Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mazinga Z contro Devilman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mazinga Z contro Devilman
Mazinga Z contro Devilman.png
Titolo originale
Titolo originale マジンガーZ対デビルマン
Majingā Zetto tai Debiruman
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1973
Durata 43 min
Rapporto 2,35:1
Genere animazione, fantascienza, avventura, azione, orrore
Regia Tomoharu Katsumata
Sceneggiatura Susumu Takaku
Produttore Shunichi Toishi
Casa di produzione Toei Dōga
Distribuzione (Italia) Terminal Video Italia
Fotografia Sanki Hirao, Hiroshi Meguro
Montaggio Hitoshi Komura
Effetti speciali Keitarō Hama, Shōji Satō
Musiche Michiaki Watanabe, Gō Misawa
Art director Mataji Urata
Animatori Kōichi Tsunoda, Reiko Okuyama, Michihiro Kanayama, Katsuya Oda, Tatsuji Kino, Sadao Kikuchi, Tsuguyuki Kubo, Kazuo Komatsubara, Takeshi Shirato, Kazuo Nakamura
Sfondi Geki Katsumata, Aiko Akahoya, Kumiko Katsumata, Masato Kakinuma, Kazuya Fukuda, Mitsunari Makino
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Ridoppiaggio parziale (2014)

Mazinga Z contro Devilman (マジンガーZ対デビルマン Majingā Zetto tai Debiruman?), noto anche col titolo Mazinger Z contro Devilman è un film del 1973 diretto da Tomoharu Katsumata. Il mediometraggio anime, prodotto dalla Toei Dōga, funge da crossover tra le serie televisive Mazinga Z e Devilman (entrambe basate su manga di Gō Nagai). Tuttavia, nonostante il titolo del film, i protagonisti delle due serie non si scontrano ma si alleano. Fu il primo film tratto dalla saga di Mazinger, nonché il primo anime cinematografico ad essere tratto da una serie televisiva. Il film fu proiettato per la prima volta in Giappone il 18 luglio 1973 presso il festival Tōei Manga Matsuri, insieme al mediometraggio Kamen Rider V3 tai Destron Kaijin (secondo film tratto dalla serie TV Kamen Rider V3).

Mazinga Z contro Devilman fu adattato in manga nel secondo volume della versione di Mazinger Z disegnata da Gosaku Ōta.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un combattimento di Mazinger Z e Afrodite A contro tre dei mostri meccanici del dottor Hell libera accidentalmente l'arpia Silen dalle viscere della Terra. La creatura si dirige in città dove viene vista da Akira Fudo, che si trasforma nella sua vera forma di Devilman per seguirla. Il dottor Hell, che ha osservato la battaglia, realizza correttamente che Silen fa parte di una "tribù demoniaca" che secondo una leggenda ha governato la Terra in epoca preistorica. Usando la sua fortezza volante Navalon, Hell e il fedele Barone Ashura seguono Silen alle montagne dell'Himalaya, dove Hell libera altri due demoni (il generale Zannin e Bugo, una creatura mutaforma) e si allea con loro per sconfiggere Devilman e Mazinger Z. Non sanno però che Devilman ha spiato la loro conversazione.

Akira va ad avvertire Koji Kabuto ma finisce per deridere Mazinger Z, definendolo inutile. Questo porta i due sanguigni adolescenti a sfidarsi in una corsa in moto, al termine della quale Akira fa notare a Koji che il robot è realmente inutile contro nemici volanti. Poco dopo, però, Koji viene informato dal team del laboratorio che è stato completato il Jet Scander, un jetpack alato gigante che permetterà a Mazinger di volare. Tuttavia Bugo ha spiato la scena e riferisce tutto al dottor Hell, che manda lui e Silen a distruggere il Jet Scrander e ad uccidere il professor Yumi. I due demoni, disturbati dall'intervento di Koji, riescono solo a danneggiare l'apparecchio e a rapire Shiro Kabuto e Sayaka Yumi. Silen poi li lascia cadere dal cielo, ma vengono salvati da Devilman. Koji arriva sul posto e fa portare a casa Shiro e Sayaka dalla banda di Boss, ma quando sta per andarsene viene attaccato da Bugo. Akira, per inseguire il demone, di trasforma in Devilman rivelando la sua identità a Koji. Devilman segue Bugo in mare ma cade in una trappola, venendo salvato da Mazinger Z. Sulla spiaggia, Akira rivela a Koji di essere un membro della tribù dei demoni che combatte per proteggere l'umanità.

Le forze combinate del dottor Hell e dei demoni attaccano il laboratorio; Mazinger Z e Devilman si precipitano a difenderlo, ma Devilman viene sopraffatto e catturato. Portato su delle nuvole magiche e bloccato su una croce di ghiaccio, Devilman viene torturato dai demoni per essere un traditore. Tuttavia Koji riesce a convincere il professor Yumi a lanciare il Jet Scrander appena riparato, e lo usa per volare con Mazinger Z fino alle nuvole dove uccide i demoni, libera Devilman e infine distrugge Navalon, anche se Hell e Ashura riescono a salvarsi. Dopo la battaglia, Devilman decide di andarsene subito, venendo accompagnato per un tratto da Mazinger Z.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il mediometraggio fu visto inizialmente come prima parte del film di montaggio Mazinga contro gli UFO Robot (1978), in cui era presentato quasi integralmente. Alcune porzioni furono utilizzate anche in un altro montaggio, Mazinga contro Goldrake (1979).

La prima edizione italiana effettiva fu realizzata nel 1998 dalla Dynamic Italia, a cura di Giorgio Bassanelli Bisbal. In tale occasione furono realizzati due doppiaggi: uno in cui nomi e terminologia sono fedeli alle versioni italiane delle serie TV e uno in cui sono fedeli a quella originale. I doppiaggi vedono la partecipazione di parte del cast di Mazinga Z.

Il film è stato poi distribuito nelle sale italiane il 24 novembre 2014 dalla Koch Media come primo titolo del programma Le notti dei super robot - Parte I.[1] Per l'occasione la Yamato Video ha deciso di far ridoppiare dalla CDR i personaggi di Hell, Zannin, Devilman (doppiato da Massimo Corizza come nella serie TV), Bugo e Shiro, sempre a cura di Bassanelli Bisbal.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito in Italia direttamente in VHS nel 1998 dalla Terminal Video Italia. I due doppiaggi erano presentati consecutivamente, e anche la copertina era dotata di due facce che rispecchiavano le rispettive edizioni italiane del film.

La versione cinematografica è stata distribuita in DVD e Blu-ray Disc dalla Koch Media il 26 marzo 2015, nel primo volume della Go Nagai Super Robot Movie Collection, insieme ai due film successivi; il BD è disponibile sia singolarmente sia in una steelbook col volume successivo e un DVD extra.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le Notti dei Super Robot - Parte I, su Anime al cinema, Koch Media. URL consultato il 14 settembre 2017.
  2. ^ Una Steelbook da Collezionisti per Rivivere le Notti dei Super Robot, su Anime al cinema, Koch Media. URL consultato il 14 settembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga