Ihi (divinità)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ihi ossia "Horus che unisce le Due Terre", era il nome greco della divinità egizia Hor-sma-tawy,

G5F36N16
N16
N21 N21

ḥr sm3 t3wy

chiamato anche Harsomtus, ed erede della regalità divina il cui centro di maggior culto era il tempio di Hathor a Dendera.

La dea Hathor allatta l'infante Harsomtus

Come tutte le antiche divinità, apparteneva ad una triade come figlio di Hathor e di Horus di Behedet ed era forma sincretica di Harsiesi e di Horo dal quale si differenziava per essere contemporaneamente dio-padre e dio-figlio (Tosi).

Ogni anno nel tempio avvenivano solenni celebrazioni rievocanti le nozze tra Horus e Hathor "Figlia di Ra" e dove vi sono le rappresentazioni più importanti dell'infante Harsomtus detto anche Ihi.

Una scena riproduce Ptah che conduce il sovrano defunto davanti alla triade ed il fanciullo è rappresentato mentre suona un sistro in segno di giubilo divenendo così successivamente il dio della musica, venerato fin dall'Antico Regno.

Un'altra raffigurazione mostra il concepimento di Harsomtus, identico alla genesi di Horo, con la madre Iside che sotto le sembianze di avvoltoio sovrasta il corpo di Osiride per riceverne il seme.

Vicino al tempio, nell'edificio di epoca romana del Mammisi o Casa della nascita dedicato ad Harsomtus e simboleggiante il luogo della nascita del bambino divino, vi sono numerosi bassorilievi che lo ritraggono unitamente a Bes, dio preposto al matrimonio ed al parto ed anche nel secondo mammisi della XXX dinastia, ed ampliato in età tolemaica, i fregi hanno per tema la nascita del dio.

Veniva anche raffigurato come un fanciullo, personificazione del dio sole infante, posto sopra il fiore di loto primordiale.

Altri nomi[modifica | modifica wikitesto]

  • Harsomtu
  • Harsomtus
  • Ehi
  • Ahi

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kent R. Weeks - I tesori di Luxor e della Valle dei Re - Edizioni White Star - ISBN 88-8095-854-2
  • Mario Tosi - Dizionario Enciclopedico delle Divinità dell'Antico Egitto - Ed. Ananke - ISBN 88-7325-064-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN15832957 · GND (DE128839228 · CERL cnp00513533 · WorldCat Identities (EN15832957
Antico Egitto Portale Antico Egitto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antico Egitto