Federico Colpi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Federico Colpi (Padova, 4 gennaio 1969) è un editore e traduttore italiano, specializzato in manga ed anime.

Trasferitosi in Giappone nel 1990, Federico Colpi ha concentrato la sua attività sulla promozione in Europa del fumetto e dell'animazione giapponesi, diventando il primo europeo a stipulare accordi con le case editrici Shūeisha, Shogakukan, Tokuma Shoten, Akita Shoten, Kadokawa Media Office (ora Kadokawa Shoten), Shinshokan, Seishinsha per l'importazione e l'adattamento di manga ed anime, con particolare attenzione al mercato europeo.

Oltre ad ottenere licenze per le traduzioni di titoli quali Devilman, Mazinga Z, Capitan Harlock, Nausicaä della Valle del vento, ne ha tradotto alcune in lingua italiana, fra le quali Lamù e Ranma ½ (Rumiko Takahashi), Sanctuary (Sho Fumimura e Ryoichi Ikegami), Patlabor e altre opere di Go Nagai, Masamune Shirow e Leiji Matsumoto. Ha anche curato la licenza dell'edizione francese di Dragon Ball per Glénat.

"I Nostri Eroi" e "Yamato" (1981~1985)[modifica | modifica wikitesto]

Colpi collaborazione alla fondazione della prima fanzine italiana di animazione giapponese "I Nostri Eroi" assieme a Francesco Di Sanzo, Caterina Cantone e Irene Cantoni. Si occupa di mantenere i contatti con Canale 5, Italia 1 e Rete 4 e disegna diversi fumetti. Quando "I Nostri Eroi" chiude e viene di fatto assorbita da "Yamato", Colpi collabora con i propri fumetti per un solo numero, ma poi rinuncia per concentrarsi nello studio.

Granata Press (1990~1993)[modifica | modifica wikitesto]

Colpi comincia la sua collaborazione con Granata Press prima come corrispondente dal Giappone, con numerose interviste a Toei Animation, Shingo Araki, Kazuo Komatsubara, Yoshinori Kanada, Hayao Miyazaki ecc. Contemporaneamente si occupa anche dell'acquisizione delle licenze manga e video, portando in Italia serie quali Mazinga Z, Il Grande Mazinga, Appleseed, Black Magic, Dominion, I Cavalieri dello Zodiaco, Ken il Guerriero, Patlabor, Nausicaa della Valle del Vento, Ranma ½ e molti altri. Cura anche, assieme a Nives Aiuola, la stesura finale del libro Anime e numerosi editoriali sia in "Mangazine" che in "Nova Comix".

Contemporaneamente svolge lo stesso lavoro per la francese Glénat e la spagnola Planeta De Agostini, curando le licenze di Dragon Ball, RG Veda, Tokyo Babylon e delle opere di Hayao Miyazaki, nonché scrivendo per la rivista spagnola "Shonen Magazine".

Dynamic Group of Companies (1994~2001)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 Colpi abbandona la carriera di agente indipendente per unirsi alla Dynamic Planning di Go Nagai, dove promuove una rete internazionale di compagnie in Asia ed Europa, il Dynamic Group of Companies che arriverà nel 2001 a comprendere Dynamic Italia, Dynamic Visions (Belgio), Dynamic Iberia/Selecta Vision e Dynamic Sk Espana (Spagna), Dynamic Portugal (Portogallo), Dynamic Multimedia Taiwan, Dynamic Multimedia Hong Kong e Dynamic Entertainment Europe (Paesi Bassi).

Il gruppo in breve diventa uno dei leader europei del settore, con oltre venti titoli in home video pubblicati ogni mese in 8 lingue diverse, tutti supervisionati da Colpi. Tra i maggiori successi da citare Dragon Ball, Dragon Ball Z, Dr. Slump, I Cavalieri dello Zodiaco, Ken il Guerriero, Neon Genesis Evangelion, Escaflowne, Trigun, Inuyasha, City Hunter, Lady Oscar, Cat's Eye, Ranma ½ e molti altri. Cura anche l'acquisizione di Pokémon e del fumetto di Slam Dunk: la prima viene tuttavia scartata dai partners europei perché giudicata "troppo infantile", la seconda perché "i fumetti di sport non hanno mercato". Colpi rinuncia dunque a Pokémon e offre la licenza di Slam Dunk a Panini Comics, che ne farà uno dei suoi primi cavalli di battaglia.

L'ultima licenza acquisita per il Dynamic Group of Companies diventa Mobile Suit Gundam, dopodiché Colpi si trova costretto a ritirarsi temporaneamente per una malattia che lo lascia semi-paralizzato.

D/visual incorporated (2001~)[modifica | modifica wikitesto]

Con la dissoluzione del gruppo a causa di ritardi nei pagamenti delle licenze europee nei confronti di Dynamic Planning, Federico Colpi e Toyoyuki Yokohama assumono la direzione di una joint-venture (50/50) fra Dynamic Planning e Omega Project (Gruppo Marubeni) fondata nel 2001 e chiamata d/world incorporated. Tuttavia a poche settimane dalla fondazione, Marubeni registra forti passivi nei settori chiave di energia, petrolchimici e materiale plastici, decidendo quindi di abbandonare tutte le attività secondarie, inclusa la produzione e distribuzione di anime. Nell'ottobre 2002 Colpi e Kazuhiko Murata, direttore amministrativo di d/world inc., ne acquisiscono le quote da Marubeni e Dynamic Planning e la fondono con la neonata d/visual. La d/visual, per quanto indipendente dalla Dynamic Planning, che non ne detiene alcuna quota azionaria, inizialmente opera di fatto come una sua divisione internazionale col compito di recuperare le insolvenze verso i licenziatari del defunto "Dynamic Group of Companies". Dal 2004, risolte tutte le vertenze lasciate aperte dagli ex-partner europei, Colpi converte d/visual in una casa editrice perseguendo i medesimi obiettivi che l'avevano indotto ad appoggiare il "Dynamic Group of Companies". Oltre a pubblicare versioni di alta qualità e corredate di un ampio apparato filologico di grandi successi del passato come Le Rose di Versailles, Capitan Harlock, Appleseed, Ken il Guerriero, introduce per la prima volta sul mercato italiano autori classici come Shigeru Mizuki, Shotaro Ishinomori e Mitsuteru Yokoyama, assieme a promettenti nuovi autori quali Shintaro Kago, Yu Kinutani, Torao Asada ecc. Pubblica inoltre l'edizione completa deluxe in 24 volumi di Slam Dunk, incluso anche il volume finale "10 days after..." inedito in Italia. Da notare anche la Goooo! Collection, nella quale raccoglie lavori editi e inediti di Go Nagai per un totale di oltre cento volumi.

d/visual pubblica anche due titoli in DVD: "La Voce delle Stelle", opera di esordio di Makoto Shinkai, col quale Colpi intrattiene rapporti d'amicizia in quanto l'ufficio di d/world inc. e quello di Shinkai sono stati a lungo dirimpettai; e la collana "Mazinkaiser", la prima e unica serie animata prodotta da d/world inc. Si occupa della distribuzione italiana della prima versione in DVD di "UFO Robot Goldrake", pubblicata da Toei Animation e Dynamic Planning. La serie si interrompe al penultimo DVD a causa di un contenzioso tra queste due ultime. d/world inc. produce anche il primo cortometraggio giapponese totalmente in computer graphic, una versione di Cutie Honey con sceneggiatura di Dai Sato, regia di Hiroyuki Kitakubo e design di Kazuya Sasahara. Il film viene anche annunciato su una rivista specializzata con un ampio corredo di immagini; ma la produzione viene bruscamente interrotta quando Dynamic Planning decide di licenziare il titolo a Hideaki Anno per la produzione di un film dal vivo.

Nel 2011 d/visual cede tutte le sue attività di publishing e home-video a un editore taiwanese per la parte asiatica e a Grani & Partners per quella europea, concentrandosi solo sul settore produttivo. Formata un'alleanza con uno studio di Taiwan e uno di Bangkok, oggi conta su uno staff di oltre 100 artisti che si sono occupati della produzione delle scene in CG di numerosi successi, inclusi Shin Godzilla di Hideaki Anno; i videogame Gravity Daze e Fire Emblem; il movie Final Fantasy XV Kingsglaive; lo short animato Patlabor Reboot; e soprattutto la serie televisiva live Garo, della quale cura la produzione dal 2012.

Colpi vive attualmente tra Tokyo, Bangkok, Taipei e Pechino.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Federico Colpi ha scritto numerosi articoli su riviste specializzate e saggi su anime e manga, in Giappone, Italia, Spagna e Francia. La televisione nazionale giapponese NHK nel 1997 gli ha dedicato un documentario intitolato "Salvate gli Anime! Federico Colpi" (Nihon no anime o sukue! Federico Colpi) e ha partecipato a numerosi programmi televisivi e radiofonici locali.

Oltre ad aver accompagnato Go Nagai in tutti i suoi viaggi all'estero fino al tour di Giordania, Kuwait, Egitto e Dubai del 2009, si è anche distinto per aver accompagnato in Italia più volte Hayao Miyazaki, anche in occasione della 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e la 62ª dove venne premiato col Leone d'Oro alla Carriera, e Katsuhiro Otomo, prima per la presentazione di Memories a Cartoombria, poi durante il Giro d'Italia 2007 assieme a Katsuya Terada.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Autore[modifica | modifica wikitesto]

Produzione e supervisione per il Dynamic Group of Companies[modifica | modifica wikitesto]

Produzione e traduzione in italiano per d/visual incorporated[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Colpi spesso si firma Leonardo Grimani ed è inoltre noto nel fandom italiano di anime e manga col nomignolo di "Mr. Hits" ("Signor Colpi" in inglese), ma non è chiaro chi di preciso gli abbia affibbiato tale nomignolo e perché.