Galletta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Una galletta in esposizione presso un museo

Con il termine galletta si possono indicare due tipologie di alimenti: un semplice tipo di cracker o biscotto, realizzato con farina, acqua e a volte sale, oppure una cialda di cereali esplosi, realizzate ad esempio con riso, mais ecc. Nella prima accezione,veniva usato come sostentamento in assenza di cibo deperibile per la sua economicità e durevolezza, comunemente durante lunghi viaggi in mare o campagne militari.[1] Prodotte in forma di focaccette quadrate o rotonde, dalla superficie butterata, le gallette sono classificate tra i prodotti di panificazione[2]. Da un punto di vista merceologico, la galletta è definita anche come biscotto di mare[2].

In inglese la denominazione hard tack deriva dallo slang dei marinai britannici utilizzato per indicare il cibo, "tack". Nei paesi anglosassoni è anche conosciuta con altri nomi come pilot bread,[3] ship's biscuit, shipbiscuit, sea biscuit, sea bread o in maniera dispregiativa dog biscuits, tooth dullers, sheet iron, worm castles o molar breakers.[4] Fra le forze armate australiane è conosciuta come "wafer anzac". Il nome francese del biscotto di mare è biscuit de mer, mentre in tedesco è Schiffszwieback[2].

Il termine galletta viene usato anche per definire dei prodotti di alimentari di forma rotonda costituiti da riso, mais, farro o altri cereali soffiati. Le più rappresentative sono le comuni gallette di riso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ KenAnderson.com article on Hardtack
  2. ^ a b c G. Vittorio Villavecchia, Gino Eigenmann, Ivo Ubaldini, Nuovo dizionario di merceologia e chimica applicata, vol 2, Hoepli Editore, p. 638 ISBN 8820305291
  3. ^ Definition of Pilot Bread
  4. ^ 19th United States Infantry Archiviato il 4 marzo 2012 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina