Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ikkitousen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ikkitousen
一騎当千
(Ikkitōsen)
Ikkitousen1.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Hakufu Sonsaku
Genereazione, commedia
Manga
AutoreYuji Shiozaki
EditoreWani Books
RivistaGum Comics
Targetseinen
1ª edizione26 aprile 2000 – 26 agosto 2015
Tankōbon24 (completa)
Editore it.Shin Vision, Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it.22 novembre 2009 – 26 aprile 2017
Periodicità it.mensile
Volumi it.24 (completa)
Manga
New Ikki Tousen
AutoreYuji Shiozaki
EditoreShōnen Gahōsha
RivistaYoung King OURs
Targetseinen
1ª edizionegennaio 2016 – in corso
Tankōbon1 (in corso)
Serie TV anime
RegiaTakashi Watanabe
Composizione serieTakao Yoshioka
MusicheHiroshi Motokura, Yugo Kanno, Yoshiki Minami
StudioJ.C.Staff
ReteAT-X, TVK, Mie TV, Chiba TV, TV Saitama, Sun Television
1ª TV30 luglio – 22 ottobre 2003
Episodi13 (completa)
Aspect ratio4:3
Durata ep.24 min
Rete it.MTV Italia
1ª TV it.11 settembre 2005 – interrotta[1]
Episodi it.1 / 13 Completa al 8% (interrotta)
Durata ep. it.24 min
Serie TV anime
Ikki Tousen: Dragon Destiny
RegiaKoichi Ohata
ProduttoreOsamu Koshinaka, Shinsaku Tanaka, Takuro Hatakeyama, Yoshikazu Beniya
Composizione serieTakao Yoshioka
MusicheYasuharu Takanashi
StudioArms
ReteAT-X, Chiba TV, KBS Kyoto, TV Kanagawa, Tokyo MX, Sun Television, TV Aichi, TV Saitama
1ª TV26 febbraio – 14 maggio 2007
Episodi12 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Serie TV anime
Ikki Tousen: Great Guardians
RegiaKoichi Ohata
ProduttoreHisato Usui, Nobusaku Tanaka, Osamu Ecchu, Takuro Hatakeyama, Yasuhiro Mikami
Composizione serieMasanao Akahoshi
MusicheYasuharu Takanashi
StudioArms
ReteAT-X, Chiba TV, TV Saitama, TV Aichi, TV Kanagawa, Sun Television, Tokyo MX
1ª TV11 giugno – 27 agosto 2008
Episodi12 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Serie TV anime
Ikki Tousen: Xtreme Xecutor
RegiaKoichi Ohata
ProduttoreHiromasa Minami, Hisato Usui, Keisuke Kawai, Shinsaku Tanaka, Takuro Hatakeyama
Composizione serieKoichi Ohata
MusicheYasuharu Takanashi
StudioTNK
ReteAT-X, Chiba TV, TVK, TV Saitama, Tokyo MX, TV Aichi, Sun Television
1ª TV26 marzo – 11 giugno 2010
Episodi12 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
OAV
Ikki Tousen: Shūgaku Tōshi Keppu-roku
RegiaRion Kujo
SceneggiaturaHideyuki Kurata
MusicheYasuharu Takanashi
StudioArms
1ª edizione12 novembre 2011
Episodiunico
Aspect ratio16:9
Durata43 min
OAV
Ikki Tousen: Extravaganza Epoch
RegiaMasashi Kudo
MusicheYasuharu Takanashi
StudioArms
1ª edizione21 – 28 dicembre 2014
Episodi2 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.30 min

Ikkitousen (一騎当千 Ikkitōsen?) è un manga scritto e illustrato da Yuji Shiozaki. È stato serializzato sulla rivista Gum Comics, edita da Wani Books, dal 26 aprile 2000 al 26 agosto 2015 ed in seguito è stato raccolto in 24 volumi tankōbon. La serie è un mix tra arti marziali e fan service. La trama vede in lotta alcune scuole giapponesi che si combattono per il dominio del territorio del Kantō ed è liberamente ispirata a Il romanzo dei Tre Regni, opera cinese del XIV secolo.

Un adattamento anime suddiviso in 4 stagioni, prodotto dallo studio J.C.Staff, è stato realizzato a partire dal 2003. La prima stagione è composta da 13 episodi di circa 20 minuti l'uno; le successive sono intitolate: Ikki Tōsen: Dragon Destiny (2007), Ikki Tōsen: Great Guardians (2008) e Ikki Tōsen: Xtreme Xecutor (2010).

I diritti per la commercializzazione in Italia della serie vennero acquisiti dalla Shin Vision, sia nella versione cartacea che in quella animata. Di quest'ultima il solo primo episodio è stato trasmesso, in lingua originale con sottotitoli in italiano, l'11 settembre 2005 dal canale MTV all'interno del contenitore Anime Week. A seguito del passaggio delle licenze alla Fool Frame, poi diventata EMC, quest'ultima ha rinunciato ai diritti sulla serie anime[2]. La licenza per la pubblicazione in Italia del manga è stata acquisita nel 2009 dalla J-Pop[3]. La pubblicazione è poi iniziata il 22 novembre 2009 ed è terminata il 26 aprile 2017.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La giovane Hakufu è arrivata da poco in Giappone ed immediatamente si mette alla prova combattendo contro alcuni nuovi compagni di scuola che sottovalutano le sue doti di combattente per via della sua spiccata stupidità e le sue misure esagerate. Ma quando si scontra contro uno dei migliori combattenti della scuola è chiaro che la ragazza nasconde un grande potere ed è probabilmente l'incarnazione di un suo vecchio antenato. Koukin, il suo più vicino parente dopo sua madre, si promette immediatamente di starle sempre accanto e vegliare sulla sua incolumità, anche se giorno dopo giorno osserva le sue doti di combattente crescere progressivamente.

Iniziato il torneo di arti marziali all'ultimo sangue in cui sette scuole si sfidano per il controllo del territorio, Hakufu viene scelta con Koukin per rappresentare la propria scuola, al fianco di altri tre studenti tra cui Shimei Ryomou (l'unica che veramente affianca i due), la misteriosa ragazza con cui Hakufu ha risvegliato il suo spirito segreto durante un combattimento. Il torneo prosegue con incidenti e colpi di scena finché non è chiaro per i protagonisti che qualcuno sta tentando di rievocare il passato, manovrando i vari combattenti come marionette al fine di conquistare il potere.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Ryofu Housen
È una bella e provocante ragazza di 19 anni, con i capelli verdi che tiene sempre legati e la divisa della sua scuola: la Rakuyu. Possiede delle capacità combattive così elevate da essere considerata molto vicino all'imbattibilità ed è esperta negli attacchi che richiedono uso del ki, oltre ad avere un'estrema rapidità nella lotta. Tuttavia, è affetta da una grave malattia che ne avrebbe presto causato la morte. Muore nel dodicesimo episodio della prima stagione, nella quale esegue una tecnica che porta la morte sia a chi la subisce sia a chi la esegue, contro il leader della sua scuola, per vendicarsi, dal momento che lui aveva ucciso la sua migliore amica. Ryofu è la reincarnazione di Lü bu, che all'epoca dei tre regni era considerato il guerriero più forte.

Tematiche[modifica | modifica wikitesto]

L'anime è incentrato soprattutto sui numerosi combattimenti di arti marziali e sulle situazioni, più o meno esplicite, ecchi (anche yuri).

Tuttavia accanto a questi punti focali, la serie è pervasa da richiami a tematiche quali predestinazione, fatalismo e libero arbitrio. Infatti i vari personaggi, il cui destino è legato alle loro controparti dell'epoca dei Tre Regni (tramite le magatama; gioielli portati come orecchini, contenenti gli spiriti degli antenati di ciascun combattente), affronteranno, nel corso della serie, il Fato a loro riservato assecondandolo, subendolo con rassegnazione o ribellandosi ad esso per costruirsi da soli il proprio futuro.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Ikki Tousen iniziò la serializzazione sulla rivista per manga seinen Comic Gum. Il primo volume fu pubblicato da Wani Books nell'ottobre 2000[4], con un totale di 20 volumi disponibili al 26 settembre 2012[5]. In Italia i diritti sono stati acquisiti da Edizioni BD, che lo ha pubblicato sotto l'etichetta J-Pop dal 22 novembre 2009 al 26 aprile 2017.

Il manga è pubblicato nel Nord America e nel Regno Unito da Tokyopop con il titolo Battle Vixens[6], e sono stati venduti i primi quindici volumi tra il 6 aprile 2004 e il 27 aprile 2010. Il manga è pubblicato anche in Australia e Nuova Zelanda da Madman Entertainment, in Francia da Panini Comics, in Argentina da Editorial Ivrea, in Germania da Carlsen Comics (con il titolo Dragon Girls), in Taiwan da Sharp Point Press, in Brasile da Nova Sampa.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
1ottobre 2000[7]ISBN 978-4-8470-3329-2 22 novembre 2009[8]ISBN 978-88-6123-620-2
2aprile 2001[9]ISBN 978-4-8470-3396-4 6 dicembre 2009[10]ISBN 978-88-6123-621-9
3ottobre 2001[11]ISBN 978-4-8470-3414-5 20 dicembre 2009[12]ISBN 978-88-6123-622-6
4aprile 2002[13]ISBN 978-4-8470-3429-9 24 gennaio 2010[14]ISBN 978-88-6123-664-6
5novembre 2002[15]ISBN 978-4-8470-3388-9 14 febbraio 2010[16]ISBN 978-88-6123-676-9
623 agosto 2003[17]ISBN 978-4-8470-3452-7 16 maggio 2010[18]ISBN 978-88-6123-730-8
725 marzo 2004[19]ISBN 978-4-8470-3465-7 13 giugno 2010[20]ISBN 978-88-6123-731-5
825 dicembre 2004[21]ISBN 978-4-8470-3482-4 11 luglio 2010[22]ISBN 978-88-6123-732-2
925 maggio 2005[23]ISBN 978-4-8470-3502-9 22 agosto 2010[24]ISBN 978-88-6123-733-9
1024 dicembre 2005[25]ISBN 978-4-8470-3530-2 12 settembre 2010[26]ISBN 978-88-6123-734-6
1125 maggio 2006[27]ISBN 978-4-8470-3548-7 14 novembre 2010[28]ISBN 978-88-6123-910-4
129 gennaio 2007[29]ISBN 978-4-8470-3586-9 5 dicembre 2010[30]ISBN 978-88-6123-929-6
1325 settembre 2007[31]ISBN 978-4-8470-3610-1 9 gennaio 2011[32]ISBN 978-88-6123-841-1
1424 luglio 2008[33]ISBN 978-4-8470-3645-3 6 febbraio 2011[34]ISBN 978-88-6123-842-8
1525 marzo 2009[35]ISBN 978-4-8470-3675-0 13 marzo 2011[36]ISBN 978-88-6123-843-5
1618 settembre 2009[37]ISBN 978-4-8470-3698-9 10 settembre 2011[38]ISBN 978-88-6634-093-5
1725 giugno 2010[39]ISBN 978-4-8470-3726-9 8 ottobre 2011[40]ISBN 978-88-6634-116-1
1825 marzo 2011[41]ISBN 978-4-8470-3764-1 10 dicembre 2011[42]ISBN 978-88-6634-117-8
1925 febbraio 2012[43]ISBN 978-4-8470-3802-0 28 luglio 2012[44]ISBN 978-88-6634-309-7
2026 settembre 2012[45]ISBN 978-4-8470-3828-0 15 novembre 2014[46]ISBN 978-88-6634-490-2
2124 marzo 2013[47]ISBN 978-4-8470-3860-0 30 settembre 2015[48]ISBN 978-88-6883-315-2
2226 gennaio 2014[49]ISBN 978-4-8470-3902-7 22 giugno 2016[50]ISBN 978-88-6883-546-0
2327 novembre 2014[51]ISBN 978-4-8470-3943-0 22 marzo 2017[52]ISBN 978-88-6883-823-2
2425 settembre 2015[53]ISBN 978-4-8470-3969-0 26 aprile 2017[54]ISBN 978-88-6883-920-8

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Ikkitousen.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra: Hakufu, Shimei e Kōkin dopo l'incontro con l'Accademia Kyoshō
Personaggio Doppiatore
Hakufu Sonsaku Mayumi Asano
Koukin Shuyu Satoshi Hino
Ryomou Shimei Yūko Kaida
Gakushu Hajime Iijima
Goei Kikuko Inoue
Genpou Saji/ Ouin Shishi Shoutarou Morikubo
Ryofu Housen Akeno Watanabe
Toutaku Chuuei Daisuke Namikawa
Kaku Bunwa Haruhi Terada
Chin-Kyuu Koudai Hiroe Oka
Kanu Unchou
Kakou-Ton Genjou Kenta Miyake
Narratore
Kan-Nei Kouha Youji Ueda
Ukitsu Kankichi Yumiko Kobayashi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trasmesso solo il primo episodio della prima stagione con audio originale e sottotitoli in italiano. La serie non è mai stata doppiata in italiano successivamente.
  2. ^ Intervista al responsabile marketing della EMC Archiviato il 22 settembre 2010 in Internet Archive.
  3. ^ JPOP annuncia: Ikki Tousen e Kobato, Animeclick.it, 7 settembre 2009. URL consultato l'11 giugno 2013.
  4. ^ (JA) 一騎当千 (1), Wani Books. URL consultato l'11 giugno 2013.
  5. ^ (JA) 一騎当千(20), Wani Books. URL consultato l'11 giugno 2013.
  6. ^ (EN) Tokyopop licenses Battle Vixens, Anime News Network, 23 ottobre 2003. URL consultato l'11 giugno 2013.
  7. ^ (JA) 一騎当千 (1), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2015).
  8. ^ Ikkitousen 1, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  9. ^ (JA) 一騎当千 (2), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2015).
  10. ^ Ikkitousen 2, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  11. ^ (JA) 一騎当千 (3), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  12. ^ Ikkitousen 3, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  13. ^ (JA) 一騎当千 (4), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  14. ^ Ikkitousen 4, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  15. ^ (JA) 一騎当千 (5), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2015).
  16. ^ Ikkitousen 5, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  17. ^ (JA) 一騎当千 (6), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2012).
  18. ^ Ikkitousen 6, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  19. ^ (JA) 一騎当千 (7), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2015).
  20. ^ Ikkitousen 7, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  21. ^ (JA) 一騎当千 (8), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2015).
  22. ^ Ikkitousen 8, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  23. ^ (JA) 一騎当千 (9), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  24. ^ Ikkitousen 9, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  25. ^ (JA) 一騎当千 (10), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  26. ^ Ikkitousen 10, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  27. ^ (JA) 一騎当千 (11), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  28. ^ Ikkitousen 11, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  29. ^ (JA) 一騎当千 (12), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2012).
  30. ^ Ikkitousen 12, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  31. ^ (JA) 一騎当千 (13), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  32. ^ Ikkitousen 13, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  33. ^ (JA) 一騎当千 (14), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  34. ^ Ikkitousen 14, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  35. ^ (JA) 一騎当千 (15), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2015).
  36. ^ Ikkitousen 15, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  37. ^ (JA) 一騎当千 (16), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  38. ^ Ikkitousen 16, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  39. ^ (JA) 一騎当千 (17), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  40. ^ Ikkitousen 17, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  41. ^ (JA) 一騎当千 (18), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  42. ^ Ikkitousen 18, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  43. ^ (JA) 一騎当千 (19), Wani Books. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  44. ^ Ikkitousen 19, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  45. ^ (EN) Battle Vixens (Ikki Tosen) 20 [Regular Edition] (Gam Comics), CDJapan. URL consultato il 12 maggio 2018.
  46. ^ Ikkitousen 20, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  47. ^ (EN) Ikki Tousen 21 Regular Edition (GUM COMICS), CDJapan. URL consultato il 12 maggio 2018.
  48. ^ Ikkitousen 21, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  49. ^ (EN) Battle Vixens (Ikki Tousen) 22 [Regular Edition] (GUM COMICS), CDJapan. URL consultato il 12 maggio 2018.
  50. ^ Ikkitousen 22, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  51. ^ (EN) Battle Vixens (Ikki Tousen) 23 [Regular Edition] (GUM Comics), CDJapan. URL consultato il 12 maggio 2018.
  52. ^ Ikkitousen 23, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  53. ^ (EN) Ikki Tousen 24 (GUM COMICS), CDJapan. URL consultato il 12 maggio 2018.
  54. ^ Ikkitousen 24, AnimeClick.it. URL consultato il 12 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga