Sokar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Sokar (disambigua).
Papiro raffigurante Sokar-Osiride

Sokar è una divinità della mitologia egizia, il cui culto era legato alla necropoli di Menfi.

O34
V31
D21
A40

skr - Sokar
Talvolta anche:

O34
V31
D21
G10

Una delle raffigurazioni più frequenti di questa divinità, identificata talvolta con Ptah o con Osiri, era quella di un falco mummificato o di una mummia con la testa di falco.
L'epiteto principale con cui Sokar viene nominato è:

n
i
r
Z1
s V2
Z2
N25

ni r3 st3w - quello di Rastau
deriva dal nome della necropoli di Menfi:

r
Z1
E17 Z2
N25

Rastau, La porta del regno sotterraneo di Osiri

Sokar possedette anche un'equivalente femminile in

O34
V31
r
t H8
B1

skrt - Sokaret

Sokaret è anche uno degli appellativi di Hathor.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel popolare fumetto Tex, Sokar è il nome segreto e maledetto di Rakos, un antico sacerdote condannato da Iside a incarnare il male per aver osato sollevare il suo velo durante il periodo in cui esistevano due regni in Egitto. Viene distrutto da El Morisco una volta che questi pronuncia il suo nome segreto, ma il suo spirito continuerà a vagare in cerca di vendetta. Il personaggio compare negli albi 228 e 229 della serie.
  • Nel telefilm di fantascienza Stargate SG-1 un Goa'uld si è impersonificato nella figura del dio Sokar.


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Tosi, Dizionario enciclopedico delle divinità dell'antico Egitto, vol.I, Ananke, ISBN 88-7325-064-5
  • Margaret Bunson, Enciclopedia dell'antico Egitto, Fratelli Melita Editori, ISBN 88-403-7360-8

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]