Junior Eurovision Song Contest 2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Junior Eurovision Song Contest 2008
Bzikibi.jpg
I vincitori della manifestazione, gli Bzikebi
EdizioneVI (6ª)
Periodo22 novembre 2008
SedeSpyros Kyprianou Athletic Centre, Limassol, Cipro Cipro
PresentatoreAlex Michae
Sophia Paraskeva
Trasmissione TVCyBC in Eurovisione
Partecipanti15
Paesi debuttanti-
RitiriPortogallo Portogallo
Svezia Svezia
Ritorni-
VincitoreGeorgia Georgia (1) Bzikebi, Bzz...
SecondoUcraina Ucraina
TerzoLituania Lituania
Cronologia
20072009

Il Junior Eurovision Song Contest 2008 è stata la sesta edizione del medesimo concorso, tenutasi presso il Spyros Kyprianou Athletic Center di Limassol a Cipro il 22 novembre 2008.

I paesi che avevano manifestato interesse nell'ospitare quest'edizione sono stati:

Il 27 maggio l'Unione europea di radiodiffusione assegna all'emittente cipriota l'organizzazione dello Junior Eurovision Song Contest 2008.

Alex Michael e Sophia Paraskeva hanno condotto la serata. Ideatore del palco è stato George Papadopoulos, con una scenografia particolare per il gioco d'acqua ricreato in un anello che circondava il palco delle esibizioni.

Entrano in vigore le nuove regole per la partecipazione al concorso: è stato concesso ai bambini l'aiuto di un adulto nella composizione del testo della propria canzone, prima solo opera dei giovani interpreti; è stato ridotto a 6, partendo da 8, il numero di persone da portare sul palco e infine, il televoto ha valore solo per la metà, colmato quindi da un restante 50% espresso dalle giurie di ogni paese.

La Georgia vince per la prima volta, grazie al trio Bzikebi e la canzone Bzz..., interpretata in una lingua immaginaria, stabilendo tre record: prima canzone con parole inventate nel concorso, vincitrice del concorso e premiata con il maggior numero di 12 punti, il massimo che ogni paese può attribuire ad un altro.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

# Nazione Lingua Artista Brano Traduzione italiana del titolo Posizione Punti
01 Romania Romania Rumeno Mădălina & Andrada Salvaţi planeta! Salviamo il pianeta! 9 58
02 Armenia Armenia Armeno Monika Manucharova Im Ergi Hnchyune (Իմ Երգի Հնչյունե) Melodia della mia canzone 8 59
03 Bielorussia Bielorussia Russo Dasha, Alina & Karina Sertse Belarusi (Сердце Беларуси) Cuore di Bielorussia 6 86
04 Russia Russia Russo Mihail Puntov Spit angel (Спит ангел) Angelo che dorme 7 73
05 Grecia Grecia Greco Niki Yiannouchu Kapoia Nyhta (Καποια νύχτα) Qualche notte 14 19
06 Georgia Georgia Immaginaria Bzikebi Bzz... - 1 154
07 Belgio Belgio Olandese Oliver Shut Up Stai zitto 11 45
08 Bulgaria Bulgaria Bulgaro Krestiana Kresteva Edna Mechta (Една мечта) Un sogno 15 15
09 Serbia Serbia Serbo Maja Mazić Uvek kad u nebo pogledam (Увек кaд у небо погледaм) Ogni volta che guardo il cielo 12 37
10 Malta Malta Inglese Daniel Testa Junior Swing - 4 100
11 Paesi Bassi Paesi Bassi Olandese Marissa 1 Dag Un giorno 13 27
12 Ucraina Ucraina Ucraino Victoria Petryk Matrosy (Матроси) Marinai 2 135
13 Lituania Lituania Lituano Eglė Jurgaitytė Laiminga diena Giorno felice 3 103
14 Macedonia Macedonia Macedone Bobi Andonov Prati Mi SMS (Прати ми СМС) Mandami un SMS 5 93
15 Cipro Cipro
(organizzatore)
Greco Elena Mannouri & Charis Savva Gioupi Gia! (Γιούπι για) Whoopee yia! 10 46

Ritiri[modifica | modifica wikitesto]

  • Portogallo Portogallo: sin dall'edizione del 2006 aveva espresso la volontà di non continuare a partecipare, forse anche a causa degli scarsi risultati conseguiti nei due soli anni di partecipazione.
  • Svezia Svezia: ha abbandonato il concorso per scarso interesse, ma soprattutto per la pianificazione di altri eventi nello stesso periodo (in particolare lo MPG Nordic).

Debutti falliti[modifica | modifica wikitesto]

  • Azerbaigian Azerbaigian: il paese caucasico ha dimostrato interesse nella partecipazione ma si è ritirato ad ottobre, dopo la dead line, perché il comitato che doveva organizzare la partecipazione, ha sostenuto di non aver trovato i candidati ideali per un evento così importante. Il governo ha inoltre confermato il pagamento di una penale per il ritiro.
  • Galles: Galles La televisione di lingua gallese S4C ha dimostrato interesse per una partecipazione del Galles, ma alla fine si ritirò.
  • Israele Israele: dopo aver mostrato un'iniziale volontà di partecipazione, il paese si è ritirato.
  • Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina: come per Israele, dopo aver confermato la propria presenza, il paese si è ritirato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]