Anthony Davis (cestista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anthony Davis
20140101 Anthony Davis shoots free throws (2).JPG
Davis con la maglia dei New Orleans Pelicans
Nome Anthony Marshon Davis
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 208 cm
Peso 115 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande, centro
Squadra N. Orleans Pelicans
Carriera
Giovanili
Perspectives Charter School
2011-2012 Kentucky Wildcats
Squadre di club
2012-2013 N.O. Hornets 64 (867)
2013- N. Orleans Pelicans 196 (4.531)
Nazionale
2012- Stati Uniti Stati Uniti 23 (212)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Londra 2012
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Spagna 2014
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 aprile 2016

Anthony Marshon Davis (Chicago, 11 marzo 1993) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con i New Orleans Pelicans.

È considerato uno delle migliori ali grandi e uno dei migliori giocatori in generale tra quelli attualmente attivi nella NBA. Imponente è soprattutto la sua facilità di tiro non comune ad un lungo. Viene considerato da molti esperti NBA la futura stella della lega.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High school e college[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella zona sud di Chicago, Davis ha giocato nella Perspectives Charter High School, iscritta alla Chicago Public High School League. Rimasto praticamente sconosciuto agli addetti ai lavori fino al 2010[1], venne scoperto nella primavera dello stesso anno dopo una serie di partite di esibizione in Amateur Athletic Union. Nel 2011 è stato nominato High School All-American da Dime Magazine[2], ESPN[3], Jordan Brand Classic[4], McDonald's All-American[5], Parade[6], SLAM Magazine[7] e USA Today[8].

Nel 2011 si trasferisce ai Wildcats dell'Università del Kentucky: disputa 40 partite totali, mettendo a referto 567 punti (media di 14,2 a partita). L'anno successivo vince il campionato NCAA mantenendo una media di 15,2 punti e 11,2 rimbalzi a partita[9]. Alla fine della competizione viene nominato Most Outstanding Player.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2012-2013[modifica | modifica wikitesto]

Davis nel 2013

Al termine del campionato NCAA 2012, Davis si dichiara eleggibile per il draft NBA dello stesso anno; qui viene selezionato come prima scelta assoluta dai New Orleans Hornets. Esordisce contro i San Antonio Spurs il 31 ottobre 2012. Il 2 novembre 2013, in occasione del successo interno sui Charlotte Bobcats, mette a referto 6 palle recuperate e 6 stoppate, impresa riuscita in precedenza solo a Hakeem Olajuwon, David Robinson e Andrei Kirilenko[10].

Stagione 2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2013-2014 vede la sua esplosione: il lungo da Kentucky, con 21 punti e 10 rimbalzi di media, diviene il giocatore franchigia, la speranza a cui s'aggrappa la città di New Orleans per riemergere da una serie di stagioni deludenti dopo l'addio di Chris Paul. Davis s'impone come All-Star e talento più roseo dell'NBA, oltre che difensore dominante, come testimoniano le quasi 3 stoppate a partita (il migliore della stagione). Dopo un brillante inizio, dovuto all'entusiasmo e alla freschezza d'un gruppo giovane, a cui in estate sono stati aggiunti Tyreke Evans e l'All-Star Jrue Holiday, la squadra però chiude con un modesto 34-48 al 12º posto della Western Conference, a causa soprattutto dei numerosi infortuni.

Stagione 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Davis in palleggio nel febbraio 2014

Il 2014-2015 impone Davis come giocatore dominante e serio candidato al titolo di MVP. Alle ben note doti di eccelso difensore, aggiunge quelle di attaccante straordinario: movimenti in post, tiro dal palleggio con lungo raggio, atletismo debordante in transizione, lo rendono semplicemente immarcabile. Al termine di una lotta serratissima con OKC, trascina i suoi Pelicans alla prima post season dal 2011, dove perderanno al primo turno contro i Warriors per 4-0.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2012 figura tra i diciotto preconvocati della nazionale statunitense per le Olimpiadi di Londra[11]. Il 14 luglio viene ufficializzata la sua presenza ai Giochi in sostituzione dell'infortunato Blake Griffin[12]. Nell'estate del 2014 viene chiamato a far parte della squadra che disputerà i Mondiali di Spagna; nella competizione Anthony trascina, insieme a Kyrie Irving (che verrà nominato MVP del torneo), il team USA alla vittoria in finale contro la Serbia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

NCAA[modifica | modifica wikitesto]

Kentucky Wildcats: 2012

NBA[modifica | modifica wikitesto]

First Team: 2015
Second Team: 2015
First Team: 2013
2014 - 2015 - 2016

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

  • Medaglia d'oro ai Giochi Olimpici di Londra 2012
  • Medaglia d'oro ai Mondiali di Spagna 2014

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2012-2013 Stati Uniti New Orleans Hornets NBA 64 60 1846 349/676 0/6 169/225 522 63 75 112 867
2013-2014 Stati Uniti New Orleans Pelicans NBA 67 66 2358 522/1005 2/9 348/440 673 105 89 189 1394
2014-2015 Stati Uniti New Orleans Pelicans NBA 68 68 2455 642/1199 1/12 371/461 696 149 100 200 1656
2015-2016 Stati Uniti New Orleans Pelicans NBA 61 61 2164 560/1136 35/108 326/430 627 116 78 125 1481
Totale carriera 260 256 8822 2073/4016 38/135 1214/1556 2518 433 342 626 5398

Dati aggiornati il 29 aprile 2016.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e dei punti in Nazionale - Stati Uniti Stati Uniti
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Punti Note
12/07/2012 Las Vegas Stati Uniti Stati Uniti 113 - 59 Rep. Dominicana Rep. Dominicana Amichevole 9 [13]
19/07/2012 Manchester Regno Unito Regno Unito 78 - 118 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole 11 [14]
24/07/2012 Barcellona Spagna Spagna 78 - 100 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole 0 [15]
29/07/2012 Londra Stati Uniti Stati Uniti 98 - 71 Francia Francia Olimpiadi 2012 3 [16]
31/07/2012 Londra Tunisia Tunisia 63 - 110 Stati Uniti Stati Uniti Olimpiadi 2012 12 [17]
02/08/2012 Londra Stati Uniti Stati Uniti 156 - 73 Nigeria Nigeria Olimpiadi 2012 9 [18]
06/08/2012 Londra Argentina Argentina 97 - 126 Stati Uniti Stati Uniti Olimpiadi 2012 2 [19]
08/08/2012 Londra Stati Uniti Stati Uniti 119 - 86 Australia Australia Olimpiadi 2012 0 [20]
10/08/2012 Londra Argentina Argentina 83 - 109 Stati Uniti Stati Uniti Olimpiadi 2012 0 [19]
12/08/2012 Londra Stati Uniti Stati Uniti 107 - 100 Spagna Spagna Olimpiadi 2012 0 [21]
30/08/2014 Bilbao Stati Uniti Stati Uniti 114 - 55 Finlandia Finlandia Mondiali 2014 17 -
Totale Presenze 11 Punti 63

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Michael O'Brien, Davis no longer a hidden talent, in Chicago Sun-Times, 5 agosto 2010. URL consultato il 6 giugno 2012.
  2. ^ (EN) 2010-11 Dime/2K Sports High School All-American Team, in Dime Magazine, 11 maggio 2011. URL consultato il 6 giugno 2012.
  3. ^ (EN) 2011-12 ESPN.com All-America teams, in ESPN, 8 novembre 2011. URL consultato il 6 giugno 2012.
  4. ^ (EN) All-Time Jordan Brand All-Americans, jordanbrandclassic.com. URL consultato il 6 giugno 2012.
  5. ^ (EN) 2011 McDonald's All-Americans, in ESPN, 10 febbraio 2011. URL consultato il 6 giugno 2012.
  6. ^ (EN) Brian McLaughlin, Meet PARADE's All-America High School Boys Basketball Team, in Parade, 3 aprile 2011. URL consultato il 6 giugno 2012.
  7. ^ (EN) Ben Osborne, 2011 SLAM HS All-Americans, in SLAM Magazine, 18 maggio 2011. URL consultato il 6 giugno 2012.
  8. ^ (EN) Dustin Snipes, 2011 All-USA boys basketball: Austin Rivers is player of year, in USA Today, 27 aprile 2011. URL consultato il 6 giugno 2012.
  9. ^ (EN) Anthony Davis Claims Kentucky's First Naismith Trophy as Men's College Player of the Year, naismithawards.com. URL consultato il 6 giugno 2012.
  10. ^ Player Game Finder (en) Basketball-reference.com
  11. ^ Team Usa, convocati Harden e Anthony Davis, in Corriere dello Sport, 9 maggio 2012. URL consultato il 6 giugno 2012.
  12. ^ (EN) USA - Americans add Davis to roster, FIBA. URL consultato il 14 luglio 2012.
  13. ^ (EN) Referto USA-DOM (PDF), USA Basketball. URL consultato il 14 luglio 2012.
  14. ^ (EN) Referto GBR-USA (PDF), USA Basketball. URL consultato il 21 luglio 2012.
  15. ^ (EN) Referto ESP-USA (PDF), USA Basketball. URL consultato il 24 luglio 2012.
  16. ^ (EN) Referto USA-FRA, FIBA. URL consultato il 28 agosto 2012.
  17. ^ (EN) Referto TUN-USA, FIBA. URL consultato il 28 agosto 2012.
  18. ^ (EN) Referto USA-NGR, FIBA. URL consultato il 28 agosto 2012.
  19. ^ a b (EN) Referto ARG-USA, FIBA. URL consultato il 28 agosto 2012.
  20. ^ (EN) Referto USA-AUS, FIBA. URL consultato il 28 agosto 2012.
  21. ^ (EN) Referto USA-ESP, FIBA. URL consultato il 28 agosto 2012.
  22. ^ (EN) Referto USA-FIN, FIBA. URL consultato il 4 luglio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]