Destiny Chukunyere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Destiny Chukunyere
Destiny Chukunyere at stage of JESC 2015.jpg
Destiny Chukunyere al Junior Eurovision Song Contest 2015
NazionalitàMalta Malta
GenerePop
Rhythm and blues
Soul
Funk
Periodo di attività musicale2013 – in attività
StrumentoVoce
EtichettaSony Music

Destiny Chukunyere (Birchircara, 29 agosto 2002) è una cantante maltese con origini nigeriane.

Ha rappresentato Malta al Junior Eurovision Song Contest 2015 svoltosi a Sofia in Bulgaria, dove ha vinto con la canzone Not My Soul. Avrebbe dovuto rappresentare nuovamente il paese all'Eurovision Song Contest 2020 con il brano All of My Love, ma in seguito alla cancellazione dell'evento a causa della pandemia di COVID-19 è stata riconfermata come rappresentante per l'edizione del 2021, dove canterà Je me casse.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

2013-2014: Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nata nella città di Birchircara, suo padre è l'ex calciatore nigeriano Ndubisi Chukunyere, mentre sua madre è maltese.[1][2][3]

Ha due fratelli più piccoli; una sorella di nome Melody e un fratello di nome Isaiah.[4] Ha frequentato la scuola secondaria nella città di Ħamrun.[5]

Prima della sua partecipazione al Junior Eurovision Song Contest, Chukunyere ha partecipato a vari concorsi canori tra cui il Festival Kanzunetta Indipendenza 2014 in cui si è piazzata terza con la canzone Festa t'Ilwien, e poi ha vinto l'Asterisks Music Festival ed il Sanremo Junior in Italia.[6]

2015-2016: Il Junior Eurovision Song Contest e il successo nazionale[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2015, Chukunyere ha vinto la selezione nazionale maltese, ottendo il diritto di rappresentare l'isola di Malta al Junior Eurovision Song Contest 2015 a Sofia in Bulgaria.[7] Il brano con cui rappresenterà il Paese Not My Soul, scritto da Muxu e composto da Elton Zarb, è stato presentato il 26 ottobre 2015.[8][9]

La competizione si è tenuta il 21 novembre nella Arena Armeec, dove è stata proclamata vincitrice con 185 punti battendo il record precedentemente stabilito dalla spagnola María Isabel nel 2004.[10]

Il 13 dicembre 2015, gli viene conferita la medaglia al valore Midalja għall-Qadi tar-Repubblika.[9]

2017-presente: Britain's Got Talent e X Factor Malta[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del 2017, Chukunyere ha partecipato all'undicesima edizione di Britain's Got Talent. Alle audizione ha cantato Think di Aretha Franklin, dove ha ottenuto l'approvazione di tutti i giudici ed i complimenti dal produttore discografico Simon Cowell e dal tenore Joseph Calleja.[11] Successivamente ha partecipato alla seconda semifinale del programma, senza però accedere alla finale.[12]

Verso fine 2019, Destiny ha partecipato alla seconda edizione di X Factor Malta. Dopo aver superato le audizioni è entrata a fare parte della categoria "ragazze" capitanata da Ira Losco. Dopo aver superato la fase degli Home Visit, ha avuto accesso alle fasi Live del programma, dove è arrivata fino in finale e viene proclamata vincitrice del programma. Tra i vari premi, viene anche designata come rappresentate dell'isola all'Eurovision Song Contest 2020, diventando la seconda vincitrice del Junior Eurovision Song Contest a partecipare alla manifestazione dopo le Tolmačëvy Sisters.[13] Il suo brano, All of My Love, è stato presentato il 9 marzo 2020.[14] Tuttavia, il 18 marzo 2020 l'evento è stato cancellato a causa della pandemia di COVID-19.[15] Il successivo 16 maggio è stata riconfermata come rappresentante maltese per l'Eurovision Song Contest 2021.[16] Il suo nuovo brano eurovisivo, Je me casse, è stato pubblicato a marzo 2021.[17]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 – Festa t'Ilwien
  • 2015 – Not My Soul
  • 2016 – Embrace
  • 2016 – Fast Life (Ladidadi)
  • 2020 – All of My Love
  • 2021 – Je me casse

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Midalja għall-Qadi tar-Repubblika - nastrino per uniforme ordinaria Midalja għall-Qadi tar-Repubblika
— 13 dicembre 2015[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edmund O. Egboh, A Reassessment of the Concept of Ibo Traditional Religion, in Numen, vol. 19, n. 1, 1972, pp. 68, DOI:10.2307/3269588, ISSN 0029-5973 (WC · ACNP).
  2. ^ Seamus Duff, Who is Destiny Chukunyere? Britain’s Got Talent 2017 semi-finalist who won the junior Eurovision song contest: The teenager from Malta has been wowing audiences with her knock out vocals, in The Sun, 30 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2017).
  3. ^ (MT) George Cremona, "Xħin rebħet binti, aġixxejt qisni rbaħt logħba futbol" - Ndubisi Chuckunyere, Newsbook, 12 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  4. ^ (MT) Mark Lawrence Zammit, RITRATT: L-ewwel ritratt ta’ Melody, oħt Destiny Chukunyere, Xarabank, 19 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2016).
  5. ^ Who is Destiny Chukunyere?, TVM (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  6. ^ Three Maltese singers for San Remo Junior, Times of Malta, 12 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  7. ^ Luke James Fisher, Destiny Chukunyere to represent Malta in Sofia!, su EBU, European Broadcasting Union, 11 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2015).
  8. ^ Fiorella Pace, So happy to have won such a prestigious contest but I wish to remain the Destiny that I am, TVM, 12 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  9. ^ a b c Junior Eurovision 2015 winning team feature in Republic Day honours, TVM, 13 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  10. ^ Samantha Ross, Breaking News: Congratulations, Malta!, EBU, 21 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2016).
  11. ^ Stefan Paul Galea, Destiny gets thumbs up from Simon Cowell, in Malta Today, 20 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2017).
  12. ^ It's almost time for Semi-Final 2! Here are the acts hoping to win your votes, ITV, 30 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2017).
  13. ^ (EN) Anthony Granger, Malta: Destiny Chuunyere to the Eurovision Song Contest 2019, su eurovoix.com. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  14. ^ (EN) Steven Spiteri, Malta: Listen to Destiny's song for Eurovision 2020 – "All Of My Love", su eurovisionworld.com. URL consultato il 9 marzo 2020.
  15. ^ (EN) Emily Herbert, Breaking News: Eurovision Song Contest 2020 Has Been Cancelled, su eurovoix.com. URL consultato il 10 aprile 2020.
  16. ^ (EN) Anthony Granger, Malta: Destiny Chukunyere Will Compete in Eurovision 2021, su eurovoix.com. URL consultato il 16 maggio 2020.
  17. ^ (EN) Sami Luukela, Malta's Destiny releases Eurovision 2021 entry "Je Me Casse", su escxtra.com. URL consultato il 15 marzo 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vincitori del Junior Eurovision Song Contest Successore Wiki Eurovision Heart (Infobox).svg
Vincenzo Cantiello
2014
Italia
2015
Malta
Mariam Mamadashvili
2016
Georgia