Junior Eurovision Song Contest 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Junior Eurovision Song Contest 2005
Ksenia Sitnik JESC 2005.jpg
La vincitrice della manifestazione, Ksenija Sitnik
EdizioneIII (3ª)
Periodo26 novembre 2005
SedeEthias Arena, Hasselt, Belgio Belgio
PresentatoreMarcel Vanthilt
Maureen Louys
Emittente TVRTBF/VRT in Eurovisione
Partecipanti17
Paesi debuttantiRussia Russia
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro
RitiriCipro Cipro
Francia Francia
Polonia Polonia
Svizzera Svizzera
VincitoreBielorussia Bielorussia (1°)
con la canzone:
My vmeste
SecondoSpagna Spagna
TerzoNorvegia Norvegia
Cronologia
20042006

La terza edizione del Junior Eurovision Song Contest si è svolta il 26 novembre 2005 presso l'Ethias Arena di Hasselt, in Belgio.

Il concorso si è articolato in un'unica finale condotta da Marcel Vanthilt e Maureen Louys, ed è stato trasmesso in 18 (inclusa l'Australia) e visto da 25 milioni di spettatori circa.[1] La durata totale del concorso è stata di 2 ore e 15 minuti.

In questa edizione hanno debuttato la Russia e la Serbia e Montenegro, unica partecipazione dello stato prima del referendum sull'indipendenza del Montenegro.

In questa edizione si sono anche visti i primi ritiri della manifestazione, quelli della Francia, Polonia e Svizzera. Inizialmente anche Cipro doveva prendere parte alla manifestazione, ma a causa dei problemi di plagio del brano selezionato, ha annunciato il suo ritiro in extremis, mantenendo tuttavia il diritto di voto.[2]

La vincitrice è stata Ksenija Sitnik per la Bielorussia con My vmeste.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La città che ha ospitato il Junior Eurovision Song Contest 2005

A seguito dei problemi d'organizzazione avvenuti durante l'edizione precedente, l'Unione europea di radiodiffusione (UER), ha annunciato che sarebbero state l'emittenti interessate a presentare una candidatura per organizzare la manifestazione. Il primo paese a presentare una candidatura con successo per ospitare la manifestazione nel 2005 è stato il Belgio.[3]

Nel novembre 2003, sono state pubblicate informazioni secondo cui il concorso si sarebbe svolto nei Paesi Bassi.[4] Nello stesso mese, il coordinatore dell'evento Jeroen Depraetere, ha annunciato che cinque paesi hanno espresso la volontà e l'interesse di organizzare il concorso.[5]

Il 4 marzo 2004, è stato annunciato che il Belgio con le due emittenti nazionali VRT e RTBF avrebbero avuto l'onore di organizzare la manifestazione, battendo altre quattro candidature tra cui quella della Croazia (HRT) e quella dei Paesi Bassi (AVRO).[6]

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

L'Ethias Arena, sede del Junior Eurovision Song Contest 2005.

Nel novembre 2004, è stato annunciato che la città fiamminga di Hasselt avrebbe ospitato l'evento all'interno della Ethias Arena,[7] mentre la data dell'evento è stato annunciata poco dopo la fine dell'edizione precedente, svoltasi a Lillehammer.[3]

Sistema di voto[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema di voto rimane invariato rispetto a quello dell'Eurovision Song Contest, con ogni paese che vota per le proprie 10 canzoni preferite, con punteggi da 1 a 8, 10 e 12. Inoltre, per la prima volta i punti da 1 a 5 apparivano automaticamente sul tabellone, con i portavoce che annunciavano solo i punti da 6 a 8, 10 e 12. I presentatori hanno iniziato assegnando 12 punti a tutti i paesi partecipanti, per evitare un possibile nul points.

Presentatori[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 ottobre 2005 sono stati annunciati i presentatori di questa edizione: Maureen Louys e Marcel Vanthilt.[8]

  • Maureen Louys, presentatrice vallone per RTBF, ha debuttato come presentatrice televisiva nel programma Tu passes quand tu veux con David Antoine.
  • Marcel Vanthilt, presentatore fiammingo per VRT, è salito alla ribalta come membro del gruppo musicale Arbeid Adelt!, per poi intraprendere la carriera di presentatore televisivo sia in Belgio che nei Paesi Bassi.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

     Stati che hanno partecipato in passato ma non nel 2005

Stato[9] Artista[9] Brano[9] Lingua Processo di selezione
Belgio Belgio
(organizzatore)
Lindsay Mes rêves Francese Eurokids 2005, 18 settembre 2005
Bielorussia Bielorussia Ksenija Sitnik My vmeste Russo Junior Eurosong 2005
Croazia Croazia Lorena Jelusić Rock Baby Croato Dječja Pjesma Eurovizije 2005, 3 luglio 2005
Danimarca Danimarca Nikolai Kielstrup Shake Shake Shake Danese MGP Junior 2004, 17 settembre 2005
Grecia Grecia Alexandros & Kallī Tōra eínai ī seirá mas Greco Eurovision Junior 2005
Lettonia Lettonia Kids4Rock Es esmu maza, jauka meitene Lettone Bērnu Eirovīzija 2005
Macedonia Macedonia Denis Dimovski Rodendenski baknež Macedone Junior EuroSong 2005
Malta Malta Thea & Friends Make It Right Inglese Junior Song For Europe 2005
Norvegia Norvegia Malin Reitan Sommer og skolefri Norvegese Melodi Grand Prix Junior 2005, 28 maggio 2005
Paesi Bassi Paesi Bassi Tess Gaerthé Stupid Olandese Junior Songfestival 2005
Regno Unito Regno Unito Joni Fuller How Does It Feel? Inglese Junior Eurovision Song Contest: The British Final 2005, 4 settembre 2005
Romania Romania Alina Eremia Ţurai! Rumeno Selecţia Naţională Eurovision Junior 2005
Russia Russia Vladislav Krutskich & Street Magic Doroga k solncu Russo Junior EuroSong 2005
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Filip Vučić Ljubav pa fudbal Montenegrino Junior Beovizija 2005
Spagna Spagna Antonio José Te traigo flores Spagnolo Eurojunior 2005
Svezia Svezia M+ Gränslös kärlek Svedese Lilla Melodifestivalen 2005, 7 ottobre 2005

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è svolta il 20 novembre 2004 alle 18:00 CEST; vi hanno gareggiato 17 paesi. In questa edizione, il Cipro pur non essendo un paese partecipante, ha mantenuto il diritto di voto.

L'ordine d'esibizione è stato condotto in due fasi; nella prima, svoltasi presso il municipio di Hasselt, sono state attuate tre estrazioni: una per selezionare i paesi che si sarebbero esibiti per primo ed ultimo; una seconda per decidere sulla posizione del paese ospitante; ed un terza per dividere i restanti 14 paesi in due gruppi di cinque (per le posizioni dal 2-6 e 7-11) e uno di quattro (per le posizioni 13-15).

La seconda fase della selezione dell'ordine d'esibizione è stata condotta dal gruppo direttivo del JESC. Il gruppo ha deciso le posizioni esatte dei paesi all'interno dei tre gruppi, tenendo conto, ad esempio, che nella manifestazione non possono essere eseguite consecutivamente tre brani con un genere musicale simile oppure tre canzoni provenienti da paesi dalla medesima regione geografica europea. Questo sistema era già stato utilizzato nell'edizione precedente di Lillehammer.

Nell'Interval Act si sono esibiti: Vladik Mjagkostupov del Cirque du Soleil, che si è esibito con un numero circense, e María Isabel che si è esibita con un medley di Antes muerta que sencilla e Pues va a ser que no.

Stato Artista Brano Punti Posizione
01 Grecia Grecia Alexandros & Kallī Tōra eínai ī seirá mas 88 6
02 Danimarca Danimarca Nikolai Kielstrup Shake Shake Shake 121 4
03 Croazia Croazia Lorena Jelusić Rock Baby 36 12
04 Romania Romania Alina Eremia Ţurai! 89 5
05 Regno Unito Regno Unito Joni Fuller How Does It Feel? 28 14
06 Svezia Svezia M+ Gränslös kärlek 22 15
07 Russia Russia Vladislav Krutskich & Street Magic Doroga k solncu 66 9
08 Macedonia Macedonia Denis Dimovski Rodendenski baknež 68 8
09 Paesi Bassi Paesi Bassi Tess Gaerthé Stupid 82 7
10 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Filip Vučić Ljubav pa fudbal 29 13
11 Lettonia Lettonia Kids4Rock Es esmu maza, jauka meitene 50 11
12 Belgio Belgio Lindsay Mes rêves 63 10
13 Malta Malta Thea & Friends Make It Right 18 16
14 Norvegia Norvegia Malin Reitan Sommer og skolefri 123 3
15 Spagna Spagna Antonio José Te traigo flores 146 2
16 Bielorussia Bielorussia Ksenija Sitnik My vmeste 149 1

12 punti

N. A Da
4 Spagna Spagna Grecia, Regno Unito, Romania, Serbia e Montenegro
3 Bielorussia Bielorussia Malta, Lettonia, Russia
2 Danimarca Danimarca Macedonia, Norvegia
Grecia Grecia Cipro, Croazia
Norvegia Norvegia Danimarca, Svezia
1 Belgio Belgio Paesi Bassi
Paesi Bassi Paesi Bassi Belgio
Romania Romania Spagna
Russia Russia Bielorussia

Stati non partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Cipro Cipro: CyBC aveva aderito all'evento e la sua concorrente, Rena Kyriakidī, era stata ufficialmente inserita nella lista dei partecipanti; tuttavia, il 13 ottobre 2020 l'emittente ha dovuto annunciare il ritiro in extremis dalla manifestazione a causa di presunti problemi di plagio con il brano selezionato; ciò, non ha impedito, comunque, all'emittente di trasmettere l'evento in diretta e di mantenere il diritto di voto.[2]
  • Francia Francia: France 3 ha annunciato il ritiro della manifestazione citando una ristrutturazione all'interno del canale e per i bassi ascolti registrati durante l'edizione precedente.[10][11]
  • Georgia Georgia: GPB aveva manifestato interesse, ed è stato inserito nella lista dei partecipanti provvisoria. Tuttavia l'UER ha annunciato che l'emittente sarebbe diventata membro effettivo solamente dopo la scadenza del termine ultimo di iscrizione, costringendo il paese caucasico a debuttare nella prossima edizione.[12]
  • Lituania Lituania: LRT aveva mostrato interesse nel partecipare,[13] tuttavia si è successivamente ritirata per motivi non specificati.[14]
  • Polonia Polonia: Nonostante abbia firmato un contratto di 3 anni di partecipazione con l'UER, TVP ha annunciato il ritiro per mancanza di interesse e dei scarsi risultati.[15]
  • Svizzera Svizzera: RSI ha annunciato il ritiro dalla manifestazione citando dei problemi finanziari e di mancanza d'interesse e sostegno da parte delle altre emittenti multilingue della SRG SSR.[16]
  • Ucraina Ucraina: NTU aveva mostrato interesse nel partecipare,[13] tuttavia si è successivamente ritirata per motivi non specificati.

Portavoce[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissione dell'evento e commentatori[modifica | modifica wikitesto]

Paese Emittente Stazione Commentatori Note
Albania Albania RTSH Sconosciuto
Australia Australia SBS SBS Television Nessuno
Belgio Belgio VRT Één Ilse Van Hoecke
André Vermeulen
RTBF La Une Jean-Louis Lahaye
Bielorussia Bielorussia BTRC BT
Belarus TV
Denis Kur'jan
Cipro Cipro CyBC Sconosciuto
Croazia Croazia HRT HRT 1 Sconosciuto
Danimarca Danimarca DR DR1 Nicolai Molbech
Grecia Grecia ERT ERT1
ERT Sat
Sconosciuto
Israele Israele IBA Nessuno [17]
Lettonia Lettonia LTV LTV1 Kārlis Streips
Valters Frīdenbergs
Macedonia Macedonia MRT MTV 1 Milanka Rašik
Malta Malta PBS TVM Valerie Vella
Norvegia Norvegia NRK NRK1 Nadia Hasnaoui
Paesi Bassi Paesi Bassi NPO Nederland 1 Tooske Ragas
Portogallo Portogallo RTP RTP1 Eládio Clímaco [18]
Regno Unito Regno Unito ITV ITV2 Michael Underwood [19]
Romania Romania TVR TVR1
TVRi
Ioana Isopecu
Alexandru Nagy
Russia Russia VGTRK Rossija 1
RTR-Planeta
Jurij Nikolaev
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro UJRT RTS
RTS Sat
Duška Vučinić-Lučić
Spagna Spagna TVE TVE1
TVE Internacional
Beatriz Pécker
Lucho
[20]
Svezia Svezia SVT SVT1 Josefine Sundström
Ucraina Ucraina NTU Timur Mirošnyčenko [21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Marcel Vanthilt presenteert Junior Eurovisiesongfestival, su TVvisie, 13 ottobre 2005. URL consultato il 21 settembre 2020.
  2. ^ a b Sieste Bakkar, Junior details released: Cyprus withdraws, su esctoday.com, ESCToday, 14 ottobre 2005 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2008).
  3. ^ a b Junior 2005 on 26 November in Belgium, su esctoday.com, ESC Today, 20 novembre 2004. URL consultato il 21 settembre 2020.
  4. ^ Junior: 'Contest 2005 in The Netherlands', su ESCToday.com, 17 novembre 2003. URL consultato il 21 settembre 2020.
  5. ^ Junior: 5 countries candidate to host in 2005, su ESCToday.com, 20 novembre 2003. URL consultato il 21 settembre 2020.
  6. ^ Roel Philips, Belgium organises Junior Eurovision Song Contest in 2005!, su esctoday.com, ESCToday, 4 marzo 2004. URL consultato il 31 marzo 2020.
  7. ^ Junior 2005 in Ethias Arena, Hasselt, su ESCToday.com, 22 novembre 2004. URL consultato il 31 marzo 2020.
  8. ^ (NL) Marcel Vanthilt presenteert Junior Eurovisiesongfestival, su TVvisie, 13 ottobre 2005. URL consultato il 3 ottobre 2020.
  9. ^ a b c (EN) Participants of Hasselt 2005, su junioreurovision.tv. URL consultato il 19 febbraio 2021.
  10. ^ Roel Philips, France not eager to participate in Hasselt, su esctoday.com, ESCToday, 8 giugno 2005. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  11. ^ Roel Philips, France officially withdraws from Junior contest, su esctoday.com, ESCToday, 15 giugno 2005.
  12. ^ Marcus Klier, Hasselt 2005: Georgia won't participate, su esctoday.com, 11 settembre 2005. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  13. ^ a b Roel Philips, Serbia & Montenegro, Lithuania and Ukraine join in Hasselt, su esctoday.com, 2 agosto 2005.
  14. ^ Sieste Bakker, Lithuania not participating in Hasselt, su esctoday.com, 9 settembre 2005.
  15. ^ Pwel Jurczak, Poland withdraws from Junior Contest, su esctoday.com, ESCToday, 23 agosto 2005. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  16. ^ Roel Philips, No Switzerland at 2005 Junior Eurovision Song Contest, su esctoday.com, 1º giugno 2005. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  17. ^ Eurovision Israel getting into the JESC spirit, su esctoday.com, ESC Today, 22 novembre 2007. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  18. ^ RTP confirms participation 2006 Junior, su esctoday.com. URL consultato il 13 ottobre 2020.
  19. ^ Junior Eurovision Song Contest, su ukgameshows.com, UKGameshows. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  20. ^ (ES) Antonio José roza la victoria en Eurovisión Junior 2005, al quedar segundo tras Bielorrusia, su rtve.es, RTVE, 26 novembre 2005. URL consultato il 13 ottobre 2020.
  21. ^ (UK) Тімур Мірошниченко – український Террі Уоган (Timur Miroshnychenko – Ukrainian Terry Wogan), su 1tv.com.ua, NTU, 29 aprile 2013. URL consultato il 13 ottobre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]