Junior Eurovision Song Contest 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Junior Eurovision Song Contest 2016
JESC 2016 Mariam Mamadashvili (Georgia) (2).jpg
La vincitrice della manifestazione, Mariam Mamadashvili
EdizioneXIV (14ª)
Periodo20 novembre 2016
SedeMediterranean Conference Centre, La Valletta, Malta Malta
PresentatoreBen Camille
Valerie Vella
Emittente TVPBS in Eurovisione
Partecipanti17
RitiriMontenegro Montenegro
San Marino San Marino
Slovenia Slovenia
RitorniCipro Cipro
Israele Israele
Polonia Polonia
VincitoreGeorgia Georgia (3º)
con la canzone:
Mzeo
SecondoArmenia Armenia
TerzoItalia Italia
Cronologia
20152017

La quattordicesima edizione del Junior Eurovision Song Contest si è svolta il 20 novembre 2016 presso il Mediterranean Conference Centre di La Valletta, nell'isola di Malta.

Il concorso si è articolato in un'unica finale condotta da Ben Camille e Valerie Vella, ed è stato trasmesso in 23 paesi (inclusa l'Australia, la Nuova Zelanda e gli Stati Uniti). La durata totale del concorso è stata di 2 ore.

In questa edizione Cipro, Israele e la Polonia hanno confermato il loro ritorno, mentre il Montenegro e la Slovenia hanno annunciato il proprio ritiro.

La vincitrice è stata Mariam Mamadashvili per la Georgia con Mzeo.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La città che ha ospitato il Junior Eurovision Song Contest 2014

L'emittente televisiva maltese PBS è stata incaricata dal comitato dell'Unione europea di radiodiffusione (UER) a ricevere l'onore di organizzare la manifestazione, diventando il terzo paese ad organizzare l'evento in una seconda occasione dopo i Paesi Bassi e l'Ucraina. Si tratta inoltre del secondo evento legato all'Eurovisione ad essere organizzato nell'isola dopo il Junior Eurovision Song Contest 2014.[1]

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Il Mediterraneum Conference Center, sede del Junior Eurovision Song Contest 2016.

Il 13 aprile 2016, l'UER e PBS confermarono che la sede sarebbe stato il Mediterranean Conference Centre, centro congressi collocato nella capitale maltese. Il centro congressi, con una capienza tra i 1 400 e i 2 500 posti, ha ospitato numerose conferenze, riunioni, vertici e altri eventi tra cui il vertice di La Valletta sulla migrazione e la riunione dei capi di governo del Commonwealth nel 2015.[1]

Nuovo supervisore esecutivo[modifica | modifica wikitesto]

Jon Ola Sand, il nuovo supervisore esecutivo del Junior Eurovision Song Contest.

Nel dicembre 2015 l'UER ha annunciato che Jon Ola Sand sarebbe subentrato a Vladislav Jakovlev come nuovo supervisore esecutivo della manifestazione a partire dall'edizione 2016, in seguito al termine del contratto di Jakovlev riguardo la permanenza all'interno dell'UER. Prima dell'incarico, Sand è stato il produttore esecutivo dell'Eurovision Song Contest 2010 per poi prendere il ruolo da superiore esecutivo della manifestazione europea a partire dall'edizione 2011.[2]

[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 maggio 2016, durante una conferenza stampa dedicata all'Eurovision Song Contest 2016 a Stoccolma, viene annunciato lo slogan ed il logo di questa edizione.

Lo slogan di questa edizione è stato "Embrace", mentre il logo rappresenta due mani piene di colori incrociate fra loro in modo da creare il senso di un abbraccio.

Essi sono stati progettati dell’emittente PBS con lo scopo di assegnare ad ogni partecipante un determinato valore, inteso come qualità positiva, da "abbracciare" ed interpretarlo a proprio modo durante la manifestazione.[3]

Presentatori[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 ottobre 2016 sono stati annunciati i presentatori di questa edizione: Ben Camille e Valerie Vella.[4]

  • Ben Camille è un presentatore televisivo, noto nel mondo eurovisivo per aver presentato la selezione nazionale maltese per il Junior Eurovision 2016.
  • Valerie Vella è un’attrice e presentatrice televisiva, che ha presentato la finale nazionale del paese in tre diverse occasioni oltre ad essere stata commentatrice per Malta in sei occasioni consecutive tra il 2004 e il 2009.

Inoltre è stato reso noto che Larissa Bonaci avrebbe presentato la cerimonia del Red Carpet presso il Mediterranean Conference Centre, mentre Taryn Mamo Cefai ha presentato la cerimonia d'apertura dal Teatro Manoel.

Sistema di voto[modifica | modifica wikitesto]

Durante una conferenza stampa a Stoccolma vengono annunciate varie modifiche riguardo il sistema di voto in questa edizione. Infatti il televoto, considerato inappropriato per la tipologia della manifestazione, viene sostituito da tre differenti tipi di giurie.[5]

Il primo organo giudicante sono le giurie nazionali composte da adulti e esperti del settore, la seconda è la giuria di esperti composta da Christer Björkman, capo delegazione della Svezia all'Eurovision Song Contest, Mads Grimstad, produttore discografico per conto della Universal Music Group, e i Jedward, rappresentati dell'Irlanda all'Eurovision Song Contest 2011 e 2012, ed infine l'ultimo membro giudicante è quello composto dalle giurie nazionali composte da cinque ragazzi tra i 9 e 14 anni.

Viene modificata inoltre la presentazione dei voti, su un modello simile utilizzato durante l'Eurovision Song Contest 2016, i portavoce annunceranno i voti della giuria degli adulti, successivamente verranno annunciati i punti della giuria di esperti - Christer Björkman, Mads Grimstad e i Jedward - ed infine sarà annunciata la classifica della giuria dei ragazzi.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

     Stati che hanno partecipato in passato ma non nel 2016

Stato[6] Artista[6] Brano[6] Lingua Processo di selezione
Albania Albania Klesta Qehaja Besoj Albanese,
inglese
Festivali i Këngës për Fëmijë 53, 1º giugno 2016[7]
Armenia Armenia Anahit & Mary Tarber Armeno
inglese
Interno, 10 agosto 2016 per le artiste;[8] 28 ottobre 2016 per il brano[9]
Australia Australia Alexa Curtis We Are Inglese Interno, 29 settembre 2016 per l'artista;[10] 7 ottobre 2016 per il brano[11]
Bielorussia Bielorussia Aljaksandr Minënak Мuzyka moich pobed
(Music Is My Only Way)
Russo,
inglese
Nacional'nyj otbor 2016, 26 agosto 2016[12]
Bulgaria Bulgaria Lidija Ganeva Magical Day (Vălšeben den) Bulgaro,
inglese
Decata na Bulgaria sa super, 11 giugno 2016 per l'artista;[13] 2 ottobre 2016 per il brano[14]
Cipro Cipro Giōrgos Michaīlidīs Dance Floor Greco,
inglese
Interno, 17 settembre 2016[15]
Georgia Georgia Mariam Mamadashvili Mzeo Georgiano Interno, 30 settembre 2016 per l'artista;[16] 24 ottobre 2016 per il brano[17]
Irlanda Irlanda Zena Donnelly Bríce ar bhríce Irlandese,
inglese
Junior Eurovision Éire 2016, 6 novembre 2016[18]
Israele Israele Shir & Tim Follow My Heart Ebraico,
inglese
Interno, 26 ottobre 2016 per gli artisti;[19] 8 novembre 2016 per il brano[20]
Italia Italia Fiamma Boccia Cara mamma (Dear Mom) Italiano,
inglese
Interno, 11 ottobre 2016[21]
Macedonia Macedonia Martija Stanojkoviќ Love Will Lead Our Way
(Ljubovta ne vodi)
Macedone,
inglese
Interno; 24 luglio 2016 per l'artista;[22] 10 ottobre 2016 per il brano[23]
Malta Malta
(organizzatore)
Christina Magrin Parachute Inglese Malta Junior Eurovision Song Contest 2016, 16 luglio 2016 per l'artista;[24] 27 ottobre 2016 per il brano[25]
Paesi Bassi Paesi Bassi Kisses Kisses and Dancin' Olandese,
inglese
Interno; 27 maggio 2016 per il gruppo;[26] 1º ottobre 2016 per il brano[27]
Polonia Polonia Olivia Wieczorek Nie zapomnij Polacco,
inglese
Krajowe Eliminacje, 15 ottobre 2016[28]
Russia Russia Water of Life Project Water of Life Russo,
inglese
Akademija Eurovision, 20 luglio 2016[29][30]
Serbia Serbia Dunja Jeličić U la la la Serbo Interno, 6 ottobre 2016[31]
Ucraina Ucraina Sofija Rol' Planet Craves for Love Ucraino,
inglese
Nacvidbir 2016, 10 settembre 2016[32]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è svolta il 20 novembre 2016 alle 16:00 CET; vi hanno gareggiato 17 paesi.

La serata è stata aperta da un'esibizione rivisitata di Not My Soul di Destiny Chukunyere, mentre come Interval Act si sono esibiti Poli Genova, rappresentante della Bulgaria all'Eurovision Song Contest nel 2011 e nel 2016 con If Love Was a Crime, i Jedward, rappresentanti dell'Irlanda all'Eurovision Song Contest nel 2011 e nel 2012 con Hologram ed, infine, tutti i partecipanti con la common song Embrace.

Stato Artista Brano Punti Posizione
01 Irlanda Irlanda Zena Donnelly Bríce ar bhríce 122 10
02 Armenia Armenia Anahit & Mary Tarber 232 2
03 Albania Albania Klesta Qehaja Besoj 38 13
04 Russia Russia Water of Life Project Water of Life 202 4
05 Malta Malta Christina Magrin Parachute 191 6
06 Bulgaria Bulgaria Lidija Ganeva Magical Day (Vălšeben den) 161 9
07 Macedonia Macedonia Martija Stanojkoviќ Love Will Lead Our Way (Ljubovta ne vodi) 41 12
08 Polonia Polonia Olivia Wieczorek Nie zapomnij 60 11
09 Bielorussia Bielorussia Aljaksandr Minënak Muzyka moich pobed (Music Is My Only Way) 177 7
10 Ucraina Ucraina Sofija Rol' Planet Craves for Love 30 14
11 Italia Italia Fiamma Boccia Cara mamma (Dear Mom) 209 3
12 Serbia Serbia Dunja Jeličić U la la la 14 17
13 Israele Israele Shir & Tim Follow My Heart 27 15
14 Australia Australia Alexa Curtis We Are 202 5
15 Paesi Bassi Paesi Bassi Kisses Kisses and Dancin' 174 8
16 Cipro Cipro Giōrgos Michaīlidīs Dance Floor 27 16
17 Georgia Georgia Mariam Mamadashvili Mzeo 239 1
Voto separato delle singole giurie[33]
Pos. Adulti Punti Esperti Punti Ragazzi Punti
1 Georgia Georgia 144 Russia Russia 29 Armenia Armenia 110
2 Armenia Armenia 99 Armenia Armenia 23 Malta Malta 105
3 Paesi Bassi Paesi Bassi 94 Italia Italia 22 Russia Russia 105
4 Bielorussia Bielorussia 92 Bielorussia Bielorussia 20 Italia Italia 103
5 Australia Australia 86 Australia Australia 17 Australia Australia 99
6 Italia Italia 84 Bulgaria Bulgaria 15 Georgia Georgia 83
7 Malta Malta 80 Paesi Bassi Paesi Bassi 15 Bulgaria Bulgaria 68
8 Bulgaria Bulgaria 78 Georgia Georgia 12 Paesi Bassi Paesi Bassi 65
9 Russia Russia 68 Irlanda Irlanda 9 Bielorussia Bielorussia 65
10 Irlanda Irlanda 56 Malta Malta 6 Irlanda Irlanda 57
11 Albania Albania 23 Polonia Polonia 3 Polonia Polonia 36
12 Polonia Polonia 21 Albania Albania 3 Macedonia Macedonia 24
13 Ucraina Ucraina 18 Israele Israele 1 Israele Israele 20
14 Macedonia Macedonia 17 Macedonia Macedonia 0 Albania Albania 13
15 Cipro Cipro 15 Ucraina Ucraina 0 Ucraina Ucraina 12
16 Israele Israele 6 Serbia Serbia 0 Cipro Cipro 12
17 Serbia Serbia 5 Cipro Cipro 0 Serbia Serbia 9
12 punti (Adulti)[33]
A Da
8 Georgia Georgia Albania, Armenia, Bielorussia, Bulgaria, Cipro, Irlanda, Paesi Bassi, Ucraina
2 Bielorussia Bielorussia Israele, Russia
Irlanda Irlanda Italia, Malta
1 Armenia Armenia Serbia
Australia Australia Georgia
Bulgaria Bulgaria Polonia
Italia Italia Macedonia
Malta Malta Australia
12 punti (Esperti)[33]
A Da
1 Bielorussia Bielorussia Christer Björkman
Italia Italia Mads Grimstad
Russia Russia Jedward
12 punti (Ragazzi)[33]
A Da
3 Georgia Georgia Australia, Cipro, Ucraina
2 Armenia Armenia Bielorussia, Bulgaria
Australia Australia Irlanda, Paesi Bassi
Italia Italia Malta, Polonia
Malta Malta Albania, Italia
Paesi Bassi Paesi Bassi Georgia, Israele
Russia Russia Macedonia, Serbia
1 Bielorussia Bielorussia Russia
Polonia Polonia Armenia

Portavoce[modifica | modifica wikitesto]

Giuria[modifica | modifica wikitesto]

I giurati sono stati[34]:

  • Albania Albania: Vikena Kamenica, Altin Goci, Marsela Cibukaj, Klajdi Kopani, Mariza Ikonom e Lind Islami.
  • Armenia Armenia: Hayk Hakobyan, Inga Arshakyan, Emma Asatryan, Lilit Navasardyan e Sevak Melqonyan.
  • Australia Australia: Nic Kelly, Zoe Emanuel, Christopher Miller, Rachel Darby e Delise Kerehona.
  • Bielorussia Bielorussia: Ljuboŭ Šljaher, Juryj Vaščuk, Alena Spirydovič, Vol'ha Plotnikava e Jaŭhen Perlin.
  • Bulgaria Bulgaria: Krasimir Gjulmezov, Milka Miteva, Vjara Panteleeva, Vencislav Avori e Konstantin Belčev.
  • Cipro Cipro: Spyros Spyrou, Giōrgos Zenios, Mikaella Chatzīefrem, Salōmī Chatzīneofutou e Tefkros Neokleous.
  • Georgia Georgia: Nik’a K’ocharovi, Davit Changoshvili, Mariam Ghvaladze, Tamar Gogoreliani e Mariam Chachkhiani.
  • Irlanda Irlanda: Hugh Kelly, Odharnait Ní Chéilleachar, Robert Solyom, Norrie Keane e Cailtlín Uí Chualáin.
  • Israele Israele: Yuval Cohen, Michal Ramot, Kiki Rotstein, Moran Mazor e Daniel Pruzansky.
  • Italia Italia: Alessandro Sgritta, Samantha Suriani, Tommaso Martinelli, Massimo Galanto e Tiziana Cialdea.
  • Macedonia Macedonia: Goran Papazoski, Ile Spasev, Bojana Ilijoska, Goran Naumovski e Bisera Ilijoski.
  • Malta Malta: Deborah Grech, Michelle Spiteri, Leanne Mizzi, Simon Pisani e Valentina Mizzi Rossi.
  • Paesi Bassi Paesi Bassi: Shalisa Laan, Guido Gend, Khirstine Pluijm, Marcel Kuijer e Jozien Dorst.
  • Polonia Polonia: Marcin Kusy, Tomasz Filipczak, Paweł Podgórski, Weronika Bochat e Halina Bisztyga.
  • Russia Russia: Elena Temnikova, Vjačeslav Tjurin, Irina Tjurina, Nikita Kiosse e Oleg Sidorov.
  • Serbia Serbia: Nevenka Leković, Sanja Vučić, Kristina Kovač, Ana Đurić e Dragoljub Ilić.
  • Ucraina Ucraina: Svitlana Tarabarova, Vadim Lisica, Marija Burmaka, Oleksandr Ksenofontov e Valentyn Koval'.

Ogni giurato ha votato i 10 brani preferiti, usando lo stesso sistema di assegnazione dei punti dell'Eurovision Song Contest; la somma di tutti i punteggi dei giurati ha fornito il risultato complessivo della giuria degli adulti. L'UER non ha reso noti i nomi della giuria dei ragazzi per motivi di riservatezza.[34]

Trasmissione dell'evento e commentatori[modifica | modifica wikitesto]

Televisione e radio[modifica | modifica wikitesto]

Paese Emittente Stazione Commentatori Note
Albania Albania RTSH TVSH
RTSH Muzikë
Radio Tirana
Andri Xhahu [35]
Armenia Armenia ARMTV Armenia 1 Avet Barseghyan [36]
Australia Australia SBS SBS One Nessuno
Bielorussia Bielorussia BTRC Belarus 1
Belarus 24
Julija Pjarcova [37]
Bulgaria Bulgaria BNT BNT 1
BNT HD
BNT World
Elena Rozberg
Georgi Kušvaliev
Cipro Cipro CyBC CyBC 2 Kyriakos Pastidīs [38]
Georgia Georgia GPB 1TV Demetre Ergemlidze [39]
Irlanda Irlanda TG4 Eoghan McDermott
Israele Israele IBA Channel 1 Nessuno [40]
Italia Italia Rai Rai Gulp Simone Lijoi
Laura Carusino Vignera
[41]
Macedonia Macedonia MRT MRT 1 Eli Tanaskovska
Malta Malta PBS TVM Nessuno
Nuova Zelanda Nuova Zelanda World FM 88.2 Ewan Spence
Lisa-Jayne Lewis
Sharleen Wright
Ben Robertson
[42]
Paesi Bassi Paesi Bassi NPO NPO Zapp Jan Smit [43]
Polonia Polonia TVP TVP1
TVP Polonia
Artur Orzech [44]
Regno Unito Regno Unito Radio Six International Ewan Spence
Lisa-Jayne Lewis
Sharleen Wright
Ben Robertson
[42][45]
Russia Russia VGTRK Karusel Ol'ga Šelest
Serbia Serbia RTS RTS 2
RTS Sat
Silvana Grujić [46]
Singapore Singapore 247 Disco Heaven Ewan Spence
Lisa-Jayne Lewis
Sharleen Wright
Ben Robertson
[42]
Slovenia Slovenia RTV SLO TV SLO 2 Andrej Hofer [47]
Stati Uniti Stati Uniti WUSB Ewan Spence
Lisa-Jayne Lewis
Sharleen Wright
Ben Robertson
[42]
Ucraina Ucraina NTU UA:Peršyj Timur Mirošnyčenko [48]

Streaming[modifica | modifica wikitesto]

Paese Emittente Piattaforma
Germania Germania ARD/NDR Eurovision.de
Blank map of the world (Robinson projection) (10E).svg Mondo YouTube

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati forniti dal Media Intelligence Service dell’Unione europea di radiodiffusione, il numero di telespettatori totale che ha seguito l'evento in 14 paesi sui 17 partecipanti (dove il dato di ascolto era disponibile) è stato di 3.9 milioni[49], miglior risultato dal 2012. Più della metà della platea televisiva complessiva arriva dalla Polonia, dove hanno l'evento è stato seguito da circa 2.2 milioni di telespettatori.[50]

Paese Telespettatori Share Note
Bulgaria Bulgaria 280 000 [51]
Israele Israele 33 000 2,1% [52]
Italia Italia 50 000 0,3% [53]
Paesi Bassi Paesi Bassi 257 000 [54]
Polonia Polonia 2 200 000 [55]
Slovenia Slovenia 28 800 1,5% [56]

Stati non partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Danimarca Danimarca: il 22 novembre 2015 Jan Lagermand Lundme, presidente dell'emittente DR, ha confermato che il paese non avrebbe preso parte a quest'edizione.[57]
  • Estonia Estonia: durante una conferenza stampa dedicata alla manifestazione, l'UER ha dichiarato che l'emittente ERR ha dimostrato interesse nel prendere parte al concorso, possibilmente per l'edizione 2016.[58] Tuttavia, l'8 settembre 2015, l'UER ha confermato la non partecipazione del paese alla competizione.
  • Francia Francia: dopo aver discusso su un possibile ritorno,[59] l'8 settembre 2015 l'UER ha confermato la non partecipazione del paese alla competizione.
  • Lettonia Lettonia: durante una conferenza stampa dedicata alla manifestazione, l'UER ha dichiarato che l'emittente LTV ha dimostrato interesse nel prendere parte al concorso, possibilmente per l'edizione 2016.[58] Tuttavia, l'8 settembre 2015, l'UER ha confermato la non partecipazione del paese alla competizione.
  • Lituania Lituania: durante una conferenza stampa dedicata alla manifestazione, l'UER ha dichiarato che l'emittente LTR ha dimostrato interesse nel prendere parte al concorso, possibilmente per l'edizione 2016.[58] Tuttavia, l'8 settembre 2015, l'UER ha confermato la non partecipazione del paese alla competizione.
  • Rep. Ceca Rep. Ceca: il 5 luglio 2016 ČT ha confermato che non avrebbe debuttato nella competizione.[60]
  • Slovenia Slovenia: il 26 maggio 2016 RTV SLO ha annunciato il ritiro dall'evento per protesta contro i cambiamenti varati dal'UER alla manifestazione.[61]
  • Svizzera Svizzera: il 5 luglio 2016 RSI ha dichiarato di non partecipare a quest'edizione a causa degli alti costi di partecipazione.[60]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Malta to host the 14th Junior Eurovision Song Contest!., junioreurovision.tv
  2. ^ (EN) EBU fires Executive Supervisor Yakovlev., escdaily.com
  3. ^ (EN) WATCH: Logo and theme of the Junior Eurovision Song Contest Valletta 2016 announced., TVM
  4. ^ (EN) Valerie and Ben to host Junior Eurovision 2016., junioreurovision.tv
  5. ^ (EN) Format changes for the Junior Eurovision 2016., junioreurovision.tv
  6. ^ a b c (EN) Participants of Valletta 2016, su junioreurovision.tv. URL consultato il 18 giugno 2022.
  7. ^ (EN) Anthony Granger, "Klesta Qehaja will represent Albania at Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 1º giugno 2016. URL consultato il 18 giugno 2022.
  8. ^ (EN) Belén García, Anahit & Mary to sing for Armenia at Junior Eurovision 2016!, su esc-plus.com, 10 agosto 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  9. ^ Anahit and Mary will sing 'Tarber' for Armenia, su junioreurovision.tv, 28 ottobre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2017).
  10. ^ Alexa Curtis to represent Australia in Valletta, su junioreurovision.tv, 29 settembre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2017).
  11. ^ Premiere of "We Are" - Australia's song for Junior Eurovision!, su junioreurovision.tv, 21 settembre 2018. URL consultato il 19 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2018).
  12. ^ (EN) Alexander Minenok to sing for Belarus in Malta!, su junioreurovision.tv, 27 marzo 2019. URL consultato il 19 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2019).
  13. ^ (EN) Anthony Granger, Bulgaria: Lidia Ganeva To Junior Eurovision 2016, su Eurovoix, 11 giugno 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  14. ^ (EN) Listen to the Bulgarian song for Junior Eurovision "Magical Day", su ESCplus, 2 ottobre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  15. ^ (EN) Cyprus: George Michaelides' "Dance Floor" Released, su eurovoix.com, 3 ottobre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  16. ^ (EN) Anthony Granger, Georgia: Mariam Mamadashvili To Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 30 settembre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  17. ^ (EN) Georgia: Mariam Mamadashvili To Sing "Mzeo", su eurovoix.com, 24 ottobre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  18. ^ (EN) Ireland: Zena Donnelly's Junior Eurovision Entry, su eurovoix.com, 7 novembre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  19. ^ (EN) Anthony Granger, Israel: Shir & Tim To Represent Israel at Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 26 ottobre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  20. ^ (EN) Israel: "Follow My Heart" is Released, su eurovoix.com, 8 novembre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  21. ^ Junior Eurovision 2016: per l'Italia Fiamma Boccia!, su eurofestivalnews.com, 11 ottobre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  22. ^ Antony Granger, Junior Eurovision '16: Martija Stanojković for Macedonia!, su web.archive.org, 2 agosto 2016. URL consultato il 19 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2016).
  23. ^ (EN) Listen to "Love will Lead our Way", Macedonian entry for Junior Eurovision 2016, su ESCplus, 10 ottobre 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  24. ^ (EN) Christina Magrin to sing for Malta this year, su junioreurovision.tv, 10 maggio 2017. URL consultato il 20 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2017).
  25. ^ (EN) Malta: Christina Magrin To Perform "Parachute", su eurovoix.com, 25 ottobre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  26. ^ (EN) Belén García, Kymora, Stefania & Sterre to represent The Netherlands at Junior Eurovision 2016!, su esc-plus.com, 27 maggio 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  27. ^ (EN) Netherlands: Junior Eurovision Entry "Kisses and Dancin" Revealed, su eurovoix.com, 20 settembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  28. ^ Olivia Wieczorek to represent Poland, su web.archive.org, 29 dicembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2016).
  29. ^ (EN) Anthony Granger, Russia: Sofia Fisenko To Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 16 agosto 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  30. ^ (EN) Anthony Granger, Russia: Sofia Fisenko Becomes Water Of Life Project, su eurovoix.com, 6 ottobre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  31. ^ (EN) Serbia: Dunja Jeličić To Perform "U La La La", su Eurovoix, 6 ottobre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  32. ^ (EN) Anthony Granger, Ukraine: Sofiia Rol To Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 10 settembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  33. ^ a b c d (EN) Results of the Final of Valletta 2016, su junioreurovision.tv. URL consultato il 19 giugno 2022.
  34. ^ a b (EN) Names of Junior Eurovision 2016 Jurors[collegamento interrotto], junioreurovision.tv
  35. ^ (SQ) Zbuloni fituesen e Junior Eurovision Song Contest 2016, su imalbania.com, 20 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  36. ^ (HY) «Մանկական եվրատեսիլ-2016» երգի մրցույը՝ Առաջին ալիքի եթերում, su www.eurovision.am. URL consultato il 20 giugno 2022.
  37. ^ (EN) Belarusian delegation leaves for Junior Eurovision 2016, su tvr.by, BTRC. URL consultato il 21 giugno 2022.
  38. ^ (EL) Dīmītrios Mantzilla, Οι 8 (+1) συμμετοχές της Κύπρου στη Junior Eurovision. Oι επιλογές, οι καλλιτέχνες, τα παρασκήνια, su infegreece.gr, 19 novembre 2016. URL consultato il 21 giugno 2022.
  39. ^ (KA) "საბავშვო ევროვიზია 2016-ის" პირდაპირ ეთერს საზოგადოებრივზე დემეტრე ერგემლიძე გაუძღვება, su web.archive.org, 17 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2016).
  40. ^ (HE) חדשות, רדיו, דיגיטל, שידור חי ועוד | כאן תאגיד השידור הישראלי, su כאן-תאגיד השידור הישראלי, IBA. URL consultato il 20 giugno 2022.
  41. ^ Emanuele Lombardini, Junior Eurovision 2016, Simone Lijoi e Laura Carusino conduttori su Rai Gulp, su eurofestivalnews.com, 13 ottobre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  42. ^ a b c d (EN) Sharleen Wright, Junior Eurovision Live On Your Radio This Sunday, su escinsight.com, 18 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  43. ^ (EN) Jonathan He, Netherlands with girls trio to JESC, su songfestival.be, 28 maggio 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  44. ^ (PL) Olivia Wieczorek jedzie na Eurowizję Junior 2016. Transmisja w TVP1 (wideo), su Media2.pl. URL consultato il 20 giugno 2022.
  45. ^ (EN) Anthony Granger, United Kingdom: Radio Six International To Broadcast Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 9 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  46. ^ Dečja pesma Evrovizije 2016, su www.rts.rs, RTS. URL consultato il 20 giugno 2022.
  47. ^ (SL) Pesem Evrovizije za otroke 2016 na TV Slovenija, su rtvslo.si, RTV SLO. URL consultato il 20 giugno 2022.
  48. ^ (EN) Anthony Granger, Ukraine: Timur Miroshnychenko To Commentate on Junior Eurovision 2017, su eurovoix.com, 22 novembre 2017. URL consultato il 20 giugno 2022.
  49. ^ eurofestival, Junior Eurovision 2016 seguito da 3.9 milioni di telespettatori in 14 Paesi, su Eurofestival News, 2 dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  50. ^ eurofestival, Junior Eurovision 2016: ascolti in calo ovunque, bene solo in Polonia, su Eurofestival News, 25 novembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  51. ^ (EN) Anthony Granger, Bulgaria: 280,000 Viewers Tune in For Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 21 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  52. ^ (EN) Anthony Granger, Israel: 33,000 Viewers Watched Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 21 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  53. ^ Junior Eurovision 2016, ascolti al minimo: in 50.000 su Rai Gulp, su eurofestivalnews.com, 21 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  54. ^ (EN) Anthony Granger, Netherlands: Viewing Figures Hit All Time Low, su Eurovoix, 21 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  55. ^ (EN) Anthony Granger, Poland: 2.2 Million Viewers Watched Junior Eurovision 2016, su eurovoix.com, 21 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  56. ^ (EN) Anthony Granger, Slovenia: 28,800 Watched The Junior Eurovision Song Contest 2016, su eurovoix.com, 25 novembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2022.
  57. ^ (EN) Anthony Granger, Denmark: DR Explains Why They Do Not Participate In Junior Eurovision, su eurovoix.com, 22 novembre 2015. URL consultato il 19 giugno 2022.
  58. ^ a b c (EN) JESC'15: The Baltic States Are Interested In Participating In Junior Eurovision, su Eurovoix, 19 novembre 2015. URL consultato il 19 giugno 2022.
  59. ^ (EN) Anthony Granger, France: Return To Junior Eurovision?, su eurovoix.com, 18 luglio 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  60. ^ a b (EN) JESC'16: Czech Republic & Switzerland Will Not Compete, su Eurovoix, 5 luglio 2016. URL consultato il 19 giugno 2022.
  61. ^ (EN) Slovenia withdraws from Junior Eurovision 2016 over EBU changes, WIWIBLOGGS

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]