Horkapet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Horkapet ("Horus toro del cielo") è una divinità egizia appartenente alla religione dell'antico Egitto, un aspetto del grande dio Horus. Nella mitologia e nell'astronomia egizie, Horkapet personificava il pianeta Saturno[1][2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel "Libro di Nut", raccolta di testi astronomici egizi, e precisamente nel capitolo dedicato ai pianeti, le righe 153-159 menzionano una battaglia cosmica fra gli Seth e Horus avvenuta al tramonto e sedata dall'intervento del dio Thot[1]. I celesti "seguaci di Seth", così come Seth stesso, si sarebbero trovati nel cielo occidentale. Siccome Horus era tradizionalmente posizionato a occidente e il pianeta Saturno era denominato "Stella dell'Occidente", sembra assai verosimile che, nella credenza egizia, il pianeta Saturno e Horus nel suo aspetto del dio Horpaket, "Horus toro del cielo", coincidessero[3].

Copia di Karl Richard Lepsius della volta della camera funeraria di Seti I con la riproduzione del cielo, delle 36 "stelle decane" (Baktiu) degli astri e delle maggiori costellazioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Alexandra von Lieven, Grundriss des Laufes der Sterne – Das sogenannte Nutbuch, Copenhagen, The Carsten Niebuhr Institute of Ancient Eastern Studies, 2007, pp. 199-200, ISBN 978-87-635-0406-5.
  2. ^ (EN) Margaret Bunson, Encyclopedia of Ancient Egypt, Infobase Publishing, 14 maggio 2014, ISBN 978-1-4381-0997-8. URL consultato il 12 maggio 2017.
  3. ^ Christian Leitz, Lexikon der ägyptischen Götter und Götterbezeichnungen, vol. 5, Lovanio, Peeters, 2002, Orientalia Lovaniensia analecta, 114, p. 293, ISBN 90-429-1150-6.