Junior Eurovision Song Contest 2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Junior Eurovision Song Contest 2013
Gaia Cauchi JESC 2013 winner press-conference.jpg
La vincitrice della manifestazione, Gaia Cauchi
EdizioneXI (11ª)
Periodo30 novembre 2013
SedePalace "Ukraine", Kiev, Ucraina Ucraina
PresentatoreTimur Mirošnyčenko
Zlata Ohnevyč
Emittente TVNTU in Eurovisione
Partecipanti12
Paesi debuttantiSan Marino San Marino
RitiriAlbania Albania
Belgio Belgio
Israele Israele
RitorniMacedonia Macedonia
Malta Malta
VincitoreMalta Malta (1º)
con la canzone:
The Start
SecondoUcraina Ucraina
TerzoBielorussia Bielorussia
Cronologia
20122014

L'undicesima edizione del Junior Eurovision Song Contest si è svolta il 30 novembre 2013 presso il Palace "Ukraine" di Kiev, in Ucraina.

Il concorso si è articolato in un'unica finale condotta da Timur Mirošnyčenko e Zlata Ohnevyč, ed è stato trasmesso in 13 paesi (inclusa l'Australia e il Kosovo). La durata totale del concorso è stata di 2 ore.

In questa edizione ha debuttato San Marino. La Macedonia e Malta hanno confermato il loro ritorno, mentre l'Albania, il Belgio e Israele hanno annunciato il proprio ritiro. Originariamente anche Cipro aveva confermato il suo ritorno al concorso, ma ha successivamente annunciato il ritiro all'ultimo minuto.

La vincitrice è stata Gaia Cauchi per Malta con The Start.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La città che ha ospitato il Junior Eurovision Song Contest 2013

L'emittente televisiva ucraina NTU è stata incaricata dal comitato dell'Unione europea di radiodiffusione (UER) a ricevere l'onore di organizzare la manifestazione, diventando il secondo paese a vincere il concorso, ed automaticamente organizzare l'edizione successiva, dopo l'Armenia. Oltre a diventare il secondo paese ad organizzare il concorso per la seconda volta, dopo i Paesi Bassi.[1]

Il Palace "Urkaine", sede del Junior Eurovision Song Contest 2013.

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 aprile 2013, l'UER e NTU confermarono che la sede sarebbe stato il Palazzo nazionale delle arti, noto internazionalmente come Palace "Ukraine", collocato nella capitale Kiev. Il palazzo include una sala riservata ai concerti con una capienza di circa 3 700 persone ed una sala conferenze.[2]

[modifica | modifica wikitesto]

Lo slogan di questa edizione è "Be Creative", mentre il logo, disegnato dallo scenografo greco Īlias Ledakīs, rappresenta un omino stilizzato composto da molti pezzi di puzzle di colore azzurri e gialli, che richiamano i colori della bandiera dell'Ucraina.

Il 17 ottobre 2013, viene annunciato che lo stesso Īlias Ledakīs avrebbe disegnato la scenografia del palcoscenico principale, sulla base del logo del concorso.

Presentatori[modifica | modifica wikitesto]

I presentatori incaricati di condurre l'evento sono stati: Timur Mirošnyčenko e Zlata Ohnevyč.[3]

Modifiche nel format[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 luglio 2013 il nuovo superiore esecutivo del concorso Vladislav Jakovlev ha annunciato che sarebbero state introdotte alcune modifiche al concorso a partire d questa edizione. La manifestazione, infatti, non si sarebbe più concentrata solo sul vincitore, e che avrebbe assegnato dei premi a tutti gli artisti posizionati sul podio, per riconoscere il talento dei giovani interpreti.[4]

Inoltre, è stato anche annunciato che il vincitore della manifestazione avrebbe fatto un'apparizione speciale all'Eurovision Song Contest 2014.[5]

Stati partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

     Stati partecipanti

     Stati che hanno partecipato in passato ma non nel 2013

Stato[6] Artista[6] Brano[6] Lingua Processo di selezione
Armenia Armenia Monica Avanesyan Choco Factory Armeno,
inglese
Junior Eurosong 2013, 27 settembre 2013[7][8]
Azerbaigian Azerbaigian Rustam Karimov Me and My Guitar Azero,
inglese
Interno, 1º novembre 2013 per l'artista;[9] 5 novembre per il brano[10]
Bielorussia Bielorussia Il'ja Volkov Poj so mnoj Russo Nacional'nyj otbor 2013, 4 ottobre 2013[11]
Georgia Georgia The Smile Shop Give Me Your Smile Georgiano Interno, 8 ottobre 2013[12]
Macedonia Macedonia Barbara Popović Ohrid i muzika Macedone Interno, 17 ottobre 2013 per l'artista;[13] 7 novembre 2013 per il brano[14]
Malta Malta Gaia Cauchi The Start Inglese Interno, 20 ottobre 2013[15]
Moldavia Moldavia Rafael Bobeica Cum să fim Rumeno,
inglese
Eurovisionul copiilor 2013, 20 ottobre 2013[16][17]
Paesi Bassi Paesi Bassi Mylène & Rosanne Double Me Olandese,
inglese
Junior Songfestival 2012, 28 settembre 2013[18]
Russia Russia Dajana Kirillova Dream On Russo Junior EuroSong 2013, 2 giugno 2013[19]
San Marino San Marino Michele Perniola O-o-O Sole intorno a me Italiano Interno, 29 ottobre 2013[20]
Svezia Svezia Elias Det är dit vi ska Svedese Lilla Melodifestivalen 2013, 6 giugno 2013[21]
Ucraina Ucraina
(organizzatore)
Sofija Tarasova We Are One Ucraino,
inglese
Nacvidbir 2013, 2 agosto 2013[22]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale si è svolta il 30 novembre 2013 alle 19:00 CET; vi hanno gareggiato 12 paesi.

La serata è stata aperta da Emmelie de Forest, vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2013, esibendosi con Only Teardrops. Mentre nell'Interval Act si sono esibiti Anastasija Petryk e Zlata Ohnevyč con Gravity e tutti i partecipanti che si sono esibiti con la common song Be Creative.[23][24]

Stato Artista Brano Punti Posizione
01 Svezia Svezia Elias Det är dit vi ska 46 9
02 Azerbaigian Azerbaigian Rustam Karimov Me and My Guitar 66 7
03 Armenia Armenia Monica Avanesyan Choco-Fabric 69 6
04 San Marino San Marino Michele Perniola O-o-O Sole intorno a me 42 10
05 Macedonia Macedonia Barbara Popović Ohrid i muzika 19 12
06 Ucraina Ucraina Sofija Tarasova We Are One 121 2
07 Bielorussia Bielorussia Il'ja Volkov Poj so mnoj 108 3
08 Moldavia Moldavia Rafael Bobeica Cum să fim 41 11
09 Georgia Georgia The Smile Shop Give Me Your Smile 91 5
10 Paesi Bassi Paesi Bassi Mylène & Rosanne Double Me 59 8
11 Malta Malta Gaia Cauchi The Start 130 1
12 Russia Russia Dajana Kirillova Dream On 106 4

12 punti

N. A Da
5 Malta Malta Giuria dei ragazzi, Macedonia, Moldavia, Paesi Bassi, Ucraina
3 Russia Russia Armenia, Azerbaigian, Svezia
Ucraina Ucraina Bielorussia, Malta, San Marino
1 Armenia Armenia Georgia
Bielorussia Bielorussia Russia

Ritiri[modifica | modifica wikitesto]

  • Albania Albania: il 27 settembre 2013 Kleart Duraj, il capo delegazione di RTSH ha dichiarato che il paese non avrebbe partecipato alla manifestazione poiché l'emittente non è stata capace di trovare il giusto rappresentante entro il tempo stabilito.[25]
  • Belgio Belgio: nonostante un'iniziale conferma, il 29 marzo 2013 VRT ha confermato il ritiro del paese dalla competizione citando come motivo l'organizzazione di spettacoli nazionali dedicato ai giovani artisti.[26]
  • Bulgaria Bulgaria: il 28 maggio 2013 BNT ha confermato che non avrebbe preso parte all'evento, non escludendo un possibile ritorno nelle edizioni successive.
  • Cipro Cipro: originariamente l'emittente CyBC ha dichiarato che stava lavorando con l'UER per permettere la partecipazione del paese al concorso. Tuttavia l'emittente ha successivamente declinato l'invito di partecipazione, non escludendo un possibile ritorno nelle edizioni successive.[27]
  • Israele Israele: il 21 ottobre 2013 IBA ha confermato il ritiro dalla manifestazione.[28]
  • Lettonia Lettonia: il 28 maggio 2013 LTV ha confermato che non avrebbe preso parte all'evento.
  • Portogallo Portogallo: il 26 luglio 2013 RTP ha confermato che non avrebbe preso parte all'evento citando l'organizzazione del Little Singers Gala di Figueira da Foz.[29]
  • Spagna Spagna: il 7 settembre 2013 Yago Fandiño, direttore dei canali per i ragazzi per conto di TVE, ha dichiarato che l'emittente stava lavorando con l'UER per permettere in futuro la partecipazione del paese al concorso.

Trasmissione dell'evento e commentatori[modifica | modifica wikitesto]

Televisione e radio[modifica | modifica wikitesto]

Paese Emittente Stazione Commentatori Note
Armenia Armenia ARMTV David Vardanyan [30]
Australia Australia SBS SBS 2 Andre Nookadu
Georgia McCarthy
[31]
Azerbaigian Azerbaigian İTV İctimai Televiziya Konul Arifziki [30]
Bielorussia Bielorussia BTRC Belarus-1
Belarus 24
Anatolij Lipetskij [30]
Georgia Georgia GPB 1TV Natia Bunturi
Giorgi Grdzelishvili
[30]
Grecia Grecia DT Sconosciuti [31]
Kosovo Kosovo RTK Sconosciuti [31]
Macedonia Macedonia MRT MTV 1
MKTV Sat
Tina Teutovic
Spasija Veljanoska
[30]
Malta Malta PBS TVM 1 Corazon Mizzi
Daniel Chircop
[30]
Moldavia Moldavia TRM TRM1 Rusalina Rusu [30]
Paesi Bassi Paesi Bassi NPO AVRO Marcel Kuijer [30]
Regno Unito Regno Unito 98.8 Castle FM Ewan Spence
Luke Fisher
[31]
Russia Russia VGTRK Karusel Aleksandr Gurevič [30]
San Marino San Marino SMRTV San Marino RTV
Radio San Marino
Lia Fiorio
Gilberto Gattei
[30]
Svezia Svezia SVT SVT2 Edward af Sillén
Ylva Hällen
[30]
Ucraina Ucraina NTU UA:Peršyj Tetjana Terechova [30]
Radio Ukraïna Olena Zelinčenko
Valerij Kyryčenko
Anastasija Jablons'ka

Portavoce[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ukraine to host Junior 2013 Archiviato il 21 settembre 2013 in Internet Archive., junioreurovision.tv
  2. ^ (EN) Junior Eurovision: Venue Announced Archiviato il 24 aprile 2013 in Internet Archive., escxtra.com
  3. ^ (EN) Ukraine: Zlata to co-host Junior Eurovision Archiviato il 3 ottobre 2013 in Internet Archive., escXtra.com
  4. ^ (EN) Jamo Siim, Junior 2013 to award top three, su junioreurovision.tv, 17 luglio 2013. URL consultato il 17 novembre 2021.
  5. ^ (EN) Antnhoy Granger, Kiev'13: Winner To Be at Eurovision 2014, su eurovoix.com, 30 ottobre 2013. URL consultato il 17 novembre 2021.
  6. ^ a b c (EN) Participants of Kyiv 2013, su junioreurovision.tv. URL consultato il 17 novembre 2021.
  7. ^ (EN) Armenia - Monica Avanesyan - Choco Factory Archiviato il 23 ottobre 2013 in Internet Archive., junioreurovision.tv
  8. ^ [1], esckaz
  9. ^ (EN) Meet Rustam and his guitar Archiviato il 18 agosto 2017 in Internet Archive., junioreurovision.tv
  10. ^ (EN) Azerbaijan: Watch Rustam's Song Archiviato il 6 ottobre 2014 in Internet Archive., junioreurovision.tv
  11. ^ (EN) Belarus: Ilya Volkov wins, eurovoix.com
  12. ^ (EN) Georgia: The Smile Shop to sing ‘Give Me Your Smile’ Archiviato il 30 ottobre 2013 in Internet Archive., escXtra.com
  13. ^ (EN) JESC 2013: FYROM DECIDED FOR KYIV Archiviato il 17 ottobre 2013 in Internet Archive., oikOtimes
  14. ^ (EN) JESC 2013: FYROM’S SONG TITLE REVEALED Archiviato il 2 novembre 2013 in Internet Archive., oikOtimes
  15. ^ (EN) Malta: “The Start” for Gaia Cauchi! Archiviato il 20 ottobre 2013 in Internet Archive., escXtra.com
  16. ^ (EN) JESC 2013: MOLDOVA DECIDED FOR KYIV Archiviato il 3 novembre 2013 in Internet Archive., oikOtimes
  17. ^ La finale è stata annullata da un tribunale moldavo per possibili conflitto di interessi (Moldova: Rafael May Not Make It To Kiev - EuroVoix), ma tale sentenza è stata successivamente archiviata. (JESC 2013: MOLDOVAN CRISIS ENDED - oikOtimes Archiviato il 28 novembre 2013 in Internet Archive.)
  18. ^ (EN) JESC 2013: THE NETHERLANDS DECIDED FOR KYIV Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive., oikotimes.com
  19. ^ Russia: Dayana Kirillova Is Off To Kiev | Eurovoix
  20. ^ Michele Perniola per San Marino al Junior! Archiviato il 29 ottobre 2013 in Internet Archive., OGAE Italy
  21. ^ Sweden: Elias Is Off To Junior Eurovision | Eurovoix
  22. ^ Ukraine: “We Are One” in Kiev Archiviato il 29 settembre 2013 in Internet Archive., escXtra.com
  23. ^ Jarmo Siim, Emmelie de Forest to perform at Junior 2013, su eurovision.tv, 15 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2021.
  24. ^ Anthony Granger, Kiev'13: Emmelie De Forest, Ruslana & Anastasia Petryk, su eurovoix.com, 14 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2021.
  25. ^ Детское Евровидение 2013 Киев Украина Новости Junior Eurovision 2013 Kyiv Ukraine News, su esckaz.com. URL consultato il 2 gennaio 2022.
  26. ^ Belgium: Belgium withdraw from Junior Eurovision | escXtra, su web.archive.org, 29 marzo 2013. URL consultato il 2 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 29 marzo 2013).
  27. ^ (EN) Anthony Granger, Cyprus: No Return To Junior Eurovision, su Eurovoix, 1º novembre 2013. URL consultato il 2 gennaio 2022.
  28. ^ (EN) Iván Trejo, Junior Eurovision: Israel withdraws the competition, su ESCplus, 21 ottobre 2013. URL consultato il 2 gennaio 2022.
  29. ^ [EXCLUSIVO] Portugal: RTP não participa no JESC2013, su ESC PORTUGAL | A Eurovisão em Português. URL consultato il 2 gennaio 2022.
  30. ^ a b c d e f g h i j k l (EN) JESC 2013: SPOKEPERSONS & COMMENTATORS Archiviato il 1º dicembre 2013 in Internet Archive., oikOtimes
  31. ^ a b c d (EN) Three more countries to carry 2013 event, junioreurovision.tv

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]