Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Violence Jack

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

« Ha i muscoli di un gorilla! Le zanne di un lupo! Nelle sue pupille brucia un fuoco primordiale. È alto due metri e venti e il suo corpo freme dal desiderio di combattere! Il suo nome è Jack! Violence Jack! »

(Presentazione del personaggio nel manga.)
Violence Jack
バイオレンスジャック
(Baiorensu Jakku)
ViolenceJack-vol3.jpg
Terzo volume dell'edizione italiana della prima serie del manga (Dynamic Italia)
Genere pulp, avventura, distopia
Manga
Autore Go Nagai
Editore Kodansha dal 1973 al 1978, Nihon Bungeisha dal 1983 al 1993, Shueisha dal 2001 al 2008
Target shōnen
1ª edizione 22 luglio 1973 – 11 aprile 2008
Tankōbon 18 (completa)
Editore it. Dynamic Italia dal 2001 al 2002
1ª edizione it. novembre-dicembre 2001 – dhgg
Periodicità it. bimestrale
Volumi it. 18 (in corso) (ed. d/visual)
Testi it. Federico Colpi
OAV
Violence Jack: Harlem Bomber - Slum King
Autore Go Nagai
Regia Osamu Kamijoo
Soggetto Seiji Okuda
Sceneggiatura Mikio Matsushita
Dir. artistica Torao Arai
Studio Dynamic Planning, Studio 88
1ª edizione 5 giugno 1986
Episodi unico
Durata ep. 37 min
1ª edizione it. luglio 2003
Episodi it. unico
Dialoghi it. Laura Valentini (traduzione), Valerio Manenti (dialoghi)
Studio dopp. it. Sefit - CDC
Dir. dopp. it. Serena Verdirosi
OAV
Violence Jack: Hell City - Evil Town
Autore Go Nagai
Regia Ichiro Itano
Sceneggiatura Noboru Aikawa
Char. design Takuya Wada
Dir. artistica Mitsuharu Miyame
Musiche Hiroshi Ogasawa, Yasunori Honda
Studio Dynamic Planning, Studio 88
1ª edizione 21 dicembre 1988
Episodi unico
Durata ep. 58 min
1ª edizione it. luglio 2003
Episodi it. unico
Dialoghi it. Laura Valentini (traduzione), Valerio Manenti (dialoghi)
Studio dopp. it. Sefit - CDC
Dir. dopp. it. Serena Verdirosi
OAV
Violence Jack: Hell's Wind
Autore Go Nagai
Regia Takuya Wada
Soggetto Takuya Wada
Sceneggiatura Takuya Wada
Char. design Takuya Wada
Dir. artistica Geki Katsumata
Musiche Kaoru Ohhori, Hiroyuki Kouzu, Takeo Miratsu
Studio Dynamic Planning, Studio 88
1ª edizione 9 novembre 1990
Episodi unico
Durata ep. 54 min
1ª edizione it. luglio 2003
Episodi it. unico
Dialoghi it. Laura Valentini (traduzione), Valerio Manenti (dialoghi)
Studio dopp. it. Sefit - CDC
Dir. dopp. it. Serena Verdirosi

Violence Jack (バイオレンスジャック Baiorensu Jakku?) è un manga di Go Nagai, pubblicato da diverse case editrici tra il 1973 e il 2008 e trasposto anche in una serie di tre OAV prodotta tra il 1986 e il 1990. Questi OAV sono stati pubblicati negli Stati Uniti, Italia, Francia, Regno Unito e Nuova Zelanda. In alcuni di questi paesi, i contenuti degli OAV hanno causato problemi di censura, mentre in Australia il secondo OAV è stato bannato del tutto. Si tratta di una delle opere più impegnative ed estreme di Go Nagai sia per le tematiche affrontate che per le scene di violenza[1]. Ha richiesto diversi decenni per essere conclusa ed è stata serializzata in numerose unità narrative indipendenti, ma che formano un'unica saga coesa e protesa verso un finale che il Maestro Nagai ha concepito già negli anni settanta e che si è voluto prefissare di raccontare come se fosse uno degli obbiettivi fondamentali della sua carriera[1][2].

L'opera è considerato un caposaldo della storia del fumetto giapponese, realizzata da quello che viene riconosciuto come uno dei grandi maestri di quell'arte[1]. Go Nagai, noto per le sue creazioni robotiche quali Mazinga, Goldrake e Jeeg Robot, qui si addentra in tematiche cupe e orrorifiche già affrontate in Devilman, altro capolavoro del Maestro, strettamente connesso con la storia di Violence Jack[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sembra una giornata come tante in una caotica Tokyo, una delle megalopoli più popolate del mondo. Però questo è un giorno destinato a cambiare le vite di milioni di persone: all'una e mezza del 10 settembre la capitale giapponese viene sconvolta da un terribile terremoto, che in breve trasforma l'intera pianura del Kanto in un mare di fiamme. Il piccolo Ryu Takuma, un bimbo viziato e povero di spirito, si trova scagliato in quell'inferno senza nessuno che possa dargli una mano: solo la sua forza di volontà potra' aiutarlo a superare quell'inferno e a sopravvivere nel Kanto post-apocalittico. Una terra dominata dalla violenza, dove solo un uomo può sovrastare sugli altri: Violence Jack.

Il piccolo Ryu Takuma, salvatosi per miracolo dal terribile terremoto che ha sconvolto la pianura del Kanto, si sta riorganizzando una vita assieme a un gruppo di bambini rimasti orfani come lui. Tuttavia vivere nel deserto senza legge che è diventata Tokyo non è una cosa facile: bande di malviventi disposti a tutto scorazzano per la pianura e anche Takuma e i suoi amici sono spesso costretti a donare il loro cibo a un gruppo di ragazzi più forti di loro. Le cose sembrano però destinate a cambiare quando Takuma si imbatte in un misterioso gigante, di nome Violence Jack...

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Violence Jack nel secondo OAV.

Violence Jack (バイオレンスジャック Baiorensu Jakku?) è il protagonista della serie. È doppiato in giapponese da Kiyoshi Kobayashi (OAV) e da Unshou Ishizuka (Il pazzo mondo di Go Nagai). In italiano ha la voce di Francesco Pannofino (OAV) e di Raffaele Farina (Il pazzo mondo di Go Nagai)

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato serializzato sulle seguenti riviste:

In Italia il manga è stato pubblicato prima dalla Dynamic Italia, che ha però interrotto la pubblicazione dopo soli 4 numeri, e attualmente dalla d/visual, che ha ripreso la pubblicazione dal primo numero.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

I volumi si riferiscono all'edizione italiana della d/visual.

  1. Slum Town (voll. 1-3)
  2. Hell's Wind (vol. 4)
  3. Mondo Saotome (vol. 5)
  4. La fortezza dei Dragon (vol. 6)
  5. El Dorado (voll. 6-8)
  6. Evil Town (voll. 8-9)
  7. L'uragano dei Dragon (vol. 10)
  8. I demoni del sumo (voll. 10-11)
  9. La polizia della morte (voll. 11-13)
  10. Il re degli animali (voll. 13-14)
  11. Hyper Grapple (voll. 14-16)
  12. La fortezza d'acciaio (voll. 16-17)
  13. La foresta nera (voll. 17-18)
  14. La discesa del demonio (voll. 18-19)
  15.  ? (voll. 19- )

Shin Violence Jack[modifica | modifica wikitesto]

A maggio 2005 sulla rivista Weekly Comic Bunch della Coamix è cominciata la serializzazione di una nuova serie, chiamata Shin Violence Jack (新バイオレンスジャック Shin Baiorensu Jakku?). La pubblicazione è stata a cadenza irregolare, fermandosi ad agosto 2005 e riprendendo a novembre 2007, per poi finire ad aprile 2008 sul numero 17 di Weekly Comic Bunch[3]. La serie è stata poi raccolta in 2 tankobon editi da Media Factory nel 2010.

OAV[modifica | modifica wikitesto]

  1. Harlem Bomber - Slum King (1986)
  2. Hell City - Evil Town (1988)
  3. Hell's Wind (1990)

I tre OAV sono stati pubblicati in Italia dalla Shin Vision in unico DVD nel luglio 2003.

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Violence Jack appare anche nella serie di OAV Il pazzo mondo di Go Nagai.

Fa inoltre una comparsa nel videogioco Legend of Dynamic Goushouden: Houkai no Rondo per Game Boy Advance edito da Banpresto nel 2003.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Michele Gelli, Introduzione: Go Nagai Violence Jack, in Go Nagai, Manga Pulp n.10, Dynamic Italia, Bologna, novembre-dicembre 2001, pp.2-3
  2. ^ Go Nagai, Violence Jack: Creazione della mia energia, in Manga Pulp n.10, Dynamic Italia, Bologna, novembre-dicembre 2001, pp.264-265
  3. ^ (JA) Work chronology 2005-2009, Go-mania. URL consultato il 22-06-2009 (archiviato dall'url originale il 15 ottobre 2009).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga