Junior Eurovision Song Contest 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Junior Eurovision Song Contest 2019
Viki Gabor JESC 2019 winner.jpg
La vincitrice della manifestazione, Viki Gabor con il trofeo
EdizioneXVII (17ª)
Periodo24 novembre 2019
SedeGliwice Arena, Gliwice, Polonia Polonia
PresentatoreIda Nowakowska
Aleksander Sikora
Roksana Węgiel
Emittente TVTVP in Eurovisione
Partecipanti19
RitiriAzerbaigian Azerbaigian
Israele Israele
RitorniSpagna Spagna
VincitorePolonia Polonia (2º)
con la canzone:
Superhero
SecondoKazakistan Kazakistan
TerzoSpagna Spagna
Cronologia
20182020

La diciasettesima edizione del Junior Eurovision Song Contest si è svolta il 24 novembre 2019 presso la Gliwice Arena di Gliwice, in Polonia.[1]

Il concorso si è articolato in un'unica finale condotta da Ida Nowakowska, Aleksander Sikora e Roksana Węgiel, ed è stato trasmesso in 21 paesi (inclusa l'Australia). La durata totale del concorso è stata di 2 ore.

In questa edizione la Spagna, già vincitrice del Junior Eurovision Song Contest 2004, ha confermato il suo ritorno dopo 12 anni d'assenza, mentre l'Azerbaigian e Israele hanno annunciato il proprio ritiro.

La vincitrice è stata Viki Gabor per la Polonia con Superhero, diventanto così la prima nazione ad aggiudicarsi la manifestazione per due edizioni consecutive, nonché la prima a vincere in casa.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La città che ha ospitato il Junior Eurovision Song Contest 2019

Come è già accaduto nell'edizioni precedenti, l'Unione europea di radiodiffusione (UER), ha annunciato che sarebbero state le emittenti interessate a presentare una candidatura per organizzare la manifestazione.

Il 10 dicembre 2018, è stato annunciato che la Polonia con l'emittente nazionale TVP avrebbe avuto l'onore di organizzare la manifestazione, battendo le candidature di Armenia (ARMTV) e quella del Kazakistan (Khabar Agency).[2] È la prima volta in assoluto che la Polonia organizza la manifestazione, ma non è il primo evento eurovisivo targato UER organizzato dal Paese. Infatti ha precedentemente organizzato un'edizione dell'Eurovision Young Musicians nel 1994 e tre edizioni dell'Eurovision Young Dancers nel 1997, 2005 e 2013.

Sede dell'evento[modifica | modifica wikitesto]

La Gliwice Arena, sede del Junior Eurovision Song Contest 2019.

L'emittente polacca TVP ha annunciato che sarebbe stato indetto un bando per selezionare la città ospitante.[3] A stretto giro ha seguito l'interesse ad ospitare l'evento di diverse città tra cui Cracovia (Tauron Arena Kraków), Danzica (Ergo Arena), Gliwice (Gliwice Arena), Katowice (Spodek), Łódź (Atlas Arena) e Toruń (Arena Toruń). La capitale Varsavia, invece, è stata esclusa fin da subito, in quanto non è dotata di strutture adeguate per ospitare l'evento.[4]

Il 17 gennaio 2019 Noel Curran, direttore generale dell'UER, ha annunciato sul canale TVP Info che l'evento si sarebbe tenuto a Cracovia. La sede non è stata ancora confermata, anche se era probabile che il concorso si sarebbe svolto nella Tauron Arena Kraków.[5] Tuttavia l'emittente polacca TVP ha successivamente smentito la notizia, confermando che la città ospitante non era stata ancora selezionata, e che la città di Cracovia era una delle possibili opzioni.[6]

Il 24 febbraio 2019 TVP e l'UER hanno comunicato che la scelta era stata ristretta a due città, collocate rispettivamente a nord ed a sud del paese.[7]

Il 3 marzo 2019 oltre alle cinque città precedentemente candidate, viene aggiunta anche Stettino (Arena Szczecin), che è stata anche confermata come una delle due possibili città ospitanti ancora in lizza per l'organizzazione assieme a Gliwice.[8]

Il 6 marzo 2019 la Gliwice Arena è stata annunciata come sede ufficiale dell'evento.[9]

Città Sede Capacità Note
Cracovia Tauron Arena Kraków 20 400 Ha ospitato il campionato mondiale di pallavolo maschile 2014 ed il campionato europeo di pallamano maschile 2016
Danzica Ergo Arena 15 000 Ha ospitato i campionati mondiali di atletica leggera indoor 2014 e i campionati europei di pallavolo maschile 2013 e 2014
Gliwice Gliwice Arena 17 000
Katowice Spodek 11 500 Ha ospitati diverse edizioni della World League di pallavolo maschile e del campionato europeo di pallavolo maschile
Łódź Atlas Arena 13 800 Ha ospitato l'edizione 2009-10 e 2011-12 della CEV Champions League
Stettino Arena Szczecin 7 027
Toruń Arena Toruń 9 250 Ha ospitato il XXIX Campionato europeo di scherma e i XXXVI Campionati europei di atletica leggera indoor

Logo e slogan[modifica | modifica wikitesto]

Il palco del Junior Eurovision Song Contest 2019

Il 13 maggio 2019, durante una conferenza stampa dedicata all'Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, vengono annunciati lo slogan ed il logo di questa edizione.[10]

Lo slogan di questa edizione è stato "Share the Joy", mentre il logo rappresenta un grande aquilone composto da tanti fili di luci.

Essi sono stati progettati dall'emittente TVP con lo scopo di rappresentare la libertà, la luce e la condivisione di momenti di gioia dei giovani artisti che rappresentano gli stati partecipanti.

Presentatori[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 agosto 2019 sono stati annunciati i presentatori di questa edizione: Ida Nowakowska, Aleksander Sikora e Roksana Węgiel.[11]

  • Ida Nowakowska è un'attrice e ballerina polacca che ha recitato in pellicole come Bandit e Out of Reach. Inoltre è la conduttrice della versione polacca di The Voice Kids e della versione polacca di Junior Bake Off, ed è stata anche giudice dell'edizione polacca di Dance Dance Dance.
  • Aleksander Sikora è un presentatore e giornalista polacco. Ha debuttato nel 2011 come conduttore televisivo e video jockey sui canali musicali più famosi del paese come MTV Polska, VIVA Polska e 4funTV. Lavora per l'emittente pubblica polacca TVP come parte dello rotocalco mattutino più popolare del paese Pytanie na śniadanie ed è anche conduttore del tour estivo TVP2, un evento che presenta i migliori cantanti polacchi e internazionali.
  • Roksana Węgiel è una cantante conosciuta per aver vinto l'edizione precedente della manifestazione, diventando anche la prima vincitrice a condurre l'evento.

Il 24 settembre 2019, invece, sono stati annunciati i presentatori della cerimonia d'apertura: Agata Konarska e Mateusz Szymkowiak.

  • Agata Konarska è una giornalista e presentatrice polacca. È conosciuta nel mondo dell'Eurovisione per essere stata la conduttrice dell'Eurovision Young Dancers 2005. Inoltre, è nota per aver presentato numerosi festival musicali in tutto il paese. Konarska è stata successivamente nominata conduttrice della conferenza stampa dedicata al vincitore della manifestazione.
  • Mateusz Szymkowiak è un giornalista e presentatore polacco. Ha co-condotto la prima edizione della versione polacca di The Voice ed è stato il portavoce della giuria polacca all'Eurovision Song Contest nel 2018 e 2019. Lavora per l'emittente pubblica polacca TVP come parte dello rotocalco mattutino più popolare del paese Pytanie na śniadanie.

Sistema di voto[modifica | modifica wikitesto]

Come nelle edizioni precedenti, è stato utilizzato il televoto online per decretare il vincitore. Il televoto online è stato diviso in due fasi:

  • La prima fase di votazione è partita il 22 novembre a partire dalle 20:00 fino 24 novembre, in cui il pubblico ha potuto votare dalle 3 alle 5 canzoni preferite, tra cui quella del proprio Paese, dietro una visione obbligatoria di un recap generale di tutte le canzoni in gara e una visione facoltativa di un minuto di prove tecniche.
  • Mentre la seconda fase della votazione, sempre online, è durata 15 minuti ed è partita dal momento in cui l’ultima canzone in gara è stata ascoltata, come in un classico televoto.

Queste due fasi hanno inciso per il 50% nella composizione della classifica finale, sommata alla classifica delle giurie nazionali.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

     Stati che hanno partecipato in passato ma non nel 2019

Stato[12] Artista[12] Brano[12] Lingua Processo di selezione
Albania Albania Isea Çili Mikja ime fëmijëri Albanese Junior Fest 2019, 29 settembre 2019[13]
Armenia Armenia Karina Ignatyan Colours of Your Dream Armeno,
inglese
Depi Mankakan Evratesil 2019, 15 settembre 2019[14]
Australia Australia Jordan Anthony We Will Rise Inglese Interno, 1º settembre 2019 per l'artista;[15] 7 ottobre 2019 per il brano[16]
Bielorussia Bielorussia Liza Misnikava Pepel'nyj (Ashen) Russo,
inglese
Nacional'nyj otbor 2019, 20 settembre 2019[17]
Francia Francia Carla Bim bam toi Francese,
inglese
Interno, 11 ottobre 2019[18]
Galles Galles Erin Mai Calon yn Curo
(Heart Beating)
Gallese Chwilio am Seren 2019, 24 settembre 2019 per l'artista;[19] 19 settembre per il brano[20]
Georgia Georgia Giorgi Rostiashvili We Need Love Georgiano,
inglese
Ranina 2019, 26 maggio 2019 per l'artista;[21] 7 ottobre 2019 per il brano[22]
Irlanda Irlanda Anna Kearney Banshee Irlandsese Junior Eurovision Éire 2019, 6 ottobre 2019[23]
Italia Italia Marta Viola La voce della terra Italiano,
inglese
Interno, 9 ottobre 2019[24]
Kazakistan Kazakistan Erjan Maksim Armanyńnan qalma Kazako,
inglese
Interno, 29 luglio 2019 per l'artista;[25] 10 ottobre 2019 per il brano[26]
Macedonia del Nord Macedonia del Nord Mila Moskov Fire Macedone,
inglese
Interno, 9 luglio 2019 per l'artista;[27] 15 ottobre 2019 per il brano[28]
Malta Malta Eliana Gomez Blanco We Are More Inglese,
maltese
Malta Junior Eurovision Song Contest 2019, 20 agosto 2019 per l'artista;[29] 12 ottobre 2019 per il brano[30]
Paesi Bassi Paesi Bassi Matheu Dans met jou Olandese,
inglese
Junior Songfestival 2019, 28 settembre 2019[31]
Polonia Polonia
(organizzatore)
Viki Gabor Superhero Polacco,
inglese
Szansa na sukces - Eurowizja Junior, 29 settembre 2019[32]
Portogallo Portogallo Joana Almeida Vem conmigo
(Come with Me)
Portoghese,
inglese
Interno, 26 settembre 2019[33]
Russia Russia Tat'jana Meženceva &
Denberel Ooržak
A Time for Us Russo,
inglese
Akademija Eurovision 2019, 24 settembre 2019[34]
Serbia Serbia Darija Vračević Podigni glas
(Raise Your Voice)
Serbo,
inglese
Interno, 16 settembre 2019[35]
Spagna Spagna Melani García Marte Spagnolo Interno, 24 luglio 2019 per l'artista;[36] 4 ottobre 2019 per il brano[37]
Ucraina Ucraina Sofija Ivan'ko The Spirit of Music Ucraino,
inglese
Nacvidbir 2019, 19 agosto 2019[38]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è svolta il 24 novembre 2019 alle 16:00 CET; vi hanno gareggiato 19 paesi.

La serata è stata aperta dalla tradizionale sfilata delle bandiere, mentre come Interval Act si sono esibiti Roksana Węgiel, vincitrice dell'edizione precedente, con un'esibizione rivisitata di Anyone I Want to Be e, infine, tutti i partecipanti con la commong song Share the Joy.

Stato Artista Brano Punti Posizione
01 Australia Australia Jordan Anthony We Will Rise 121 8
02 Francia Francia Carla Bim bam toi 169 5
03 Russia Russia Tat'jana Meženceva & Denberel Ooržak A Time for Us 72 13
04 Macedonia del Nord Macedonia del Nord Mila Moskov Fire 150 6
05 Spagna Spagna Melani García Marte 212 3
06 Georgia Georgia Giorgi Rostiashvili We Need Love 69 14
07 Bielorussia Bielorussia Liza Misnikava Pepel'nyj (Ashen) 92 11
08 Malta Malta Eliana Gomez Blanco We Are More 29 19
09 Galles Galles Erin Mai Calon yn Curo (Heart Beating) 35 18
10 Kazakistan Kazakistan Erjan Maksim Armanyńnan qalma 227 2
11 Polonia Polonia Viki Gabor Superhero 278 1
12 Irlanda Irlanda Anna Kearney Banshee 73 12
13 Ucraina Ucraina Sofija Ivan'ko The Spirit of Music 59 15
14 Paesi Bassi Paesi Bassi Matheu Dans met jou 186 4
15 Armenia Armenia Karina Ignatyan Colours of Your Dream 115 9
16 Portogallo Portogallo Joana Almeida Vem conmigo (Come with Me) 43 16
17 Italia Italia Marta Viola La voce della terra 129 7
18 Albania Albania Isea Çili Mikja ime fëmijëri 36 17
19 Serbia Serbia Darija Vračević Podigni glas (Raise Your Voice) 109 10
Voto separato online/giuria[39]
Pos. Voto online Punti Giuria Punti
1 Polonia Polonia 166 Kazakistan Kazakistan 148
2 Spagna Spagna 104 Polonia Polonia 112
3 Francia Francia 84 Spagna Spagna 108
4 Paesi Bassi Paesi Bassi 81 Paesi Bassi Paesi Bassi 105
5 Kazakistan Kazakistan 79 Macedonia del Nord Macedonia del Nord 100
6 Italia Italia 64 Francia Francia 85
7 Serbia Serbia 63 Australia Australia 82
8 Russia Russia 57 Armenia Armenia 70
9 Macedonia del Nord Macedonia del Nord 50 Italia Italia 65
10 Bielorussia Bielorussia 48 Serbia Serbia 46
11 Armenia Armenia 45 Bielorussia Bielorussia 44
12 Portogallo Portogallo 43 Irlanda Irlanda 39
13 Australia Australia 39 Georgia Georgia 37
14 Irlanda Irlanda 34 Ucraina Ucraina 28
15 Georgia Georgia 32 Russia Russia 15
16 Ucraina Ucraina 31 Galles Galles 9
17 Albania Albania 29 Albania Albania 7
18 Malta Malta 27 Malta Malta 2
19 Galles Galles 26 Portogallo Portogallo 0
12 punti[39]
A Da
7 Kazakistan Kazakistan Bielorussia, Galles, Georgia, Paesi Bassi, Polonia, Serbia, Ucraina
4 Paesi Bassi Paesi Bassi Armenia, Australia, Francia, Portogallo
2 Polonia Polonia Kazakistan, Spagna
Spagna Spagna Albania, Italia
1 Australia Australia Russia
Italia Italia Irlanda
Macedonia del Nord Macedonia del Nord Malta
Serbia Serbia Macedonia del Nord

Portavoce[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissione dell'evento e commentatori[modifica | modifica wikitesto]

Televisione e radio[modifica | modifica wikitesto]

Paese Emittente Stazione Commentatori Note
Albania Albania RTSH RTSH 1
RTSH Muzikë
Radio Tirana
Andri Xhahu [40]
Armenia Armenia ARMTV Armenia 1 Avet Barseghyan
Mane Grigoryan
[40]
Australia Australia ABC ABC Me Pip Rasmussen
Ava Madon
Drew Parker
[40]
Bielorussia Bielorussia BTRC Belarus 1
Belarus 24
Jaŭgen Perlin [41]
Francia Francia France Télévisions France 2 Stéphane Bern
Sandy Héribert
[42]
Galles Galles S4C Trystan Ellis-Morris[N 1] [43]
Stifyn Parri[N 2]
Georgia Georgia GPB 1TV Demetre Ergemlidze
Tamar Edilashvili
[44]
Irlanda Irlanda TG4 Sinéad Ní Uallacháin [40]
Italia Italia Rai Rai Gulp Mario Acampa
Alexia Rizzardi
[45]
Kazakistan Kazakistan Khabar Agency Khabar 24 Qaldybek Jaısaqbaj
Mahabbat Esen
[40]
Lituania Lituania TVP TVP Wilno Artur Orzech [46]
Macedonia del Nord Macedonia del Nord MRT MRT 1 Eli Tanaskovska [40]
Malta Malta PBS TVM Nessuno [40]
Paesi Bassi Paesi Bassi NPO NPO Zapp Buddy Vedder [47]
Polonia Polonia TVP TVP1
TVP Polonia
TVP HD
Artur Orzech [48]
Portogallo Portogallo RTP RTP1
RTP Internacional
RTP África[N 3]
Nuno Galopim [49][50]
Regno Unito Regno Unito Fun Kids Ewan Spence [51]
Russia Russia VGTRK Karusel Anton Zor'kin [52][53]
NTV Vadim Takmenev
Lera Kudrjavceva
Serbia Serbia RTS RTS 2 Tijana Lukić [40]
Spagna Spagna RTVE La 1
TVE Internacional
Tony Aguilar
Julia Varela
Victor Escudero
Santiago Junegos
[54]
Ucraina Ucraina UA:PBC UA:Peršyj
UA:Kultura
Timur Mirošnyčenko [55]

Streaming[modifica | modifica wikitesto]

Paese Piattaforma
Blank map of the world (Robinson projection) (10E).svg Mondo YouTube

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Paese Telespettatori Share Note
Francia Francia 979 000 7,6% [56]
Galles Galles 19 797 [57]
Italia Italia 42 000 0,25% [58]
Paesi Bassi Paesi Bassi 252 000 9,1% [59]
Polonia Polonia 7 700 000 39,4% [60]
Portogallo Portogallo 350 000 9,5% [61]
Russia Russia 7,9% [62]
Spagna Spagna 1 500 000 11,8% [63]

Stati non partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Azerbaigian Azerbaigian: dopo un'iniziale conferma,[64] il 1º luglio 2019, İctimai TV ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[65]
  • Belgio Belgio: il 9 aprile 2019 VRT ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[66]
  • Cipro Cipro: il 10 giugno 2019 CyBC ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[67]
  • Croazia Croazia: il 9 giugno 2019 HRT ha annunciato che non parteciperà a questa edizione, per via degli alti costi di partecipazione.[68]
  • Danimarca Danimarca: il 10 aprile 2019 DR ha confermato che non ha alcun piano per il ritorno alla competizione.[69]
  • Estonia Estonia: il 10 aprile 2019 ERR ha dichiarato che non avrebbe debuttato in questa edizione.[70]
  • Finlandia Finlandia: il 10 giugno 2019 Yle ha dichiarato che non avrebbe debuttato in questa edizione, per disaccordo sull'uso dei bambini in un programma per adulti.[71]
  • Grecia Grecia: il 21 giugno 2019 ERT ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[72]
  • Germania Germania: il 10 aprile 2019 KiKA ha dichiarato che non avrebbe debuttato in questa edizione.[73]
  • Islanda Islanda: il 23 maggio 2019 RÚV ha dichiarato che non avrebbe debuttato in questa edizione.[74]
  • Israele Israele: il 13 giugno 2019 IPBC ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[75]
  • Lettonia Lettonia: il 14 giugno 2019 LTV ha annunciato che non parteciperà a questa edizione, per concentrarsi sulle partecipazioni dell'Eurovision Song Contest 2020 e dell'Eurovision Choir 2019.[76]
  • Moldavia Moldavia: il 31 maggio 2019 TRM ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[77]
  • Montenegro Montenegro: il 2 giugno 2019 RTCG ha annunciato che non parteciperà a questa edizione, per via degli alti costi di partecipazione.[78]
  • Norvegia Norvegia: l'11 aprile 2019 NRK ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[79]
  • Regno Unito Regno Unito: l'8 aprile 2019 ITV ha annunciato che non parteciperà a questa edizione, per scarso interesse nei confronti della manifestazione.[80]
  • Rep. Ceca Rep. Ceca: il 10 aprile 2019 ČT ha dichiarato che non avrebbe debuttato in questa edizione, per concentrarsi sull'Eurovision Song Contest 2020.[81]
  • Scozia Scozia: dopo aver discusso su un possibile debutto, il 29 giugno 2019 BBC Alba ha dichiarato che non avrebbe debuttato in questa edizione, per concentrarsi sull'Eurovision Choir 2019.[82]
  • Slovacchia Slovacchia: il 10 giugno 2019 RTVS ha dichiarato che non avrebbe debuttato in questa edizione.[83]
  • Slovenia Slovenia: il 9 giugno 2019 RTV SLO ha annunciato che non parteciperà a questa edizione, per via degli alti costi di partecipazione.[84]
  • Svezia Svezia: l'11 aprile 2019 SVT ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[85]
  • Svizzera Svizzera: l'11 aprile 2019 RTS ha annunciato che non parteciperà a questa edizione.[86]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Esplicative
  1. ^ Commento in lingua gallese.
  2. ^ Commento in lingua inglese.
  3. ^ La trasmissione dell'evento è stata in differita.
Fonti
  1. ^ Junior Eurovision 2018 to Be Held on November 25, Eurovoix. URL consultato il 19 marzo 2017.
  2. ^ Alistair Brown, Junior Eurovision 2019: Poland Confirmed as Host Country, su eurovoix.com, Eurovoix. URL consultato il 10 dicembre 2018.
  3. ^ Anthony Granger, Junior Eurovision’19: TVP to Hold Bidding Process to Select Host City, su eurovoix.com, Eurovoix. URL consultato il 10 dicembre 2018.
  4. ^ Poland: Warsaw unlikely to host Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 25 novembre 2018. URL consultato il 25 novembre 2018.
  5. ^ JESC 2019: Krakow Will Host The Junior Eurovision Song Contest 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 17 gennaio 2019. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  6. ^ TVP announcement about the host city of the Eurovision Junior competition., su centruminformacji.tvp.pl, Telewizja Polska, 18 gennaio 2019.
  7. ^ Junior Eurovision’19: Two Cities Left In The Running To Host, su Eurovoix, Anthony Ganger, 18 gennaio 2019.
  8. ^ Poland: Szczecin Confirms It is Bidding to Host Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, Anthony Ganger, 3 marzo 2019.
  9. ^ (PL) Polska zorganizuje Eurowizję Junior!, su dziennik-eurowizyjny.pl, 10 dicembre 2018. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  10. ^ Share The Joy – Junior Eurovision Song Contest 2019 Slogan & Logo, su eurovoix.com, 13 maggio 2019. URL consultato il 13 maggio 2019.
  11. ^ Proud to present: The presenters of Junior Eurovision 2019! 22 agosto 2019
  12. ^ a b c (EN) Participants of Gliwice-Silesia 2019, su junioreurovision.tv. URL consultato il 26 giugno 2022.
  13. ^ (EN) Albania: Isea Çili To The Junior Eurovision Song Contest 2019, su Eurovoix, 29 settembre 2019. URL consultato il 29 settembre 2019.
  14. ^ Anthony Granger, Armenia: Karina Ignatyan to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 15 settembre 2019.
  15. ^ Anthony Granger, Australia: Jordan Anthony to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 2 settembre 2019.
  16. ^ (EN) Anthony Granger, Australia: "We Will Rise" Revealed as Junior Eurovision 2019 Entry, su Eurovoix, 6 ottobre 2019. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  17. ^ Anthony Granger, Belarus: Elizaveta Misnikova to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 20 settembre 2019.
  18. ^ (EN) France: Carla to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 11 ottobre 2019. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  19. ^ Wales: Erin to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix. URL consultato il 24 settembre 2019.
  20. ^ Wales: “Calon yn Curo” is the song for Junior Eurovision 2019, su EscXtra. URL consultato il 19 settembre 2019.
  21. ^ Georgia: Giorgi Rostiashvili to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix. URL consultato il 26 maggio 2019.
  22. ^ Georgia: Giorgi Rostiashvili to Sing "We Need Love" at Junior Eurovision 2019, su Eurovoix. URL consultato il 25 settembre 2019.
  23. ^ (EN) Neil Farren, Ireland: Anna Kearney to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 6 ottobre 2019. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  24. ^ Junior Eurovision 2019: Marta Viola per l'Italia con "La voce della Terra", su eurofestivalnews.com, 9 ottobre 2019. URL consultato il 25 giugno 2022.
  25. ^ Kazahstan: Yerzhan Maksim to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix. URL consultato il 29 luglio 2019.
  26. ^ Kazahstan: Yerzhan Maksim Relases "Armanyńnan Qalma", su Eurovoix. URL consultato il 10 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2019).
  27. ^ North Macedonia: Mila Moskov to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix. URL consultato l'8 luglio 2019.
  28. ^ (EN) North Macedonia: Mila Moskov to Perform "Fire" in Gliwice, su escxtra.com, 9 ottobre 2019. URL consultato il 9 ottobre 2019.
  29. ^ Emily Herbert, Malta: Eliana Gomez Blanco to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, 20 agosto 2019. URL consultato il 20 agosto 2019.
  30. ^ Neil Farren, Malta: "We Are More" Revealed as Junior Eurovision 2019 Entry, su eurovoix.com, 12 ottobre 2019. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  31. ^ Anthony Granger, Netherlands: Matheu to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 28 settembre 2019.
  32. ^ (EN) Anthony Granger, Poland: Wiktoria Gabor Selected For Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 29 settembre 2019. URL consultato il 29 settembre 2019.
  33. ^ Anthony Granger, Portugal: Joana Almeida to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, Eurovoix, 26 settembre 2019.
  34. ^ (EN) Anthony Granger, Russia: Tatyana Mezhentseva & Oorzhak Denberel to Junior Eurovision Song Contest 2019, su Eurovoix, 24 settembre 2019. URL consultato il 24 settembre 2019.
  35. ^ Emily Herbert, Serbia: Darija Vračević to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, 16 settembre 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.
  36. ^ Emily Herbert, Spain: Melani García to Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com, 24 luglio 2019. URL consultato il 24 luglio 2019.
  37. ^ Spain: RTVE Release Snippet of Junior Eurovision 2019 Song "Marte", su Eurovoix. URL consultato il 20 settembre 2019.
  38. ^ (EN) Anthony Granger, Ukraine: Sofia Ivanko to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 19 agosto 2019. URL consultato il 19 agosto 2019.
  39. ^ a b (EN) Results of the Final of Gliwice-Silesia 2019, su junioreurovision.tv. URL consultato il 26 giugno 2022.
  40. ^ a b c d e f g h (EN) Anthony Granger, JESC 2019 - Where to Watch The Grand Final, su Eurovoix, 24 novembre 2019. URL consultato il 24 novembre 2019.
  41. ^ (EN) Anthony Granger, Belarus: Evgeny Perlin Announced as Junior Eurovision 2019 Commentator, su Eurovoix, 15 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  42. ^ (EN) Emily Herbert, France: Stéphane Bern and Sandy Héribert Confirmed as Junior Eurovision 2019 Commentators, su Eurovoix, 27 settembre 2019. URL consultato il 27 settembre 2019.
  43. ^ (EN) Anthony Granger, Wales: Trystan Ellis-Morris to Commentate on Junior Eurovision 2019/, su Eurovoix, 22 novembre 2019. URL consultato il 22 novembre 2019.
  44. ^ (EN) Anthony Granger, Georgia: Demetre Ergemlidze & Tamar Edilashvili to Commentate on Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 12 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  45. ^ Staff, Junior Eurovision 2019: Mario Acampa al commento su Rai Gulp (l’intervista), su Eurofestival News, 17 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  46. ^ (EN) Anthony Granger, Lithuania: TVP Wilno to Broadcast Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 20 novembre 2019. URL consultato il 20 novembre 2019.
  47. ^ (EN) Anthony Granger, The Netherlands: Buddy Vedder to Commentate on Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 21 novembre 2019. URL consultato il 21 novembre 2019.
  48. ^ Anthony Granger, Poland: TVP Announces Broadcast Plans For Junior Eurovision 2019, in Eurovoix, 14 ottobre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  49. ^ (EN) Anthony Granger, Portugal: Junior Eurovision 2019 To Air On RTP 1 & Internationally, su Eurovoix, 17 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  50. ^ (EN) Anthony Granger, Portugal:Nuno Galopim Confirmed as Junior Eurovision Commentator, in Eurovoix, 20 novembre 2019. URL consultato il 20 novembre 2019.
  51. ^ (EN) Anthony Granger, United Kingdom: Fun Kids to Air Junior Eurovision 2019 Live, in Eurovoix, 21 novembre 2019. URL consultato il 21 novembre 2019.
  52. ^ (RU) Российские зрители увидят "Детское Евровидение-2019" в прямом эфире, su ria.ru, RIA Novosti, 18 novembre 2019. URL consultato l'11 ottobre 2020.
  53. ^ (EN) Anthony Granger, Russia: Vadim Tekmenev & Lera Kudryavtseva to Commentate for NTV, su Eurovoix, 21 novembre 2019. URL consultato il 21 novembre 2019.
  54. ^ (ES) José David, TVE emitirá el Festival de Eurovisión Junior 2019 por La 1 y TVE internacional, su escplus.es, 22 ottobre 2019. URL consultato il 23 ottobre 2019.
  55. ^ (EN) Anthony Granger, Ukraine: UA:PBC To Broadcast Junior Eurovision 2019 On All its TV Channels, su Eurovoix, 22 novembre 2019. URL consultato il 22 novembre 2019.
  56. ^ (EN) Alistar Brown, France: 979,000 Viewers For Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com. URL consultato il 25 novembre 2019.
  57. ^ (EN) Anthony Granger, Wales: 19,797 Viewers for Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 2 dicembre 2019. URL consultato il 28 giugno 2022.
  58. ^ Ascolti TV Junior Eurovision Song Contest, su eurofestivalnews.com. URL consultato il 25 novembre 2019.
  59. ^ (EN) Alistair Brown, The Netherlands: 252,000 Viewers For Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 25 novembre 2019. URL consultato il 28 giugno 2022.
  60. ^ (EN) Alistar Brown, Poland: 7.7 Millions Viewers Watched Viki Gabor's Victory, su eurovoix.com. URL consultato il 25 novembre 2019.
  61. ^ (EN) Anthony Granger, Portugal: Records Biggest Junior Eurovision Audience Since Return, su Eurovoix, 25 novembre 2019. URL consultato il 28 giugno 2022.
  62. ^ (EN) Anthony Granger, Russia: Junior Eurovision Records Largest Audience Since 2011, su eurovoix.com. URL consultato il 25 novembre 2019.
  63. ^ (EN) Alistar Brown, Spain: 1.5 Million Viewers For Junior Eurovision 2019, su eurovoix.com. URL consultato il 25 novembre 2019.
  64. ^ (EN) Owen Purcell, Azerbaijan Will participate at the Junior Eurovision Song Contest 2019, su Eurovision Takeover, 6 giugno 2019. URL consultato il 9 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2019).
  65. ^ (EN) Emily Herbert, Azerbaijan: Withdraws From Junior Eurovision 2019, su Eurovoix T, 1º luglio 2019. URL consultato il 1º luglio 2019.
  66. ^ Eurofestivales: Bélgica: VRT dice no a Eurovisión Junior 2019, su Eurofestivales, 9 aprile 2019. URL consultato l'8 maggio 2019.
  67. ^ Cyprus: No Return to Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 10 giugno 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  68. ^ Croatia: HRT Will Not Participate in Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 9 giugno 2019. URL consultato il 9 giugno 2019.
  69. ^ Dinamarca: DR descarta participar en Eurovisión Junior 2019, su eurofestivales.blogspot.com, Eurofestivales, 10 aprile 2019.
  70. ^ Estonia no debutará en Eurovisión Junior 2019, su Eurofestivales, 10 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  71. ^ Finlandia: YLE descarta debutar en Eurovisión Junior 2019, Eurofestivales, 10 giugno 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  72. ^ Greece: ERT confirms non-participation for Junior Eurovision 2019, su Escxtra, 21 giugno 2019. URL consultato il 22 giugno 2019.
  73. ^ Alemania: KIKA no participará en Eurovisión Junior 2019, su eurofestivales.blogspot.com, Eurofestivales, 10 aprile 2019.
  74. ^ Islandia descarta participar en Eurovisión Junior 2019, su Eurofestivales, 23 maggio 2019. URL consultato il 23 maggio 2019.
  75. ^ Israel: Withdraws From Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 13 giugno 2019. URL consultato il 13 giugno 2019.
  76. ^ Emily Herbert, Latvia: LTV Rules Out Junior Eurovision Return in 2019, su Eurovoix, 19 giugno 2019. URL consultato il 19 giugno 2019.
  77. ^ Moldova: Will Not Participate in Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 31 maggio 2019. URL consultato il 31 maggio 2019.
  78. ^ Montenegro: RTCG Will Not Be Returning to Junior Eurovision in 2019, su Eurovoix, 2 giugno 2019. URL consultato il 02 giugno 2019 2019.
  79. ^ Noruega: NRK no participará en Eurovisión Junior 2019, su Eurofestivales, 10 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  80. ^ Reino Unido: ITV descarta participar en Eurovisión Junior 2019, su eurofestivales, 8 aprile 2019. URL consultato il 09 giugno 2019 2019.
  81. ^ Czech Republic: “No decisions have been made, but don’t consider ourselves a participant”, su Eurovision Takeover, 10 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2019).
  82. ^ Scotland will not debut in Junior Eurovision 2019, su Esctakeover.com, 29 giugno 2019. URL consultato il 29 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2019).
  83. ^ Slovakia: No Debut in Junior Eurovision 2019, su Eurovoix, 10 giugno 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  84. ^ Slovenia: RTVSLO Rules Out Junior Eurovision Return Due To Cost Of Participation, su Eurovoix, 9 giugno 2019. URL consultato il 9 giugno 2019.
  85. ^ Eurofestivales: Suecia: SVT descarta participar en Eurovisión Junior 2019, su Eurofestivales, 11 aprile 2019. URL consultato l'8 maggio 2019.
  86. ^ Eurofestivales: Suiza no estará en Eurovisión Junior 2019, su Eurofestivales, 9 aprile 2019. URL consultato l'8 maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]