 24 8-15 0-0 0-0 1 4 5 6 2 0 4 0 16
Riserve
Stati Uniti Paul Millsap Atlanta Hawks 13 2-4 1-3 0-0 0 5 5 3 1 0 0 0 5
Stati Uniti Paul George Indiana Pacers 22 6-16 0-7 0-0 0 5 5 3 0 0 0 0 12
Stati Uniti Carmelo Anthony[5] New York Knicks 19 4-8 2-6 0-0 0 3 3 0 0 0 0 0 10
Stati Uniti John Wall Washington Wizards 21 6-12 0-2 0-0 1 5 6 4 4 0 3 1 12
Stati Uniti Isaiah Thomas Boston Celtics 19 7-15 4-10 2-2 1 0 1 3 0 0 2 0 20
Stati Uniti Kemba Walker Charlotte Hornets 20 3-6 1-4 0-0 1 2 3 6 1 0 0 0 7
Stati Uniti Kyle Lowry Toronto Raptors 18 7-11 5-9 0-0 1 2 3 0 2 0 3 1 19
Totale 78-137 22-59 4-4 10 40 50 43 17 1 19 5 182
All. Stati Uniti Brad Stevens Boston Celtics

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rising Stars, che spettacolo! Vince il Resto del Mondo, Murray MVP, NBA. URL consultato il 18 febbraio 2017.
  2. ^ Guillermo Hernangómez sostituisce l'infortunato Emmanuel Mudiay, sophomore dei Denver Nuggets.
  3. ^ Álex Abrines sostituisce l'infortunato Joel Embiid, rookie dei Philadelphia 76ers.
  4. ^ Nikola Jokić In sostituzione di Joel Embiid dei Philadelphia 76ers.
  5. ^ Carmelo Anthony in sostituzione dell'infortunato Kevin Love dei Cleveland Cavaliers

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro