Libro del respirare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frammento originale del papiro considerato quale fonte del Libro di Abramo, testo sacro del mormonismo. Gli egittologi lo hanno identificato col Libro del respirare egizio e rifiutano l'interpretazione fatta da Joseph Smith.

Il Libro del respirare è un insieme di antichi testi funerari egizi, composti per aiutare il defunto a continuare a esistere nel Duat, l'aldilà della religione egizia[1]. La più antica copia conosciuta risale approssimativamente al 350 a.C.[2] Altre copie rinvenute dagli archeologi risalgono al periodo tolemaico (305 - 30 a.C.) e alla dominazione romana dell'Egitto, almeno fino al II secolo d.C.[3]

Il Libro aveva originariamente i titoli: Lettera per respirare che Iside creò per Suo Fratello Osiride; La prima lettera per respirare; La seconda lettera per respirare. Tali testi si sono conservati in varie stesure con numerose varianti, le quali hanno portato spesso gli studiosi a confonderli fra di loro[4]. Il termine "respirare" nel titolo è una metafora riguardante la vita che il defunto sperava di riottenere nell'aldilà. Il Libro contiene esortazioni alle divinità egizie perché accettino il defunto fra di loro[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Libro del respirare e un suo nuovo esemplare nel papiro demotico n.766 del Museo Egizio di Torino, jstor.org.
  2. ^ Hornung, Erik (1999). The Ancient Egyptian Books of the Afterlife. David Lorton (trad.). Cornell University Press. pp.23-5
  3. ^ Smith, Mark (2009). Traversing Eternity: Texts for the Afterlife from Ptolemaic and Roman Egypt. Oxford University Press. ISBN 978-0-19-815464-8. pp.462, 500, 521
  4. ^ Smith 2009, pp. 462, 499, 514
  5. ^ Smith 2009, pp. 466, 503, 517–518

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hornung, Erik (1999). The Ancient Egyptian Books of the Afterlife. David Lorton (trad.). Cornell University Press.
  • Nibley, Hugh. "What is 'The Book of Breathings'?". BYU Studies, Vol. 11, No. 2, (Winter, 1971). BYU. pp. 153–187.
  • Smith, Mark (2009). Traversing Eternity: Texts for the Afterlife from Ptolemaic and Roman Egypt. Oxford University Press. ISBN 978-0-19-815464-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]