Cliff Hanger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Cliffhanger.
Cliff Hanger
Cliff Hanger.PNG
Sviluppo Stern Electronics, TMS Entertainment (animazione originale)
Pubblicazione Stern Electronics
Data di pubblicazione 1983
Genere Azione
Tema Lupin III
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Arcade, Laserdisc
Specifiche arcade
CPU Z80 a 4 MHz
Schermo Raster orizzontale
Risoluzione 704 x 480, a 59,94Hz
Periferica di input Joystick 8 direz., 2 pulsanti

Cliff Hanger è un videogioco arcade su laserdisc pubblicato dalla statunitense Stern Electronics nel 1983. Il videogioco utilizza animazioni dall'anime Lupin III, e in particolar modo dai film d'animazione Lupin III e Lupin III - Il castello di Cagliostro.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama del gioco non segue quella di alcun film, e invece ruota intorno a "Cliff" (che è basato sul personaggio di Arsenio Lupin III), che deve salvare Clarissa (Lady Clarisse di Cagliostro, nel film Il castello di Cagliostro) rapita dal malvagio Conte Draco (a volte chiamato anche "Dreyco"[1], o "Dragoe" nel manuale d'istruzioni), che vuole sposarla.

La versione originale di Cliff Hanger prevede una sequenza di Cliff appeso al patibolo, immediatamente dopo il finale in cui il giocatore perde. La sequenza proviene dalla scena iniziale del film Lupin III, a cui viene aggiunta una sequenza mostrata più avanti nel film. Poiché la scena sembrò un po' troppo macabra ad alcuni gestori, nella seconda versione del cabinato venne aggiunta un'opzione DIP switch che permette al proprietario di mostrare la sequenza o meno.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Come molti lasergiochi, Cliff Hanger richiede che il giocatore prema un tasto o muova il joystick in una particolare direzione appena gli viene comandato, affinché la storia del videogioco possa andare avanti.

A differenza dei primi lasergiochi pubblicati, si dispone di due pulsanti, che servono a controllare rispettivamente le mani e i piedi di Cliff: ad esempio le mani per aprire una porta o usare la pistola, i piedi per saltare un ostacolo. Un'altra particolarità sono delle scritte che compaiono sul fondo dello schermo quando si fa una mossa sbagliata e si perde una vita, che suggeriscono quale sarebbe stata la mossa giusta da fare, facilitando l'apprendimento delle sequenze di azioni, che altrimenti nei giochi simili andavano scoperte per tentativi.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Per la realizzazione del gioco, fu utilizzato il primo doppiaggio inglese del film Lupin III (realizzato per i voli intercontinentali nel 1978) per le parti tratte da tale film, mentre per le parti tratte da Il castello di Cagliostro fu realizzato un apposito doppiaggio.

Ci sono due punti nel gioco in cui si sentono le voci giapponesi dei personaggi originarie de Il castello di Cagliostro: il primo quando Cliff raggiunge la camera di Clarissa dice "Clarisse?", detto dall'originale doppiatore di Lupin Yasuo Yamada, e il secondo una battuta dopo, quando si sente il conte, con la voce giapponese del film di Tarō Ishida, dire "Ute!" (fuoco!).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Volantino originale (JPG), dragons-lair-project.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]