Excel Saga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Excel Saga - Fumetto Sperimentale Insensato
エクセル・サーガ
(Ekuseru Sāga)
ExcelSaga vol 1.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Excel e Il Palazzo
Genereazione, parodia[1], fantascienza[2], commedia
Manga
AutoreKōshi Rikudō
EditoreShōnen Gahōsha
RivistaYoung King OURs
Targetseinen
1ª edizione1996 – 30 luglio 2011[3]
Tankōbon27 (completa)
Editore it.Dynit
Collana 1ª ed. it.Crazy Manga
1ª edizione it.23 ottobre 2001 – 31 marzo 2005 (interrotta)
Periodicità it.trimestrale
Volumi it.11 / 27 Completa al 41% (interrotta)
Testi it.Cristiano Fracasso
Serie TV anime
Excel Saga - Animazione Sperimentale Insensata
RegiaShinichi Watanabe
Char. designSatoshi Ishino
MusicheToshio Masuda
StudioJ.C.Staff
ReteTV Tokyo
1ª TV7 ottobre 1999 – 30 marzo 2000
Episodi26 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.24 min
Rete it.MTV (ep. 1-25), Cooltoon (ep. 26)
1ª TV it.10 aprile – 25 settembre 2001 (senza l'ultimo episodio, trasmesso su Cooltoon il 29 giugno 2009)
Episodi it.26 (completa)
Durata ep. it.24 min
Dialoghi it.Valerio Manenti
Studio dopp. it.Cast Doppiaggio
Dir. dopp. it.Cinzia De Carolis

Excel Saga - Fumetto Sperimentale Insensato (へっぽこ実験漫画エクセル・サーガ Heppoko jikken manga Ekuseru Sāga?) è un manga scritto e disegnato fra il 1996 ed il 2011[4] da Kōshi Rikudō[N 1], da cui è stato tratto un anime televisivo di 26 episodi diretto da Shinichi Watanabe dal titolo Excel Saga - Animazione Sperimentale Insensata[5] trasmesso per la prima volta nel 1999 in Giappone da TV Tokyo[N 2] e nel 2001 in Italia da MTV.

L'adattamento in anime è stato sviluppato dal J.C.Staff e pubblicato da Victor Entertainment. Dopo il successo, sia il manga che l'anime sono stati tradotti in inglese, spagnolo, francese, portoghese e italiano.

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

L'anime di Excel Saga è una continua satira e parodia della vita e della cultura giapponese (e non solo) ed i suoi velocissimi e colorati episodi fanno il verso a numerose serie di film, cartoni animati, videogiochi e fumetti [6] come Sailor Moon, Dragon Ball, Doraemon, Ken il guerriero, Resident Evil, Lupin III, Mobile Suit Gundam, Capitan Harlock, Star Blazers, Love Hina, Galaxy Express 999, Superman, Topolino, Rambo, Alien, Guerre stellari e molti altri.

Ad esempio nell'episodio 17, Animation USA, Excel prende le sembianze di Usagi Tsukino, protagonista di Sailor Moon: nel doppiaggio originale la voce di Excel è proprio di Kotono Mitsuishi, la seiyū di Usagi (Bunny), mentre in Italia è di Federica De Bortoli (la doppiatrice di Usagi nella versione non censurata del primo film della saga uscito per Shin Vision). Anche il manga ha moltissime citazioni, anche se non in chiave sarcastica come la serie animata. Per fare un esempio, l'aspetto di Nabeshin (alter ego del regista e doppiato dallo stesso nell'originale giapponese) ha una chiara ispirazione al personaggio di Lupin III (di cui ha anche lo stesso doppiatore italiano, Roberto Del Giudice). In altri episodi appaiono parodiati, personaggi di serie animate come Part, parodia di Bart, ridoppiato da Graziella Polesinanti, che ironicamente indossa un reggiseno anche se è un ragazzo, o la parodia dello stesso Capitan Harlock, ridoppiato da Gianni Giuliano, sua voce nella prima parte dell'anime.

La serie animata a volte prende particolarmente le distanze dal manga, sia negli eventi sia nella caratterizzazione dei personaggi.

Il regista ha anche diretto uno spin-off, intitolato Puni Puni Poemi, che vede come protagonista Poemi, la figlia di Nabeshin. A differenza del fumetto, inoltre, l'anime non ha una vera e propria continuità tra un episodio e l'altro, se non nei primi e negli ultimi episodi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sia il manga che l'anime seguono da vicino la ACROSS[N 3], Organizzazione Segreta per la Promozione dell'Ideale, società che mira alla conquista del mondo. La campagna di conquista parte dalla Città F (Fukuoka), della Prefettura F (prefettura di Fukuoka), in cui si trova la sede in cui opera "Sua Eccellenza Il Palazzo", suo Comandante Supremo.

L'ACROSS inizialmente è composta soltanto da Sua Eccellenza Il Palazzo e Excel, una ragazza iperattiva e molto determinata innamorata perdutamente di lui. Successivamente si unirà a loro Hyatt, una ragazza più lucida della sua compagna, ma con la caratteristica sovrannaturale di morire e resuscitare ciclicamente. Nel manga l'origine di Hyatt è ancora sconosciuta, ma presumibilmente non naturale; nell'anime viene illustrato come Hyatt abbia origini extra-terrestri.

In ogni episodio a Excel e Hyatt viene assegnata una particolare missione per mettere in ginocchio la città, missioni che generalmente non riescono a portare a termine, compromettendo il piano di conquista. Accompagnate solitamente da Frattaglia (Menchi), il loro cane, che serve anche come cibo di emergenza, al di fuori delle missioni le due ragazze devono condurre una vita normale e cambiano spesso lavoro (solitamente non hanno mai abbastanza soldi da permettersi una cena dignitosa). Nel manga, invece, con l'arrivo di Elgarla (Elgala nell'edizione inglese), il Palazzo assegna loro un cospicuo capitale per le loro spese, permettendo così di limitare "l'approvvigionamento sul campo". Il loro tenore di vita conoscerà alti e bassi a causa dell'imprevedibile stile di vita.

La maggior parte dell'azione si svolge tra ACROSS e la Squadra Comunal-Combattente, votata all'ordine cittadino. In ogni episodio dell'anime, inoltre, compare Pedro, protagonista sud americano di una sotto trama che non ha praticamente nulla a che fare con la storia principale, se non con il "cattivo finale", ovvero il signor Quell'Uomo, leader dell'ACROSS. Questi personaggi non hanno nessun legame col manga, in cui è Il Palazzo ad essere il Comandante Supremo dell'ACROSS.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Excel Saga.
Excel (エクセル Ekuseru?)
Doppiata da: Kotono Mitsuishi (ed. giapponese), Federica De Bortoli (ed. italiana)
Il suo vero nome è sconosciuto, infatti Excel rappresenta un nome in codice. Nel manga vengono citati anche altri nomi per l'impiego civile quali Hanako Dosukoi (usato anche nell'anime) e Chocho Convoy. Il soprannome con cui si fa chiamare dagli altri membri dell'ACROSS è Ecchan. È la protagonista della storia. Muore nel primo episodio dell'anime, ma viene riportata in vita dalla Grande Volontà del Grande Universo e si arruola nell'ACROSS. Nel fumetto, sin dall'inizio, è il n°2 dell'ACROSS e, per quanto la sua posizione venga successivamente minacciata prima da un pupazzo, poi da Hyatt ed infine da Elgarla, riesce comunque a difendere la piramide gerarchica. A differenza dell'anime, nel manga Excel pare godere della piena fiducia de Il Palazzo, in virtù essenzialmente della sua fedeltà cieca ed assoluta e della sua estrema poliedricità. In considerazione di ciò, valuta sé stessa la persona più importante sulla Terra, dopo naturalmente il capo supremo dell'ACROSS. È il comandante dei membri combattenti. Il suo nome deriva dal nome di un hotel di Fukuoka: l'Hakata Excel Tokyu.
Sua Eccellenza Il Palazzo (イルパラッゾ Iruparazzo?)
Doppiato da: Takehito Koyasu (ed. giapponese), Luca Ward (ed. italiana)
Comandante supremo dell'ACROSS. Generalmente non ha alcuna pazienza con Excel e capisce subito che Hyatt è dotata di migliori capacità intellettive, e spesso preferisce discutere con lei delle missioni. Nell'anime, durante le operazioni, Sua Eccellenza Il Palazzo non fa nulla e aspetta che le sue due tirapiedi tornino alla sede. È possibile infatti vederlo giocare con videogiochi, suonare e cantare con il proprio gruppo rock, e così via. Non è comunque un essere umano comune, come testimoniano i suoi strani occhi da gatto e i suoi superpoteri, di cui si avrà un assaggio solo alla fine. Possiede anche una personalità distorta, che risulta evidente anche nel manga. Mentre nell'anime Sua Eccellenza Il Palazzo rappresenta solamente una parodia del classico “Cattivo”, nel manga risulta essere una personalità seria e geniale. Come il Dottor Kababu, è un sopravvissuto dell'antica civiltà di Solaria (nella storia ha più di 20.000 anni) ed usa queste tecnologie per raggiungere il suo obiettivo: la conquista del mondo. Così come quelli di Excel e Hyatt, il suo nome deriva da quello di un hotel di Fukuoka, Il Palazzo, progettato da Aldo Rossi.
Hyatt (ハイアット Haiatto?)
Doppiata da: Omi Minami (ed. giapponese), Perla Liberatori (ed. italiana)
Ovvero Chihaya Ayasugi (rispettivamente nome in codice e nome di copertura), soprannome Hacchan. Nell'anime arriva sulla Terra con un'astronave dei Puchuu, alieni caratterizzati da un aspetto innocuo ma assolutamente malvagi. Nel manga invece viene assunta direttamente da Sua Eccellenza Il Palazzo dopo un incontro. La particolarità di questa ragazza è che muore senza motivo, a volte vomitando sangue, per poi resuscitare poco dopo. Quando è in vita è costantemente anemica e si esprime con un filo di voce. L'anime ed il manga non spiegano i motivi di questa strana malattia. Nell'anime è la preferita di Sua Eccellenza, ma nel manga la sua posizione è più incerta (non viene comunque mai punita). Nel manga la sua capacità principale è l'abilità con le armi da fuoco. Tuttavia nel 14º volume sarà catturata da Watanabe ed a lui assegnata in custodia. Nella stessa occasione, perderà la memoria. Come per Excel e Sua Eccellenza Il Palazzo, anche il suo nome deriva da un Hotel della città di Fukuoka: Grand Hyatt Hotel.

Origine dei nomi[modifica | modifica wikitesto]

Rikudō ha inserito numerosi riferimenti alla sua città natale di Fukuoka, citando detti locali nella serie e battezzando i suoi personaggi con i nomi di alcune località cittadine[7]. Il nome Daitenjin è un riferimento al nome del distretto commerciale di Fukuoka, Tenjin: i loro nomi in codice sono quelli di grandi magazzini e altri centri commerciali di quel distretto, mentre i loro cognomi sono quelli di quartieri della città. Excel, Hyatt e Sua Eccellenza Il Palazzo portano il nome di tre grossi hotel di Fukuoka, rispettivamente Hakata Excel Tokyu, Grand Hyatt Hotel, Il Palazzo. Gli androidi Ropponmatsu devono il loro nome ad una stazione della metropolitana della città, mentre il nome ACROSS deriva dalla Asian CrossRoads Over the Sea Building del succitato distretto di Tenjin. Elgala prende il nome dalla Fukuoka Elgala Hall.

Una serie che ha una caratteristica analoga è School Rumble; in tal caso i nomi dei personaggi sono presi da stazioni ferroviarie. Alcune difficoltà sono sorte per il passaggio da manga ad anime (i sottotitoli) del nome "Il Palazzo": infatti in alcune versioni viene scritto Ilpalazzo senza spazio, errore che naturalmente chi non conosce l'italiano o l'hotel di Fukuoka ha qualche problema a notare.

Al contrario Kabapu è stato battezzato non da un luogo, ma dal nome della mascotte della 1989 Asia-Pacific Expo, tenuta in Fukuoka per celebrare il centennale della fondazione della città moderna (nata dalla fusione di Hakata e Fukuoka).

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Excel Saga.

Il manga è basato principalmente sugli aspetti comuni della vita giapponese, da problemi importanti come il mercato del lavoro giapponese, lo stato dell'assistenza medica, la corruzione politica e l'uguaglianza delle donne a preoccupazioni più mondane, come le relazioni di lavoro in ufficio, la cerimonia di contemplazione dei fiori (hanami) e i giorni di raccolta della spazzatura nel vicinato.

Il manga contiene solo una modesta quantità di parodia esplicita: l'organizzazione di Kabapu è una citazione del genere sentai e il dottore Sekifumi Iwata è una presa in giro di Black Jack di Osamu Tezuka.

In Giappone è stato pubblicato da Shōnen Gahōsha. In Italia è stato pubblicato da Dynit sulla testata Crazy Manga con periodicità irregolare a partire dall'ottobre 2001[8] fino al volume 11[9], per poi venire interrotto a tempo indeterminato per scarse vendite[10].

La serie è stata distribuita anche negli Stati Uniti ed in Canada da Viz Media[11], in Francia da Kabuto[12] ed in Spagna da Selecta Visión.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Kōshi Rikudō ha spiegato che il manga di Excel Saga è tratto da Municipal Force Daitenjin[13], una sua dōjinshi che aveva realizzato ai tempi della scuola[N 4]. Il motivo della nascita di Excel Saga è stato il desiderio di Rikudō di sviluppare meglio il personaggio di Excel. Altra influenza è stata la situazione economica mondiale a quel tempo, in cui lui si descrive "depresso con una visione pessimistica della vita". Secondo l'autore, egli scrisse Excel Saga come metodo per "ridere di quel punto di vista": da qui la caratteristica della serie di parlare soprattutto di vicende della vita quotidiana.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Excel Saga.
Logo della serie
Copertina dell'edizione italiana del DVD

L'anime è stato diretto da Shinichi Watanabe e pubblicato da Victor Entertainment. Il gruppo che ha dato vita alla serie, J.C.Staff, compare spesso nella serie, la maggior parte delle volte chiedendo a Kōshi Rikudō autorizzazioni. In Giappone la serie è stata trasmessa su TV Tokyo dal 7 ottobre 1999 al 30 marzo 2000, mandando in onda 25 episodi mentre il 26º episodio è stato distribuito solo in DVD per via dei contenuti in esso presenti[14].

In Italia è andata in onda su MTV dal 10 aprile al 25 settembre 2001 all'interno del contenitore Anime Night, mandando in onda come nella versione originale solamente i 25 episodi, non trasmettendo l'ultimo[15]. Tuttavia nella replica della serie sul canale satellitare Cooltoon dal 1º giugno 2009[16][17] è stato però trasmesso anche l'ultimo episodio inedito, il quale è andato in onda il 29 giugno 2009. A marzo 2013 è stata pubblicata la serie per la visione in streaming su internet sul sito Popcorn TV, comprendendo anche l'episodio 26[18].

Nei DVD editi da Dynit, nascosti nel menù degli extra, ci sono dei Ghost Bonus, ovvero dei pezzi di Excel Saga ridoppiati dai doppiatori originali.

L'anime è stato trasmesso anche negli Sati Uniti su Anime Network, in Francia su Canal+, in Brasile, Argentina, Messico e Venezuela su Animax ed in Inghilterra su Sci-Fi Channel.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono elencati i doppiatori (in giapponese ed in italiano) dei personaggi principali[19]:

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Excel Kotono Mitsuishi Federica De Bortoli
Hyatt Omi Minami Perla Liberatori
Sua Eccellenza Il Palazzo Takehito Koyasu Luca Ward
Frattaglia Satomi Kōrogi Cristina Noci
Nabeshin Shin'ichi Watanabe Roberto Del Giudice
Grande Volontà del Grande Universo Yūko Mizutani Antonella Rendina
Pedro Takashi Nagasako Franco Mannella
Kōshi Rikudō Wataru Takagi Luca Dal Fabbro
Norikuni Iwata Shōtarō Morikubo Massimiliano Alto
Tooru Watanabe Ryōtarō Okiayu Nanni Baldini
Misaki Matsuya Yuka Imai Barbara De Bortoli
Puchuu Omi Minami Francesca Manicone
Ropponmatsu Satsuki Yukino Stella Musy
Cosette Akiko Yajima Domitilla D'Amico
Quell'uomo Ryōtarō Okiayu Roberto Draghetti
Key Takeshi Kusao Patrizio Prata

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora di Excel Saga è stata composta da Toshio Masuda ed è caratterizzata dalla presenza di brani dei generi più variegati, usati nell'anime come sottofondi comici. Anche le sigle sono dello stesso autore, con le parole del regista Watanabe. Il personaggio di Pedro è sempre accompagnato in sottofondo dalla canzone The House of the Rising Sun in versione strumentale.

Sigla d'apertura
Sigle di chiusura
  • Menchi · Aishū no bolero ~ Shokusu no ne (メンチ・哀愁のボレロ〜食すのね?), musica di Toshio Masuda, testo di Shinichi Watanabe, cantata dalle Excel♥Girls (ep. 1-25)
  • Menchi · Aishū no bolero (Gyakuna) (メンチ・哀愁のボレロ ~逆なのね?), musica di Toshio Masuda, testo di Shinichi Watanabe, cantata dalle Excel♥Girls (ep. 26)

Differenze tra anime e manga[modifica | modifica wikitesto]

Fumetto e versione animata si distinguono in numerosi dettagli oltre a quelli già citati; ciò è dovuto in primo luogo all'asimmetria della durata (27 volumi contro una singola stagione autoconclusiva). La differenza più radicale è che la prospettiva nel manga è sempre interiore all'universo della storia, senza interventi di personaggi esterni, come l'autore Kōshi Rikudō, per fini umoristici.

Il personaggio di Pedro è stato ideato appositamente per l'anime, e ha solo un cameo nel manga, quando il suo nome viene menzionato fuoricampo in una vignetta. Nell'anime Hyatt arriva su una nave Puchuu da Marte e sembra essere una principessa marziana, mentre nel manga viene assunta dopo un colloquio con Il Palazzo, e inizialmente non viene rivelato alcun dettaglio sulle sue anomalie. Elgala, la terza ed ultima ragazza che si unisce all'Across, compare nel fumetto solo dopo la fine della serie animata. Il Professor Shiouji ha un ruolo più grande nel manga.

Nel manga Il Palazzo è il capo assoluto dell'Across, mentre nell'anime sembra che egli comandi solo la sezione giapponese: viene infatti prima menzionata una "sede centrale", e alla fine si scopre che c'è un consiglio superiore denominato "I Sei Grandi dell'Across", tra i quali Quell'Uomo, che rappresenta quindi il vero antagonista.

I primi numeri del fumetto hanno un'atmosfera piuttosto spensierata, cosa che si riflette nella serie animata, ma i numeri successivi assumono toni più ambigui, talvolta drammatici: è difficile in particolar modo dedurre quale sia il vero fine della contesa tra il Dr. Kabapu e Il Palazzo e chi dei due sia eticamente più rispettabile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ La traslitterazione esatta del nome dell'autore è Kōshi Rikudō, ma egli stesso preferisce questa diversa grafia.
  2. ^ La trasmissione è iniziata il 7 ottobre 1999 all'una e mezza di mattina.
  3. ^ Il nome Across deriva da un'impresa di costruzioni di Fukuoka.
  4. ^ Municipal Force Daitenjin è un sentai dōjinshi, essenzialmente è da qui che proviene il personaggio di Excel.
Fonti
  1. ^ (EN) Sean Thordsen, The Law of Anime Part III: Defending Yourself, Anime News Network, 22 febbraio 2013. URL consultato il 27 aprile 2020.
  2. ^ (EN) Excel Saga, Viz Media. URL consultato il 27 aprile 2020.
  3. ^ Si conclude il manga Excel Saga di Koshi Rikudo, in AnimeClick.it, 4 marzo 2011. URL consultato il 26 aprile 2020.
  4. ^ Excel Saga, la fine del manga a luglio, in Komixjam, 1º luglio 2011. URL consultato il 26 aprile 2020.
  5. ^ (EN) Zac Bertschy, Nabeshin in Houston, Anime News Network, 24 maggio 2007. URL consultato il 26 aprile 2020.
  6. ^ AnimeRing: Excel Saga, geniale parodia demenziale?, AnimeClick.it, 8 ottobre 2019. URL consultato il 27 aprile 2020.
  7. ^ (EN) Kōshi Rikudō (testi e disegni); Excel Saga vol. 2, Viz Media, 2003, p. 202, ISBN 1-56931-989-8.
  8. ^ Excel Saga 1, AnimeClick.it. URL consultato il 19 aprile 2020.
  9. ^ Excel Saga 11, AnimeClick.it. URL consultato il 19 aprile 2020.
  10. ^ Manga Interrotti e Sospesi, su Il Bazar di Mari. URL consultato il 2 maggio 2020.
  11. ^ (EN) 2003 PRESS RELEASES, Viz Media, 6 giugno 2003. URL consultato il 27 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2003).
  12. ^ (FR) Excel Saga, Kabuto. URL consultato il 27 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2008).
  13. ^ (EN) Andrew Tei, Anime Expo - Press Panel with Koushi Rikudo, in Mania.com, 4 luglio 2003. URL consultato il 27 aprile 2020 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2013).
  14. ^ (EN) Interview with Excel Saga director Shinichi Watanabe, in Newtype USA, vol. 1, n. 1, Kadokawa Shoten, novembre 2002, pp. 84-88.
  15. ^ anime – EXCEL SAGA – di Shinichi Watanabe, su Il Bazar di Mari, 28 agosto 2013. URL consultato il 26 aprile 2020.
  16. ^ Francesca Camerino, Excel Saga: l'anime nonsense arriva su Cooltoon a giugno, in TVBlog.it, 27 maggio 2009. URL consultato il 26 aprile 2020.
  17. ^ Excel Saga da domani su Cooltoon, in CineTivu, 31 maggio 2009. URL consultato il 26 aprile 2020.
  18. ^ Sword Art Online e gli altri anime in streaming su PopcornTV, in AnimeClick.it, 2 maggio 2013. URL consultato il 26 aprile 2020.
  19. ^ (EN) Excel Saga, Anime News Network. URL consultato il 26 aprile 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga