Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Arsenio Lupin III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arsenio Lupin III
Lupin Ikka Seizoroi.png
Lupin III in Rupan ikka seizoroi
UniversoLupin III
Nome orig.ルパン三世 (Rupan Sansei)
Lingua orig.Giapponese
AutoreMonkey Punch
EditoreFutabasha
1ª app.10 agosto 1967
1ª app. inWeekly Manga Action
Editore it.Star Comics
app. it.1979
app. it. inLe avventure di Lupin III
Interpretato da
Voci orig.
Voci italiane
SessoMaschio
Data di nascitasconosciuta[1]
Professioneladro professionista

Arsenio Lupin III (ルパン三世 Rupan Sansei?) è il protagonista della serie manga e anime Lupin III, creato da Monkey Punch (pseudonimo di Kazuhiko Katō). Il personaggio è stato classificato come l'ottavo più iconico degli anime da Mania.com[3]. IGN l'ha invece eletto come quindicesimo miglior personaggio degli anime di tutti i tempi[4].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Viene descritto come nipote del celebre Arsenio Lupin, protagonista di vari romanzi di Maurice Leblanc. Come il nonno e il padre, è un ladro dalle innumerevoli abilità, ricercato dalla polizia di tutto il mondo, in particolare dall'ispettore Koichi Zenigata dell'Interpol, che è diventato suo acerrimo rivale cercandolo senza sosta in tutto il mondo per arrestarlo, senza però avere successo.

Lupin, avendo egli stesso affermato di "aver ricevuto il primo bagno nelle acque gelide della Senna"[5] è plausibile che sia nato in Francia. Il nonno era Arsène Lupin, il famoso ladro francese che aveva istituito un premio per i più abili ladri del pianeta, il Lupin d'oro, ideato per mettere a confronto i migliori ladri del mondo in una prova, che consisteva nel rubare una scatola contenente tutte le identità dei poliziotti segreti giapponesi e nascosta in uno stanzino nei sotterranei di Scotland Yard. Come suo nonno, Lupin III è il detentore del Lupin d'oro. Inoltre, a più riprese nelle varie serie, si accenna ad antenati italiani di Lupin.

Alto 179 cm per 63 kg[6], è noto per l'abilità nei travestimenti ed in grado di imitare perfettamente le voci, è pure abile nelle tecniche di combattimento e nell'ideare furti geniali. Il suo corpo esile gli permette di inflilarsi in posti angusti o di travestirsi da persone più robuste se non addirittura donne. Il suo travestimento preferito è quello del suo rivale, l'Ispettore Zenigata, usato soprattutto per il rispetto verso il rivale e per farsi spiegare i sistemi di sicurezza, fingendo di aiutare il bersaglio a rinforzare le difese contro "Lupin".

Nonostante ciò trasmette spesso un'impressione di stupidità, soprattutto in presenza di belle ragazze, con le quali fa il cascamorto, spesso dimenticando il suo obiettivo. È innamorato di Fujiko Mine, per la quale è disposto ad accontentare qualsiasi richiesta e affrontare qualsiasi rischio, se non la sua stessa vita per salvarla. Lupin corteggia in qualsiasi modo Fujiko ma con minimo successo: spesso cerca di baciarla, la fissa o le salta addosso, ricevendo in molti casi un sonoro ceffone. Nonostante i continui tradimenti, Lupin è sempre disposto a perdonarla, dandole però una lezione. Le sue sigarette preferite sono le Gitanes Caporale. Sembra che Lupin sia allergico ai pistacchi e non sopporta il polpo (come viene mostrato nell'episodio La barriera invisibile).

Caratterizzazione del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

«Se non c'è pericolo allora non vale la pena rischiare, è sempre stato il motto della famiglia Lupin.»

(Lupin III in La donna chiamata Fujiko Mine)

Nonostante sia un ladro, però, Lupin dimostra in più occasioni di essere un uomo buono, gentile, generoso e altruista, oltre che sincero, simpatico, protettivo e di buon cuore (soprattutto con Fujiko). È capitato più volte, soprattutto negli anime, che Lupin abbia rinunciato al tesoro o alla salvezza per sconfiggere uno spietato nemico e aiutare la persona da esso minacciata, o addirittura per salvare il mondo, aiutando anche persone in difficoltà gratis, specialmente se sono belle donne o i bambini indifesi e innocenti. È un ottimista di natura: non si scoraggia di fronte alle difficoltà (come disse Zenigata nell'episodio L'evasione di Lupin: «Più ostacoli ci sono e più si sente stimolato a superarli.») e ha una grande fiducia nelle sue capacità di ladro, senza arrivare costantemente alla presunzione. Essendo per l'appunto un ladro gentiluomo, ha un suo codice d'onore: non uccide mai (se non per legittima difesa o per giusta vendetta), deruba soltanto le persone economicamente più facoltose e i suoi crimini risultano condannabili alle Forze dell'Ordine, ma non dalla popolazione. È inoltre un donnaiolo cronico, affascinato dalle belle donne, e un mattacchione dallo spiccato senso dell'umorismo.

Nelle riviste originali e nella prima serie e nella serie spin off anime Lupin è più serio, cinico e ambiguo, un contrasto curioso che si differisce molto dalle altre successive apparizioni. Ovviamente tali serie vennero destinate ai maggiorenni per ragioni di censura. Dalla seconda e terza serie anime, basata principalmente sulle gag, e nella maggior parte delle trasposizioni televisive e filmiche il ladro diviene più comico e meno cinico (mantenendo comunque un'indole spiritosa, presente anche nelle due serie anime dalla giacca verde) per adattarlo anche ad un pubblico minorenne.

Le giacche indossate nelle prime tre serie anime

Una caratteristica del personaggio è la sua giacca. La indossa in quasi tutte le sue avventure, sebbene di un colore diverso in quasi tutte le serie anime. Eccole elencate (nei vari colori):

La giacca rossa è quella maggiormente indossata dal personaggio e la più conosciuta dai fan di tutto il mondo. È presente nella seconda serie televisiva, ma anche in quasi tutti i lungometraggi e persino nelle riviste originali di Monkey Punch.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Abilità intellettuali[modifica | modifica wikitesto]

Le abilità principali di Lupin III sono sicuramente l'ingegno, l'inventiva e l'astuzia: è uno dei più grandi ladri immaginari di sempre. Può contare su un'infinità di gadget di sua invenzione che gli garantiscono diversivi di vario genere, alcuni dei quali egli porta sempre con sé. È un grande scienziato e dispone di una profonda conoscenza nei campi della matematica, della chimica, dell'informatica e della meccanica quantistica, oltre che un buon inventore e conoscitore di esplosivi.

È anche un vero maestro nell'arte del travestimento, capace persino di imitare perfettamente le voci altrui, e un eccellente scassinatore. Sa elaborare piani tattici e strategici irrealizzabili per un normale ladro. Elabora spesso in anticipo anche piani di fuga, nel caso qualcuno riuscisse a sorprenderlo e intrappolarlo. Ha dimostrato anche di essere un investigatore molto abile, usando il suo intelletto per capire problemi complessi e per trovare indizi e prove sulla scena del crimine.

Lupin dispone infine di un'indole da leader innata, accompagnata da un carisma e da un coraggio altrettanto notevoli.

Abilità fisiche[modifica | modifica wikitesto]

I suoi riflessi e la sua agilità, come anche la sua coordinazione nei movimenti, sono paragonabili a quelli dei migliori acrobati e trapezisti. Anche se molto magro, Lupin è un grande esperto di arti marziali, inferiore solo al compare Goemon Ishikawa XIII.

Dotato di una costituzione fisica mingherlina, un'ottima elasticità muscolare e una incredibile agilità, è anche un esperto contorsionista capace di assumere posizioni fisiche sia immaginabili che impensabili.

Un'arte in cui Lupin è un autentico maestro è l'escapologia; molte volte lo si è visto sfilarsi di dosso manette, corde e catene che lo tenevano prigioniero alla velocità del pensiero oppure usufruendo di chiavi che nasconde nelle maniche del vestito.

Abilità con armi e veicoli[modifica | modifica wikitesto]

Lupin III è un abilissimo pilota, avendo guidato pressoché qualunque mezzo terrestre, aereo e marino con grande facilità. Il suo storico mezzo di trasporto è una Mercedes-Benz SSK del 1928 modificata (sembra che Lupin le abbia fatto montare un motore Ferrari[7]) o la sua variante ancora più sportiva, la SSKL. La SSK fu usata da molte note personalità, compreso Adolf Hitler, ed era in grado di raggiungere i 190 km/h. Ma spesso è al volante anche di una scattante FIAT 500 gialla o una Alfa Romeo Gran Sport Quattroruote del 1967. Oltre a ciò in Green vs Red guida anche una FIAT 500 del 2007, sempre gialla. In alcuni episodi meno recenti lo si è visto inoltre al volante di una Austin Mini rosa vecchio modello.

Quando si tratta di impugnare un'arma da fuoco, Lupin è anche un eccellente tiratore dalla mira pressoché infallibile, seconda solo a quella di Jigen Daisuke. Nel lungometraggio Dead or Alive riesce a sparare un colpo nella canna della pistola del suo avversario e poi a innescare una pallottola colpendola con un pugnale; nel lungometraggio C'era una volta Lupin è stato in grado di fermare una pallottola sparatagli contro da Jigen centrandola con un proiettile.

Lupin III possiede come pistola una Walther P38[8], un'arma ormai desueta e diventata per questo un suo marchio di fabbrica; infatti, nel lungometraggio Walther P38: Nome in codice Tarantola, viene accusato di aver quasi ucciso l'ispettore Zenigata sulla base dell'esame balistico, quando in realtà il proiettile fu sparato da un'altra Walther P38. Ad ogni modo, un po' come il personaggio di Maurice Leblanc disprezzava l'omicidio, anche Arsenio Lupin III ha sempre evitato di uccidere a meno di non avere altra scelta.

Nomi in altri Paesi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lupin III - La strategia psicocinetica, Lupin III (film 2014) e Lupin III (anime).

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lasciato il suo ruolo nel franchise di Lupin nel 1980 Hayao Miyazaki ha scritto un articolo su Animage nel quale ha discusso la sua visione della serie e del personaggio. Egli ha dichiarato che Lupin era "davvero un personaggio della sua era" ma che nella progressione del franchise era stato superato dal mondo reale. Nonostante ciò Miyazaki pensava ancora con affetto ai primi giorni di Lupin.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Del Giudice nel 1984

Nella versione originale giapponese, Lupin è stato doppiato principalmente da due doppiatori: Yasuo Yamada dal 1971 al 1995 e Kan'ichi Kurita a partire dal 1995. È stato anche doppiato da Nachi Nozawa nel Pilot Film, da Taichirō Hirokawa nel Pilot Film televisivo e da Toshio Furukawa ne La cospirazione dei Fuma.

In Italia, invece, Lupin è stato doppiato da Roberto Del Giudice dal 1979 al 2007 e da Stefano Onofri a partire dal 2008. È anche stato doppiato da Loris Loddi nel primo doppiaggio de Il castello di Cagliostro, da Luigi Rosa nel secondo, e da Giorgio Melazzi nel terzo doppiaggio de La pietra della saggezza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In Green vs Red, in un documento di Zenigata è riportata la scritta sconosciuta sotto la voce "nascita".
  2. ^ In una breve scena, il personaggio è doppiato da Mauro Gravina
  3. ^ Zoth, Thomas "10 Most Iconic Anime Hero"
  4. ^ Mackenzie, Chris Top 25 Characters of All Time "
  5. ^ Le nuove avventure di Lupin III, ep. 56 Cinque ladri misteriosi in una cascata di fiori (seconda parte)
  6. ^ fonte Lupin Encyclopedia
  7. ^ così viene detto nel Pilot Film
  8. ^ Non è chiaro però quanti esemplari di quest'arma siano stati effettivamente posseduti da Lupin. Sicuramente nel lungometraggio Walther P38 viene rivelato che in passato ne possedeva una color argento, che gli venne rubata dal suo complice che l'aveva tradito, mentre nel lungometraggio Dead or Alive si può vedere il Generale Cacciateste distruggere la Walther di Lupin durante un combattimento, e poche scene dopo lo stesso Lupin impugnarne un'altra.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga