Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Maison Ikkoku Last Movie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maison Ikkoku Last Movie
Titolo originale めぞん一刻 完結篇
Lingua originale Giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1988
Durata 66 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione
Regia Tomomi Mochizuki
Soggetto Rumiko Takahashi
Sceneggiatura Michiru Shimada, Tomomi Mochizuki
Produttore esecutivo Yoko Matsushita
Casa di produzione Kitty Film
Character design Atsuko Nakajima
Fotografia Akio Wakana
Musiche Hideharu Mori

Maison Ikkoku Last Movie (めぞん一刻 完結篇 Maison Ikkoku Kanketsuhen?) è un film cinematografico ispirato al manga Maison Ikkoku, creato da Rumiko Takahashi. Il film è stato pubblicato in Italia dapprima dalla Granata Press, ed in seguito dalla Yamato Video.

Il film si colloca nel corso dell'episodio 96[1], durante la notte due giorni prima del matrimonio tra Kyoko e Yusaku, ed è una storia inedita rispetto a quella del manga. Tuttavia è interessante notare che nel film è presente il personaggio di Nozomu Nikaido, presente nel manga, ma mai introdotto nell'anime.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella Maison Ikkoku fervono i preparativi per l'imminente matrimonio fra Yusaku Godai e Kyoko Otonashi, e come al solito i vicini Yotsuya, Akemi, la signora Ichinose e Nikaido si sono riuniti a bere e fare baldoria nella stanza di Yusaku, mentre Kyoko è insolitamente in ritardo. I vicini dicono al sempre più preoccupato Yusaku che Kyoko era in ansiosa attesa di una lettera che, a quanto pare, era arrivata proprio quel pomeriggio. Mentre mille dubbi cominciano ad assalire Yusaku, che viene convinto che Kyoko stesse aspettando la risposta di un altro uomo, per "salvarsi" dal matrimonio con Yusaku, nella Maison Ikkoku si intrecciano le storie degli altri personaggi. Il proprietario del Cha Cha Maru vorrebbe chiedere ad Akemi di sposarlo, ma non riesce a trovare il momento adatto; l'ex capo di Godai al locale "Cabalet" viene intercettato dal padre di Kyoko, distrutto dalla disperata gelosia nei confronti della figlia; Yagami tenta un ultimo approccio in extremis all'amato Yusaku; Mitaka e Asuna si recano a far visita per annunciare la gravidanza di Asuna. A fine serata Kyoko rientra in casa, e decide di spiegare a Yusaku qual era il contenuto della lettera. Tempo prima Kyoko aveva involontariamente strappato una fotografia di Yusaku da piccolo, che aveva visto nella borsa di nonna Yukari. Kyoko aveva fatto in modo di far restaurare la fotografia per poterla riconsegnare alla nonna, tuttavia la ragazza non riuscì più a separarsi da quella foto. La lettera che Kyoko attendeva era la risposta di nonna Yukari a quella lettera, che raccomanda a Kyoko di prendersi cura del nipote.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ anime.mikomi.org - Maison Ikkoku: Kanketsuhen

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]