Kristaps Porziņģis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kristaps Porziņģis
Kristaps Porzingis.jpg
Nazionalità Lettonia Lettonia
Altezza 221 cm
Peso 109 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande / centro
Squadra N.Y. Knicks
Carriera
Giovanili
2001-2010Liepājas lauvas
2010-2012Siviglia
Squadre di club
2012-2015Siviglia 73 (622)
2015-N.Y. Knicks186 (3.312)
Nazionale
2013Lettonia Lettonia U-189 (104)
2017-Lettonia Lettonia
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2018

Kristaps Porziņģis (pron. 'kris.taps 'pʊ͡ɔr.ziɲ.ɟis; Liepāja, 2 agosto 1995) è un cestista lettone, ala grande dei New York Knicks.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Porziņģis è un giocatore che può giocare sia da ala grande che da centro. Nonostante sia dotato di un fisico imponente (2,21 m di altezza per 108.9 kg di peso), possiede una buonissima tecnica, con un agile movimento di gambe e un'ottima percentuale nei tiri da tre punti. Per questi motivi è in grado di essere pericoloso sia dal pitturato, sia dal perimetro. Tra i suoi punti deboli vi figurano una scarsa tenuta mentale e un'elevata concentrazione di falli che spesso gli costa minuti in panchina per evitare l'espulsione. Viene spesso paragonato a giocatori del calibro di Dirk Nowitzki o Pau Gasol.[1][2][3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto in una famiglia di cestisti: suo padre Tālis ha giocato come semi-professionista prima di diventare un autista di autobus, mentre la madre Ingrīda ha giocato per le nazionali giovanili lettoni. Ha due fratelli maggiori: Mārtiņš, più grande di 15 anni e anch'egli giocatore di basket, e Jānis, più grande di 13 anni e cestista professionista che ha giocato diversi anni in giro per l'Europa, in particolare tra Lettonia e Italia.

Inizia a giocare a 6 anni nelle giovanili del BK Liepājas, dove rimane fino all'età di 15 anni. In questo periodo un agente lettone spedì diversi video di Porziņģis a squadre spagnole e italiane e nel 2010 il Cajasol Sevilla, squadra del campionato spagnolo, lo chiama a sostenere un provino per le giovanili. All'epoca era alto 2.03 m e pesava 71 kg. Nonostante un provino sostenuto sottotono a causa del clima caldo, inusuale al giocatore, Porziņģis venne ingaggiato dal Siviglia. Successivamente alla firma del contratto, gli venne diagnosticata anemia, che gli causava fatica, debolezza, respiro corto e difficoltà nell'allenarsi.[4]

Dopo un iniziale e difficile periodo di ambientamento, dovuto alla diversità di ambiente e di lingua e alla difficoltà nell'allenarsi a causa dell'anemia, riuscì ad ambientarsi grazie all'aiuto di una nutrizionista, che riuscì a risolvere i suoi problemi di salute, e al fatto di aver preso confidenza con lo spagnolo. Rimase due anni nelle giovanili del Siviglia, arrivando nel secondo anno ad una media a partita di 16,6 punti, 8,4 rimbalzi, e 2,6 stoppate, con il 48,1 % dei tiri da tre.

Professionista con il Siviglia (2012-2015)[modifica | modifica wikitesto]

Porziņģis inizia la sua carriera da professionista con il Siviglia nella stagione 2012-13 sotto la guida di Aíto García Reneses. Fa il suo esordio in campionato il 29 settembre 2012 contro il Murcia e in Eurocup il 16 gennaio 2013 contro lo Spartak San Pietroburgo. Segna il suo primo canestro il 20 febbraio in uno spareggio sempre contro lo Spartak.

La seconda stagione con il Siviglia inizia nel migliore dei modi, mettendo a segno 12 punti, 6 rimbalzi e 4 stoppate contro il Saski Baskonia. Durante tutto l'anno colleziona molteplici prestazioni positive e sigla un career-high di 20 punti il 6 aprile 2014 contro il Real Madrid; a fine stagione viene premiato con l'inclusione nel primo quintetto dei migliori giovani della Liga ACB della stagione 2013-14.

Porzingis a rimbalzo contro Kris Humphries (all'epoca giocatore degli Washington Wizards)

Nella stagione 2014-15 Porziņģis si impone come rivelazione della stagione. Nella partita di Eurocup contro la Virtus Roma mette a referto un'ottima prestazione, con 18 punti, 7 rimbalzi, 4 assist, 4 palle rubate e 2 stoppate. Sigla la sua prima doppia-doppia a novembre contro l'Estudiantes. Registra un season-high di 19 punti in Eurolega l'11 febbraio 2015 contro i polacchi del Turów Zgorzelec, replicato in campionato il 18 aprile contro l'Assigna Manresa. Il 15 aprile viene insignito del premio ULEB Eurocup Rising Star, assegnato al miglior giovane della stagione dell'Eurocup, e un mese dopo viene riconfermato all'interno del primo quintetto dei giovani della Liga ACB della stagione, dopo aver contribuito ad evitare la retrocessione al Siviglia.

New York Knicks (2015-)[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 aprile 2015 si rende eleggibile per il Draft NBA e viene da subito considerato tra i primi 5 prospetti più interessanti. Il 26 giugno 2015 viene selezionato come quarta scelta assoluta al Draft NBA 2015 dai New York Knicks.[5]

Il 7 febbraio 2018 subisce un grave infortunio (rottura del legamento crociato anteriore) nella gara persa per 103-89 contro i Milwaukee Bucks che lo tiene fuori per tutta la stagione e parte della successiva.[6][7]

Statistiche NBA[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 15 marzo 2018.

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2015-2016 Stati Uniti New York Knicks NBA 72 72 2047 292/643 81/243 201/240 526 94 53 134 1028
2016-2017 Stati Uniti New York Knicks NBA 66 65 2164 331/671 112/314 198/252 475 97 47 129 1196
2017-2018 Stati Uniti New York Knicks NBA 48 48 1553 300/660 90/229 218/275 316 57 36 115 1088
Totale carriera 186 185 5764 923/1974 90/229 617/767 1317 248 136 378 3312

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Siviglia: 2014-2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nba, Porzingis sceglie i suoi mentori: Nowitzki e... McGregor, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 07 febbraio 2018.
  2. ^ (EN) Kristaps Porzingis: Becoming the modern-day Dirk Nowitzki, in Hoops Habit, 05 agosto 2017. URL consultato il 07 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) Derek Fisher Talks Kristaps Porzingis, Pau Gasol Comparisons, in Daily Knicks, 20 luglio 2015. URL consultato il 07 febbraio 2018.
  4. ^ (EN) Javier Gancedo, Kristaps Porzingis, Baloncesto Seville, in eurocupbasketball.com, 9 ottobre 2014. URL consultato il 28 giugno 2015.
  5. ^ (EN) Scott Cacciola, 2015 N.B.A. Draft: Kristaps Porzingis Drafted by Knicks With Fourth Overall Pick, in nytimes.com, 26 giugno 2015. URL consultato il 26 giugno 2015.
  6. ^ (IT) Nba, New York nei guai: il 2018 di Porzingis è già finito!, in LaStampa.it. URL consultato il 07 febbraio 2018.
  7. ^ (EN) NBA.com staff reports, New York Knicks' Kristaps Porzingis suffers torn ACL in left knee | NBA.com, in NBA.com. URL consultato il 07 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71145424539986830723