Junior Eurovision Song Contest 2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Junior Eurovision Song Contest 2004
Masabel.jpg
La vincitrice della manifestazione, María Isabel
EdizioneII (2ª)
Periodo20 novembre 2004
SedeHåkons Hall, Lillehammer, Norvegia Norvegia
PresentatoreStian Barsnes Simonsen
Nadia Hasnaoui
Trasmissione TVNRK in Eurovisione
Partecipanti18
Paesi debuttantiFrancia Francia
Svizzera Svizzera
VincitoreSpagna Spagna (1) María Isabel, Antes muerta que sencilla
SecondoRegno Unito Regno Unito
TerzoCroazia Croazia
Cronologia
20032005

La seconda edizione del Junior Eurovision Song Contest si è svolta il 20 novembre 2004 presso l'Håkons Hall di Lillehammer, in Norvegia.

Il concorso si è articolato in un'unica finale condotta da Stian Barsnes Simonsen e Nadia Hasnaoui, ed è stato trasmesso in 20 paesi e visto da 100 milioni di spettatori circa. La durata totale del concorso è stata di 2 ore e 15 minuti.

In questa edizione, oltre ai 16 paesi che hanno già preso parte nell'edizione precedente, hanno debuttato la Francia e la Svizzera.

La vincitrice è stata María Isabel per la Spagna con Antes muerta que sencilla, che detiene il primato di vincitrice più giovane della manifestazione (9 anni e 10 mesi al momento della premiazione).

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La città che ha ospitato il Junior Eurovision Song Contest 2004

Inizialmente l'Unione europea di radiodiffusione (UER), aveva affidato l'organizzazione al Regno Unito, con la città di Manchester designata ad ospitare l'evento. Tuttavia il successivo maggio 2004, l'emittente britannica ITV ha dovuto ritirare la sua candidatura a causa di problemi economici e di programmazione logistica.[1] Si ritiene inoltre che un altro fattore che ha influenzato la decisione finale siano stato il basso numero d'ascolti che hanno dimezzato i guadagni dell'emittente.[2]

Successivamente, si ipotizzò di concedere l'onore di organizzare il concorso alla Croazia, vincitrice dell'anno precedente, ma l'emittente nazionale HRT ha fatto sapere che tutte le loro eventuali location erano già state prenotate per il periodo coincidente proprio con quello dello Junior Eurovision Song Contest.[3] Alla fine, a cinque mesi dalla data dell'evento, la Norvegia con l'emittente nazionale NRK, si offrì di organizzare la manifestazione.[3]

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Subito dopo la conferma dell'organizzazione, NRK confermò che la sede sarebbe stata l'Håkons Hall, arena collocata all'interno complesso dello stadio multiuso nel comune di Lillehammer, costruita in occasione dei XVII Giochi olimpici invernali. Con una capacità di 11.500 persone, si tratta dell'arena di pallamano ed hockey su ghiaccio più grande del paese.

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
Belgio Belgio Free Spirits Accroche-toi Francese Eurokids 2004
Bielorussia Bielorussia Jagor Volčak Spjavajce sa mnoju Bielorusso Junior Eurosong 2004
Cipro Cipro Marios Tofī Onira Greco Ethnikos Telikos 2004
Croazia Croazia Nika Turković Hej mali Croato Dječja Pjesma Eurovizije 2004
Danimarca Danimarca Cool Kids Pigen er min Danese MGP Junior 2004
Francia Francia Thomas Pontier Si on voulait bien Francese Finale nationale 2004
Grecia Grecia Secret Band O palios mou eaftos Greco Eurovision Junior 2004
Lettonia Lettonia Mārtiņš Tālbergs & C-Stones Juniors Balts vai melns Lettone Bērnu Eirovīzija 2004
Macedonia Macedonia Martina Siljanovska Zabava Macedone Junior EuroSong 2004
Malta Malta Young Talent Team Power of a Song Inglese Junior Song For Europe 2004
Norvegia Norvegia
(organizzatore)
@lek En stjerne skal jeg bli Norvegese Melodi Grand Prix Junior 2004, 12 giugno 2004
Paesi Bassi Paesi Bassi Klaartje & Nicky Hij is een kei Olandese Junior Songfestival 2004
Polonia Polonia KWADro Łap życie Polacco Junior Eurosong 2004
Regno Unito Regno Unito Cory Spedding The Best Is Yet to Come Inglese Junior Eurovision Song Contest: The British Final 2004
Romania Romania Noni Răzvan Ene Îţi mulţumesc Rumeno Selecţia Naţională Eurovision Junior 2004
Spagna Spagna María Isabel Antes muerta que sencilla Spagnolo Eurojunior 2004
Svezia Svezia Limelights Varför jag? Svedese Lilla Melodifestivalen 2004, 9 ottobre 2004
Svizzera Svizzera Demis Mirarchi Birichino Italiano Mara & Meo 2004

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è svolta il 20 novembre 2004 alle 18:00 CEST; vi hanno gareggiato 18 paesi.

Il 14 ottobre 2004, durante un conferenza stampa si è svolto il sorteggio per determinare l'ordine d'esibizione, con la Grecia estratta per aprire la manifestazione per la seconda edizione consecutiva, e la Romania estratta per chiudere.[4]

Nell'Interval act si sono esibiti i Westlife con Ain't That a Kick in the Head?.

Paese Artista Brano Punti Posizione
01 Grecia Grecia Secret Band O palios mou eaftos 48
02 Malta Malta Young Talent Team Power of a Song 14 12°
03 Paesi Bassi Paesi Bassi Klaartje & Nicky Hij is een kei 27 11°
04 Svizzera Svizzera Demis Mirarchi Birichino 4 16°
05 Norvegia Norvegia @lek En stjerne skal jeg bli 12 13°
06 Francia Francia Thomas Pontier Si on voulait bien 78
07 Macedonia Macedonia Martina Siljanovska Zabava 64
08 Polonia Polonia KWADro Łap życie 3 17°
09 Cipro Cipro Marios Tofī Onira 61
10 Bielorussia Bielorussia Jagor Volčak Spjavajce sa mnoju 9 14°
11 Croazia Croazia Nika Turković Hej mali 126
12 Lettonia Lettonia Mārtiņš Tālbergs & C-Stones Juniors Balts vai melns 3 17°
13 Regno Unito Regno Unito Cory Spedding The Best Is Yet to Come 140
14 Danimarca Danimarca Cool Kids Pigen er min 116
15 Spagna Spagna María Isabel Antes muerta que sencilla 171
16 Svezia Svezia Limelights Varför jag? 8 15°
17 Belgio Belgio Free Spirits Accroche-toi 37 10°
18 Romania Romania Noni Răzvan Ene Îţi mulţumesc 123

12 punti

N. A Da
8 Spagna Spagna Belgio, Croazia, Danimarca, Francia, Polonia, Romania, Svezia, Svizzera
3 Romania Romania Bielorussia, Lettonia, Spagna
2 Croazia Croazia Macedonia, Regno Unito
2 Grecia Grecia Cipro, Malta
1 Cipro Cipro Grecia
1 Danimarca Danimarca Norvegia
1 Regno Unito Regno Unito Paesi Bassi

Stati non partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Germania Germania: dopo il mancato debutto nell'edizione precedente, NDR ha confermato che avrebbe preso parte in questa edizione. Tuttavia, la partecipazione non venne mai concretizzata ed il paese ha annunciato il ritiro prima dell'inizio del concorso.[5]
  • Irlanda Irlanda: l'emittente irlandese RTÉ ha ricevuto l'invito a partecipare al concorso da l'UER e che sarebbe stata tra i 20 paesi che avrebbero partecipato a Manchester. Tuttavia, alla fine il debutto del paese celtico non venne mai concretizzato.[6]
  • Israele Israele: l'emittente israeliana IBA aveva inizialmente pianificato un debutto iscrivendosi provvisoriamente. Tuttavia, la partecipazione non venne mai concretizzata ed il paese ha annunciato il ritiro prima della della scadenza delle iscrizioni.[6]

Portavoce[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissione dell'evento e commentatori[modifica | modifica wikitesto]

Paese Emittente Stazione Commentatori Note
Australia Australia SBS SBS Television Nessuno
Belgio Belgio VRT VRT TV1 Ilse Van Hoecke
Marcel Vanthilt
RTBF RTBF La Deux Jean-Louis Lahaye
Bielorussia Bielorussia BTRC BT Denis Kur'jan
Cipro Cipro CyBC Sconosciuto
Croazia Croazia HRT Sconosciuto
Danimarca Danimarca DR DR1 Nicolai Molbech
Estonia Estonia ERR ETV Sconosciuto [7]
Francia Francia France Televisions France 3 Elsa Fayer
Bruno Berberes
Grecia Grecia ERT Sconosciuto
Lettonia Lettonia LTV LTV1 Kārlis Streips [8]
Macedonia Macedonia MRT MTV 1 Milanka Rašik
Malta Malta PBS Valerie Vella
Norvegia Norvegia NRK NRK1 Jonna Støme
Paesi Bassi Paesi Bassi NPO Nederland 1 Angela Groothuizen
Polonia Polonia TVP TVP2 Jonna Støme
Regno Unito Regno Unito ITV ITV2 Matt Brown [9]
Romania Romania TVR TVR1 Ioana Isopecu
Alexandru Nagy
Spagna Spagna TVE TVE1 Fernando Argenta
Svezia Svezia SVT SVT1 Pekka Heino
Svizzera Svizzera SRG SSR TSI 1 Claudio Lazzarino
Daniele Rauseo
TSR 2 Marie-Thérèse Porchet
SF2 Roman Kilchsperger

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Junior contest not to take place in Manchester.', su esctoday.com. URL consultato il 13 settembre 2020.
  2. ^ Claire Cozens, JESC UK ratings, The Guardian, 17 novembre 2003. URL consultato il 13 settembre 2020.
  3. ^ a b Junior contest moves to Norway, su esctoday.com, 16 novembre 2004. URL consultato il 26 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2004).
  4. ^ Junior: this is the running order…, su ESCToday.com, 14 ottobre 2004. URL consultato il 14 settembre 2020.
  5. ^ 'Germany withdraws from Junior Eurovision Song Contest', su esctoday.com.
  6. ^ a b Information on Irish plans to participate., su esctoday.com. URL consultato l'8 ottobre2019.
  7. ^ Laste Eurovisiooni lauluvõistluse võit läks Hispaaniasse, su Eesti Päevaleht, 22 novembre 2004. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  8. ^ Šodien Lillehammerē notiek otrais Eirovīzijas bērnu dziesmu konkursa fināls, su delfi.tv, 20 novembre 2004. URL consultato il 12 ottobbre 2020.
  9. ^ Junior Eurovision Song Contest, UKGameshows. URL consultato il 12 ottobre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]