Asatte no hōkō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Asatte no hōkō
manga
No immagini.png
Titolo originale Asatte no hōkō
Autore J-ta Yamada
Editore Mag Garden
1ª edizione 3 marzo 2005 – 15 giugno 2007
Collana 1ª ed. Comic Blade Masamune
Periodicità mensile
Tankobon 5 (completa)
Genere
Asatte no hōkō
serie TV anime
Titolo originale Asatte no hōkō
Regia Katsushi Sakurabi
Studio J.C.Staff
Rete TBS
1ª TV 5 ottobre 2006 – 21 dicembre 2006
Episodi 12 (completa)
Durata ep. 25 min

Asatte no hōkō (あさっての方向 Asatte no hōkō?) è una serie manga shōnen giapponese che parla di una ragazza che si ritrova adulta, e di una donna adulta che si ritrova improvvisamente ragazza. Venne pubblicato la prima volta nel Comic Blade Masamune il 3 marzo 2005 grazie al lavoro di J-ta Yamada. Da allora, la serie è anche diventata un anime grazie al lavoro del J.C.Staff, che realizzò 12 episodi andati in onda a partire dal 5 ottobre 2006.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia segue la vita di Karada Iokawa, una giovane ragazza che alla fine dell'estate passerà alle scuole medie, e Shōko Nogami, una giovane donna tornata da poco da un viaggio di studio, e che in passato era anche la ragazza del fratello maggiore di Karada. Quando Shōko torna dal viaggio, viene trascinata da Karada e suo fratello sulla spiaggia assieme ad un paio di loro amici, dato che Shōko conosceva il fratello di Karada, Hiro. Dopo essersi arrabbiata con il ragazzo poiché la aveva lasciata da sola negli Stati Uniti, dice a Karada che i fiocchi che porta sono infantili. Ciò provoca la rabbia della ragazza, che odia essere trattata come una bambina. Più tardi poi, Karada viene trovata da Shōko mentre prega al tempio, desiderando di diventare più grande. Sorprendentemente, il desiderio di Karada diventa realtà e si trasforma istantaneamente in una giovane donna, mentre Shōko si ritrova improvvisamente in un corpo da undicenne.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Karada Iokawa (五百川 からだ Iokawa Karada)?, (Seiyū - Ayumi Fujimura)
Karada è un'allegra ragazza in attesa del primo anno delle medie.
Shōko Nogami (野上 椒子 Nogami Shōko)?, (Seiyū - Shizuka Itō)
Shōko è una giovane donna tornata da poco dagli Stati uniti.
Hiro Iokawa (五百川 尋 Iokawa Hiro)?, (Seiyū - Satoshi Hino)
Hiro è un giovane uomo che durante il viaggio studio era fidanzato con Shōko
Lavora in una farmacia.

Manga[modifica | modifica sorgente]

Il manga di Asatte no hōkō, scritto ed illustrato da J-ta Yamada venne pubblicato dal 3 marzo 2005 al 15 giugno 2007 nel mensile Comic Blade Masamune pubblicato da Mag Garden, e raccolto in cinque volumi, l'ultimo dei quali uscito il 9 settembre 2007. Rispetto all'adattamento dell'anime, il manga ha molti più personaggi, soprattutto quelli che gareggiano per la Pietra del desiderio. Chiarifica anche alcuni aspetti lasciati in sospeso nell'anime, come la natura precisa della relazione esistente tra Hiro e Karada.

Anime[modifica | modifica sorgente]

L'anime, prodotto dal J.C.Staff e diretto da Katsushi Sakurabi, è stato mandato in onda in Giappone per la prima volta il 5 ottobre 2006 sulla TBS, e si è concluso dopo 12 episodi il 21 dicembre 2006.

Sigle[modifica | modifica sorgente]

Sigla iniziale giapponese
  • Hikari no Kisetsu (光の季節 Stagione della luce?), musiche e testo di BABY FAZE, interpretata da Suara
finale giapponese
  • Sweet Home Song (スイートホームソング Dolce canzone di casa?), musiche e testo di Yūmao, interpretata da Yūmao

Episodi[modifica | modifica sorgente]

GiapponeseKanji」 - Rōmaji In onda
Giappone
1 「願い石」 - Negai ishi 5 ottobre 2006
2 「すれちがい」 - Surechigai 12 ottobre 2006
3 「あたらしい生活」 - Atarashii seikatsu 19 ottobre 2006
4 「信じてほしい」 - Shinjite hoshii 26 ottobre 2006
5 「帰るところ」 - Kaeru tokoro 2 novembre 2006
6 「夏の永遠」 - Natsu no eien 9 novembre 2006
7 「二人のつかのま」 - Futari no tsukanoma 16 novembre 2006
8 「あさっての方向」 - Asatte no hōkō 23 novembre 2006
9 「みちしるべ」 - Michishirube 30 novembre 2006
10 「本当の名前」 - Hontō no namae 7 dicembre 2006
11 「そこにある現在(いま)」 - Soko ni aru ima 14 dicembre 2006
12 「ここにいること」 - Koko ni iru koto 21 dicembre 2006

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga