Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Hajime no Ippo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hajime no Ippo
はじめの一歩
Hajime no Ippo.jpg
Genereazione, sportivo, commedia, slice of life
Manga
AutoreGeorge Morikawa
EditoreKōdansha
RivistaWeekly Shōnen Magazine
Targetshōnen
1ª edizione17 febbraio 1990
Tankōbon115 (in corso)
Serie TV anime
Hajime no Ippo
RegiaSatoshi Nishimura
StudioMadhouse
ReteNippon Television
1ª TV3 ottobre 2000 – 27 marzo 2002
Episodi76 (completa)
Durata ep.30 min
Serie TV anime
Hajime no Ippo: New Challenger
RegiaJun Shishido
StudioMadhouse
ReteNippon Television
1ª TV6 gennaio – 30 giugno 2009
Episodi26 (completa)
Durata ep.30 min
Serie TV anime
Hajime no Ippo: Rising
RegiaShishido Jun
StudioMadhouse, MAPPA
ReteNippon Television
1ª TV6 ottobre 2013 – 29 marzo 2014
Episodi25 (completa)
Durata ep.22 min

Hajime no Ippo (はじめの一歩? lett. "L'inizio di Ippo") è un manga giapponese creato da George Morikawa ed edito dalla Kōdansha sulle pagine del Weekly Shōnen Magazine a partire dal 1989. La serie al momento è stata raccolta in oltre 100 tankōbon, per un totale di oltre 1000 capitoli.

Il manga è stato successivamente adattato in anime, ad opera dello studio Madhouse, e mandato in onda dalla Nippon Television dal 3 ottobre 2000 al 27 marzo 2002 per un totale di 76 episodi, mentre la seconda serie denominata Hajime no Ippo New Challenger (はじめの一歩 New Challenger Hajime no ippo New Challenger?) è andata in onda sempre su Nippon Television dal 6 gennaio 2009 fino al 30 giugno 2009. Per l'autunno 2013 è stata annunciata una nuova trasposizione animata coprodotta da Madhouse e MAPPA[1].

Nel 1991 la serie ha vinto il Kodansha Manga Award per serie shōnen[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ippo Makunouchi è un liceale giapponese, dal carattere timido e gentile. Tuttavia, non può condurre una vita spensierata come la maggior parte dei suoi coetanei. Orfano di padre, infatti, Ippo è costretto ad aiutare sua madre nella gestione dell'azienda ittica di famiglia; un lavoro che lo vessa mediante orari difficili (il ragazzo è spesso costretto ad alzarsi alle prime luci dell'alba, od anche a notte fonda) e sforzi notevoli. Ragioni per le quali, egli deve per forza di cose sacrificare il suo tempo libero. A scuola, poi, è sovente vittima di un terzetto di bulli, i quali non fanno altro che tormentarlo, sia picchiandolo che insultandolo per il suo lavoro (mediante appellativi come "verme" o "puzza di pesce"). Proprio un grave eccesso di prepotenza dei suoi aguzzini (un insulto diretto a sua madre) spingerà un giorno Ippo a reagire, seppur in maniera blanda. Cosa che infastidirà incredibilmente il trio di bulli, pronto a picchiarlo ancor più sonoramente per via di questo affronto. Ormai quasi rassegnatosi a ricevere l'ennesimo pestaggio, il ragazzo verrà però incredibilmente salvato da Mamoru Takamura, pugile professionista capitato per caso sul luogo della rissa, durante una normale sessione di jogging. Colpito dalla sua sicurezza e dalla sua potenza, Ippo gli chiederà dunque di potersi allenare nella sua palestra, per imparare la boxe e così poter capire cosa significhi veramente essere forti, quesito esistenziale che si pone da quando ha visto i video degli incontri di Takamura. Da quell'incontro, dunque, la vita di Ippo sarà un incredibile susseguirsi di vicende tutte legate al mondo del pugilato. Allenamento dopo allenamento, il ragazzo scoprirà in lui un inaspettato spirito guerriero: match dopo match, e con il supporto dei tanti amici che troverà sul suo cammino, il timido ed insicuro liceale si trasformerà infatti in un pugile professionista, rispettoso del suo sport ed intenzionato a crescere anche come uomo, e non solo come combattente.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Ippo Makunouchi[modifica | modifica wikitesto]

Timido ed insicuro liceale dapprima, pugile professionista e uomo sicuro di sé in seguito, Ippo è il protagonista della storia. Deriso ed umiliato dai bulli della scuola, egli sogna di divenire forte abbastanza da potersi difendere con le proprie mani. Inizierà dunque a praticare il pugilato presso la palestra "Kamogawa", dopo aver convinto Takamura a presentarlo al coach. Ben presto, comunque, Ippo dimenticherà i suoi propositi iniziali, preferendo concentrarsi sul talento e la passione che mostrerà di avere, per lo sport da lui scelto. Particolarmente temuto dai suoi avversari per la forza dei suoi pugni, il nostro è tuttavia agli antipodi del guerriero spietato e privo di pietà. Nonostante la sua incredibile potenza, infatti, egli manterrà sempre una purezza di cuore invidiabile, nonché maniere miti e gentili con chiunque. Un carattere che, unito all'ambiente della palestra e degli incontri, lo porterà a farsi tantissimi amici, riscattandosi dalle sue iniziali condizioni di timidezza ed insicurezza. Proprio per via della sua passione per la boxe, inoltre, la madre deciderà di mandare avanti da sola l'azienda ittica di famiglia, rinunciando all'apporto del figlio, per permettergli di realizzare i suoi sogni.

Mamoru Takamura[modifica | modifica wikitesto]

Pugile professionista nonché membro più forte e vincente della palestra "Kamogawa", Mamoru è un ragazzo istrionico e sicuro di sé, particolarmente conscio della sua potenza e della sua forza. Un tempo inguaribile teppista, venne "salvato" dal coach Genji, il quale gli permise di abbandonare le compagnie sbagliate per potersi dedicare ad un qualcosa di bello e costruttivo, come la boxe. Nonostante egli prenda enormemente a cuore gli allenamenti e le responsabilità derivanti dal suo status di campione, il suo carattere tronfio e giocherellone lo porta spesso a prendersi i rimproveri dei suoi amici, nonché del mister Kamogawa, il quale non esita a picchiarlo col suo bastone da passeggio quando occorre. Tanto temibile nel ring, infatti, quanto sconsiderato nella vita di tutti i giorni, Mamoru ama concedersi ai divertimenti sfrenati (dai locali notturni all'abbordare belle ragazze), coinvolgendo nelle sue scorribande anche Ippo, Kimura ed Aoki. Particolarmente avvezzo al sarcasmo ed alle battute pungenti, inoltre, non esita a mettere in imbarazzo i suoi amici, deridendoli o punzecchiandoli di continuo. È tuttavia un ragazzo dal cuore buono, capace d'essere serio e giudizioso quando le circostanze lo richiedono.

Ichiro Miyata[modifica | modifica wikitesto]

"Rampollo" della palestra "Kamogawa", Ichiro è un giovane pugile coetaneo di Ippo. Membro più promettente della sua scuderia, egli è inoltre figlio d'arte, in quanto suo padre (e coach personale) era stato in gioventù un importante pugile a livello nazionale. Considerato da tutti come uno dei migliori rookie ("novellini") della sua età, stringerà sin da subito un particolare tipo di rapporto con Ippo, basato sul rispetto personale e su di una rivalità che si instaurerà sin da dopo il loro primo match. Schivo e riflessivo di carattere, Ichiro non dimette quasi mai il suo sguardo serioso e guardingo, parlando poco e non risultando mai eccessivamente espansivo. Pur mostrando, nel corso della serie, d'essere animato da tante ambizioni e sogni. Particolarmente "coccolato" per via del suo status di rampollo e privilegiato, tuttavia, il ragazzo verrà profondamente turbato e segnato da alcune cocenti sconfitte, pensando addirittura di voler abbandonare il mondo della boxe. Sarà un viaggio in Thailandia a farlo maturare definitivamente, dopo essersi confrontato con le dure leggi del pugilato locale.

Il coach Kamogawa Genji[modifica | modifica wikitesto]

Anziano e saggio istruttore della palestra "Kamogawa", ed in gioventù boxeur forte e rispettato, Genji è un uomo risoluto e tutto d'un pezzo, ligio al dovere ed inflessibile. "Stereotipo" del vecchio ed attento allenatore, per lui la serietà viene prima di tutto: un pugile deve infatti dimostrare d'essere ambizioso e tenace, nonché totalmente votato alla sua causa, per poter far parte della palestra "Kamogawa". Spesso incline alle maniere forti e sempre carico di motivazioni ed incoraggiamenti da dispensare ai suoi allievi, prenderà particolarmente in simpatia Ippo, vedendo in lui un'importante speranza per il futuro. Tanto che deciderà di divenire il suo coach personale, per potergli insegnare passo passo le leggi sia sportive che morali della boxe. Proprio Ippo inizierà a vedere in lui quasi una figura paterna, legandosi molto ai modi burberi ma affettuosi del suo insegnante.

Può sempre contare sui fidati e competenti assistenti Yagi, che cura soprattutto le mansioni amministrative e burocratiche della palestra, e lo segue sempre all'angolo del ring e Shinoda di solito impegnato ad allenare la gran parte degli altri pugili della palestra.

Kimura Tatsuya[modifica | modifica wikitesto]

Migliore amico di Aoki e fra i migliori atleti della palestra "Kamogawa", Kimura è un ragazzo risoluto e giudizioso. Sicuramente più pacato di Aoki e Mamoru, tuttavia non disprezza di farsi coinvolgere in qualche loro bravata: dal passare la notte a bere alcolici, al lanciarsi nel corteggiamento di qualche ragazza. In gioventù incorreggibile teppista, venne convinto a praticare la boxe dopo esser stato messo k.o. da Takamura in una rissa. Giurando a sé stesso che si sarebbe vendicato, si iscrisse dunque (assieme ad Aoki) nella palestra di Genji, per poter sfidare Mamoru nel suo stesso campo. Tuttavia, nel corso degli anni, la rivalità fra i due si è totalmente affievolita. Kimura ha infatti scoperto la passione per la boxe, diventando un buon amico di Takamura e decidendo di continuare. Stilisticamente è un out-fighter, tende cioè a mantenere la distanza con l'avversario e mantenere un approccio difensivo; tra l'altro tende ad analizzare a freddo la situazione e a ragionare prima, piuttosto che gettarsi in un attacco scriteriato. Per il suo scontro con Mashiba, passato nella sua classe - superpiuma - elabora il colpo dragonfish, ispirato al suo animale domestico.

Aoki Masaru[modifica | modifica wikitesto]

Migliore amico di Kimura, Aoki è quel che si può definire il "mattacchione" del gruppo; ma volte prende delle piccole cantonate. Ragazzo particolarmente estroverso e protagonista di diversi momenti buffi della serie (suo malgrado è il bersaglio preferito dei scherzi crudeli di Takamura), in realtà nasconde in sé un profondo spirito combattivo. Prende la boxe molto sul serio, non sottovalutando mai nessun incontro e nessun avversario. Tuttavia, anche durante i match sembra lasciarsi andare a qualche trovata particolarmente "sui generis", come imitare il balzo di una rana per sferrare un montante grazie alla estensione della propulsione, che diventa uno dei suoi colpi simbolo. A causa di una cocente delusione d'amore ricevuta in gioventù, ritiene che avere accanto una fidanzata non particolarmente graziosa riduca di molto il rischio d'essere traditi, per cui ha sviluppato il suo gusto per le donne in tal senso; comunque è anche il primo del gruppo a trovare una fidanzata nell'infermiera (collega di Kumi) Tomiko. Anche lui un ex teppista, si dedicherà alla boxe assieme a Kimura dopo aver ricevuto una sonora lezione da Takamura. Ma, come accaduto per l'amico, con il passare degli anni dimenticherà totalmente la volontà di vendicarsi di Mamoru, scoprendo la passione per la boxe e decidendo quindi di coltivarla. Adotta uno stile misto, ed è bravo a spezzare il ritmo dell'avversario coi suoi colpi originali.

Itagaki Manabu[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo arrivato del gruppo, è un giovane talentuoso che ha appena finito il liceo sceglie di proseguire nel pugilato; considera Ippo il suo sempai. D'indole socievole e vispa, è un out-fighter che fa della velocità la sua arma principale. La sua famiglia è decisamente originale: amano fare battute pacchiane, con in testa suo padre, a cui però Takamura si affeziona come un "discepolo"; sua sorella Nanako invece entra in competizione con Kumi per il cuore di Ippo.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Mashiba Ryou[modifica | modifica wikitesto]

Principale antagonista del primo arco narrativo della prima serie, Ryou Mashiba è un ragazzo molto alto e dal fisico possente, dal temperamento violento e spietato. Nemesi totale di Ippo, è molto spesso spocchioso ed arrogante, nonché ossessionato dalla vittoria. Non esita inoltre a ricorrere a metodi sleali, pur di volgere a suo favore un match, ed ama infierire sui suoi avversari anche quando questi sono ormai inermi. Conosciuto per la temibile tecnica del flicker jab (rapidissima successione di jab tirati con il braccio sinistro), intraprenderà un'aspra rivalità sia con Ippo che con Miyata, confrontandosi in due occasioni distinte con entrambi i ragazzi. Dotato di un aspetto a tratti "mostruoso" (sopracciglia foltissime, volto simile a quello di un diavolo, lunghi capelli neri), si rivelerà comunque un ragazzo di buon cuore, molto attaccato a sua sorella Kumi nonché gran lavoratore. Sarà inoltre protagonista di diverse gag simpatiche in compagnia dello stesso Ippo.

Sendo Takeshi[modifica | modifica wikitesto]

Secondo rivale di Ippo e di seguito principale antagonista dell'ultimo arco narrativo della prima serie (lui e il protagonista si sfideranno infatti in due diverse occasioni), Sendo è un ragazzo di Osaka, per molti versi assai simile al giovane Makunouchi. Anch'egli amante della boxe ed affamato di vittorie, rispetta comunque un suo ferreo codice morale, dando sempre il 100% in ogni incontro nonché in ogni allenamento. Dalla potenza a dir poco spaventosa, molti pugili suoi avversari hanno finito con il ritirarsi dall'attività agonistica, a causa degli infortuni da lui involontariamente procurati. Lo spirito combattivo di Sendo, infatti, non sembra avere eguali. In ogni combattimento, il giovane viene come posseduto da una forza mistica, la quale lo porta a picchiare con tutta la sua forza. Soprannominato per questo motivo "la tigre" ed anche "Rocky" (in onore del celebre Rocky Marciano), Sendo è alla perenne ricerca di un pugile che sia alla sua altezza; volenteroso infatti di confrontarsi "il più forte" e di sconfiggerlo, per provare a se stesso di essere veramente il migliore, troverà in Ippo pane per i suoi denti.

Date Eiji[modifica | modifica wikitesto]

Pugile esperto e navigato, Date è il terzo importante avversario incontrato da Ippo sulla sua strada, subito dopo gli scontri con Mashiba ed il primo contro Sendo. Dal temperamento riflessivo ed implacabile, Eiji risulta il più grande dei combattenti conosciuti da Ippo; ha infatti ventotto anni ed è pronto per spiccare il grande salto, ovvero abbandonare il circuito pugilistico giapponese per cercare di affermarsi a livello mondiale. Per nulla intimorito dalla gioventù e dal vigore di Ippo, si dimostrerà un opponente quasi insormontabile. Animato dal coraggio infusogli da sua moglie e volenteroso di riscattarsi da cocenti sconfitte passate (le quali lo stavano portando ad abbandonare per sempre il suo sport preferito, preferendo una normale vita da impiegato), l'uomo vedrà in Ippo il suo "test" finale. Solo battendo un avversario di quella caratura, infatti, potrà decidere se ritirarsi dal mondo della boxe o cercare di scommettere il tutto e per tutto, confrontandosi con i temibili pugili d'oltreoceano.

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Sig. ra Makunouchi[modifica | modifica wikitesto]

Vedova del padre di Ippo, ne ha proseguito la volontà continuando a dirigere l'attività famigliare di noleggio barche per appassionati di pesca d'altura. È perennemente preoccupata per i colpi subiti da suo figlio, ma anche contenta di vederlo preso dalla sua nuova passione sportiva. Abituata a fare affidamento sull'aiuto del ragazzo, per un periodo cerca di fare da sola per non distoglierlo dal pugilato, fin quando sovraccaricata di stress non deve ricoverarsi in ospedale; nei giorni seguenti troverà il sostituto di Ippo in Umezawa.

Umezawa[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della storia è la mente del trio di bulli che molestano il protagonista. Tuttavia, nel tempo, rendendosi conto che Ippo non intende rivalersi su di loro, si pente dei suoi comportamenti e ne diventa amico, fino al punto di proporsi come nuovo aiutante di sua madre e diventare uno dei suoi tifosi più appassionati.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Prima serie[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「The First Step」3 ottobre 2000
2「努力の成果」 - Doryoku no seika10 ottobre 2000
3「うれし涙」 - Ureshi namida17 ottobre 2000
4「シャドーボクシング」 - Shadō bokushingu24 ottobre 2000
5「カウンターへの3ヶ月」 - Kauntā e no 3 kagetsu31 ottobre 2000
6「再戦のゴング」 - Saisen no gongu7 novembre 2000
7「1cmの破壊力」 - 1 cm no hakairyoku14 novembre 2000
8「再会の約束」 - Saikai no yakusoku21 novembre 2000
9「C級ライセンス」 - C kyū raisensu28 novembre 2000
10「デビュー戦!」 - Debyū sen!5 dicembre 2000
11「勝利への執念へ」 - Shōri no shūnen12 dicembre 2000
12「手荒なダチ宣言」 - Teara na dachi sengen19 dicembre 2000
13「開幕、東日本新人王戦」 - Kaimaku, higashi nippon shinjin Ō sen26 dicembre 2000
14「強腕!フックvsアッパー!」 - Tsuyo ude! Fukku vs appā!9 gennaio 2001
15「我慢くらべ」 - Gaman kurabe16 gennaio 2001
16「激戦の予感」 - Gekisen no yokan23 gennaio 2001
17「イッポ·オン·ザ·ビーチ」 - Ippo on za bīchi30 gennaio 2001
18「クリンチ」 - Kurinchi6 febbraio 2001
19「KOの夢」 - KO no yume13 febbraio 2001
20「ショットガンの脅威」 - Shottogan no kyōi20 febbraio 2001
21「天才攻略の道」 - Tensai kōryaku no michi27 febbraio 2001
22「前へ!前へ!!」 - Mae! Mae!!6 marzo 2001
23「もう一つの準決勝」 - Mō hitotsu no junkesshō13 marzo 2001
24「約束の場所へ...」 - Yakusoku no basho e20 marzo 2001
25「それぞれの想い」 - Sorezore no omoi27 marzo 2001
26「距離の攻防」 - Kyori no kōbō3 aprile 2001
27「死闘」 - Shitō10 aprile 2001
28「勝敗」 - Shōhai17 aprile 2001
29「浪速のロッキー」 - Naniwa no Rocky24 aprile 2001
30「敵地へ」 - Tekichi e1º maggio 2001
31「激闘の足跡」 - Gekitō no sokuseki8 maggio 2001
32「右を打て!」 - Migi o ute!15 maggio 2001
33「スマッシュの威圧」 - Sumasshu no iatsu22 maggio 2001
34「新人王」 - Shinjin Ō29 maggio 2001
35「さらなる旅立ち」 - Saranaru tabidachi5 giugno 2001
36「王者との出会い」 - Ōja tono deai12 giugno 2001
37「目指すもの」 - Mezasu mono19 giugno 2001
38「二人の新人王」 - Futari no shinjin ō27 giugno 2001
39「異国での挑戦」 - Ikoku de no chōsen4 luglio 2001
40「カウンターを超えたカウンター」 - Kauntā o koe ta kauntā11 luglio 2001
41「ゲロ道の戦い」 - Barf-michi no tatakai18 luglio 2001
42「夢への共感」 - Yume e no kyōkan25 luglio 2001
43「THE SPEED STAR」1º agosto 2001
44「リングの死角」 - Ringu no shikaku8 agosto 2001
45「狼の白い牙」 - Ōkami no shiroi kiba (White Fangs of the Wolf vega)15 agosto 2001
46「かもしかになれ!」 - Kamoshika ni nare!22 agosto 2001
47「秘められた闘志」 - Himerare ta tōshi29 agosto 2001
48「赤い狼」 - Akai ōkami5 settembre 2001
49「信頼する勇気」 - Shinrai suru yūki19 settembre 2001
50「伝えたいこと」 - Tsutae tai koto26 settembre 2001
51「合コン」 - Gōkon3 ottobre 2001
52「挑戦者」 - Chōsensha10 ottobre 2001
53「俺が俺であるために」 - Ore ga ore de aru tame ni17 ottobre 2001
54「王者の拳」 - Ōja no kobushi24 ottobre 2001
55「日本フェザー級タイトルマッチ」 - Nippon fezākyū taitorumacchi31 ottobre 2001
56「立ちはだかる力」 - Tachi hadakaru chikara7 novembre 2001
57「決着」 - Kecchaku14 novembre 2001
58「傷心」 - Shōshin21 novembre 2001
59「決意のまなざし」 - Ketsui no manazashi28 novembre 2001
60「ライバル」 - Raibaru5 dicembre 2001
61「再起への不安」 - Saiki e no fuan12 dicembre 2001
62「復活」 - Fukkatsu19 dicembre 2001
63「炎の青春」 - Honoo no seishun26 dicembre 2001
64「熱中時代」 - Necchū jidai9 gennaio 2002
65「鴨川軍団の夏」 - Kamogawa gundan no natsu16 gennaio 2002
66「鷹村さんの涙」 - Taka mura san no namida23 gennaio 2002
67「動き出す鴨川ジム」 - Ugokidasu kamogawa jimu30 gennaio 2002
68「会長の危機」 - Kaichō no kiki6 febbraio 2002
69「サウスポーの罠」 - Sausupō no wana13 febbraio 2002
70「ごんたくれ」 - Go n takure20 febbraio 2002
71「決戦の刻」 - Kessen no koku27 febbraio 2002
72「Lallapallooza」6 marzo 2002
73「あの時を超えろ」 - Ano toki o koero13 marzo 2002
74「ミックスアップ」 - Mikkusu appu20 marzo 2002
75「さらなる一歩を」 - Saranaru ichi ho o27 marzo 2002
76「ボクサーの拳」 - Bokusā no kobushi21 marzo 2003

Seconda serie[modifica | modifica wikitesto]

Il seguito della serie, intitolato Hajime no Ippo New Challenger (はじめの一歩 New Challenger?) è iniziato il 6 gennaio 2009 su Nippon Television ed è terminato il 30 giugno 2009.

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「新たなる一歩」 - Arata naru Ippo6 gennaio 2009[3]
2「Bloody cross-血の十字架-」 - Bloody cross -Chi no jūjika-13 gennaio 2009[4]
3「約束の場所へ」 - Yakusoku no basho e20 gennaio 2009[5]
4「世界への胎動」 - Sekai e no taidō27 gennaio 2009[6]
5「世界の力」 - Sekai no chikara3 febbraio 2009[7]
6「追い続ける背中」 - Oi tsudukeru senaka10 febbraio 2009[8]
7「悪魔の降臨」 - Akuma no kōrin17 febbraio 2009[9]
8「魂の一撃」 - Tamashii no ichigeki24 febbraio 2009[10]
9「受け継ぐ資格」 - Uketsugu shikaku3 marzo 2009[11]
10「噛ませ犬」 - Kama se inu10 marzo 2009[12]
11「一歩vsハンマーナオ」 - Ippo vs. Hanmā Nao17 marzo 2009[13]
12「プロの条件」 - Puro no jōken24 marzo 2009[14]
13「イッポ·オン·ザ·ビーチ2」 - Ippo on za biichi 231 marzo 2009[15]
14「二つのスパーリング」 - Futatsu no supaaringu7 aprile 2009[16]
15「板垣デビュー戦!」 - Itagaki debyū sen!15 aprile 2009[17]
16「2羽の鷹」 - 2 Hane no taka21 aprile 2009[18]
17「野性児」 - Yasei ji28 aprile 2009[19]
18「極限の減量」 - Kyokugen no genryō5 maggio 2009[20]
19「一触即発」 - Isshokusokuhatsu12 maggio 2009[21]
20「世界J·ミドル級タイトルマッチ」 - Sekai j. midoru kyū taitorumacchi19 maggio 2009[22]
21「BATTLE OF HAWK!」26 maggio 2009[23]
22「ケンカバトル」 - Kenka battoru2 giugno 2009[24]
23「支える手」 - Sasaeru te9 giugno 2009[25]
24「王様」 - Ou-sama16 giugno 2009[26]
25「銅像をどうぞ」 - Douzou wo douzo23 giugno 2009[27]
26「New Challenger」30 giugno 2009[28]

Terza serie[modifica | modifica wikitesto]

Una terza stagione della serie, intitolata Hajime no Ippo Rising (はじめの一歩 Rising?) e coprodotta da Madhouse e MAPPA, è iniziata il 6 ottobre 2013 su Nippon Television ed è terminata il 29 marzo 2014.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Prima serie[modifica | modifica wikitesto]

Sigle di apertura
  1. Under Star di Shocking Lemon (episodi 1-25)
  2. Inner Light di Shocking Lemon (episodi 26-52)
  3. Tumbling Dice di Tsuneo Imahori (episodi 53-76)
Sigle di chiusura
  1. Yuuzora no kamihikōki di Mori Naoya (episodi 1-25)
  2. 360° di Mori Naoya (episodi 26-52 e 75)
  3. Eternal Loop di Saber Tiger (episodi 53-74 e 76)

Seconda serie[modifica | modifica wikitesto]

Sigle di apertura
  1. Hekireki di Last Alliance[29]
Sigle di chiusura
  1. 8AM di Coldrain[29]

Terza serie[modifica | modifica wikitesto]

Sigle di apertura
  1. Yakan Hikou di Wasureranneyo
Sigle di chiusura
  1. Buchikome!! di Shikuramen

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sequel to Hajime no Ippo: New Challenger Being Planned, Anime News Network, 12 giugno 2009. URL consultato il 29 luglio 2013.
  2. ^ (EN) Kodansha Manga Award, Hahnlibrary.net. URL consultato il 29 luglio 2013.
  3. ^ (JA) Round 1「新たなる一歩」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  4. ^ (JA) Round 2「Bloody cross-血の十字架-」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  5. ^ (JA) Round 3「約束の場所へ」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  6. ^ (JA) Round 4「世界への胎動」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  7. ^ (JA) Round 5「世界の力」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  8. ^ (JA) Round 6「追い続ける背中」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  9. ^ (JA) Round 7「悪魔の降臨」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  10. ^ (JA) Round 8「魂の一撃」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  11. ^ (JA) Round 9「受け継ぐ資格」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  12. ^ (JA) Round 10「噛ませ犬」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  13. ^ (JA) Round 11「一歩vsハンマーナオ」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  14. ^ (JA) Round 12「プロの条件」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  15. ^ (JA) Round 13「イッポ·オン·ザ·ビーチ2」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  16. ^ (JA) Round 14「二つのスパーリング」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  17. ^ (JA) Round 15「板垣デビュー戦!」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  18. ^ (JA) Round 16「2羽の鷹」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  19. ^ (JA) Round 17「野性児」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  20. ^ (JA) Round 18「極限の減量」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  21. ^ (JA) Round 19「一触即発」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  22. ^ (JA) Round 20「世界J·ミドル級タイトルマッチ」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  23. ^ (JA) Round 21「BATTLE OF HAWK!」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  24. ^ (JA) Round 22「ケンカバトル」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  25. ^ (JA) Round 23「支える手」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  26. ^ (JA) Round 24「王様」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  27. ^ (JA) Round 25「銅像をどうぞ」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  28. ^ (JA) 最終回「New Challenger」, Nippon Television. URL consultato il 29 luglio 2013.
  29. ^ a b The Official Hajime no Ippo music page on NTV's Website

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]