François Letexier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
François Letexier
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg calcio
Sezione Ille-et-Vilaine
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2015-2016
2016-
Ligue 2
Ligue 1
Arbitro
Arbitro
Attività internazionale
2017- UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Bulgaria - Bosnia 0 - 1
23 marzo 2018

François Letexier (Bédée, 23 aprile 1989) è un arbitro di calcio francese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 diventa il più giovane arbitro della Ligue 1.[1] Il 23 gennaio dirige la sua prima partita in massima divisione, l'incontro tra Montpellier e Caen, terminato 2-1 in favore degli ospiti. La direzione di Letexier è oggetto di rimostranze da parte del Montpellier per la mancata concessione di un rigore.[2]

Il 1º gennaio 2017 diventa internazionale.[3] Il 6 giugno esordisce nei preliminari di Europa League, dirigendo l'incontro del primo turno tra i macedoni del Pelister e i polacchi del Lech Poznań.

Il 31 luglio 2018 arbitra l'incontro del secondo turno preliminare di Champions League tra gli israeliani dell'Hapoel Be'er Sheva e i croati della Dinamo Zagabria. Il 20 settembre è designato per la prima volta nella fase a gironi di Europa League nel match tra Sporting Lisbona e Qarabağ. L'11 ottobre arbitra l'incontro, valido per la Lega C della Nations League, tra Lituania e Romania.

Il 31 maggio 2021 arbitra Italia - Portogallo, partita valevole per i quarti di finale dell'Euoropeo U21; mentre il 14 settembre 2021 debutta in UEFA Champions League arbitrando la gara tra Young Boys e Manchester Utd, valido per la fase a gironi.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Football: François Letexier, l'arbitre pressé, in Lepoint.fr, 15 novembre 2017.
  2. ^ (FR) Ligue 1. Caen se relance à Montpellier (1-2), in Ouest-france.fr, 23 gennaio 2016.
  3. ^ (FR) FIFA: François Letexier va passer international, in Arbitrage57.com, 15 settembre 2016.
  4. ^ (FR) Letexier et Turpin en Ligue des champions, su fff.fr, 14 settembre 2021. URL consultato il 30 ottobre 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2046160728552610380006 · GND (DE1222549808