Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Dorohedoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dorohedoro
ドロヘドロ
(Dorohedoro)
Dorohedoro ita copertina vol 1.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Genere fantastico, horror
Manga
Autore Q Hayashida
Editore Shogakukan
Rivista Ikki (1999-2014), Hibana (2015-2017), Monthly Shōnen Sunday (2017-attuale)
Target seinen
1ª edizione 1999 – in corso
Tankōbon 21 (in corso)
Editore it. Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it. Manga 2000
1ª edizione it. 16 ottobre 2003 – in corso
Volumi it. 21 (in corso)

Dorohedoro (ドロヘドロ Dorohedoro?) è un manga di Q Hayashida, inizialmente pubblicato sulla rivista mensile Ikki e nel marzo 2015, successivamente alla chiusura di quest'ultima, è stato trasferito nella rivista settimanale Hibana.[1] Tuttavia a seguito della dismissione di questa seconda rivista nell'agosto 2017, il manga si sposterà su Monthly Shōnen Sunday edito dalla Shogakukan a partire dall'11 novembre 2017.[2][3]

Le atmosfere macabre e grottesche, l'eccesso di violenza e di scene puramente splatter sono bilanciati dall'inserimento di personaggi assurdi e da un umorismo nero a tratti demenziale.

Un'edizione in italiano, fedele all'originale, è edita da Panini Comics sotto l'etichetta Planet Manga. Il primo volume è stato pubblicato il 16 ottobre 2003[4].

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti di Hole[modifica | modifica wikitesto]

  • Cayman (カイマン): protagonista del manga, Cayman è presentato nel primo volume come un essere umano mutato, una delle tante vittime degli allenamenti magici degli Stregoni. Il suo aspetto è quello di un individuo dall'altezza e dal fisico imponenti, con la testa di un rettile (a metà tra una lucertola e un coccodrillo) su cui spiccano lunghi e sottili aculei retrattili. Presenta due tatuaggi a forma di croce attorno agli occhi. Non ricorda nulla del suo passato né del suo reale aspetto, non è certo però che la totale amnesia sia una conseguenza della stregoneria. La sua attività principale è proprio la Caccia allo Stregone cui rimanda il titolo italiano: grazie a una forza inumana, un'abilità non comune nell'utilizzo delle armi da taglio e soprattutto alla totale immunità nei confronti della magia affronta ogni Stregone che riesce a scovare, per immobilizzarlo e morderne la testa con le ampie fauci. All'interno della sua bocca, infatti, si verifica un singolare fenomeno: ogni Stregone morso ha la visione di un uomo misterioso con i tatuaggi crociati attorno agli occhi. A ogni Stregone catturato, Cayman pone quindi la stessa domanda:
"Cosa ti ha detto l'uomo all'interno della mia testa?"
Se la risposta dell'uomo (e quindi dello Stregone) è negativa, Cayman non si fa scrupoli ad eliminare la preda.
Da notare quindi che il protagonista non ha alcun legame, neppure di natura telepatica, con l'uomo all'interno di sé. Al di fuori della Caccia, Cayman è un individuo dal carattere giocoso e piuttosto semplice, il cui pensiero fisso è il cibo, in special modo i gyoza preparati dall'amica Nikaido. Lavora part-time all'Ospedale del Dottor Vaux come infermiere tuttofare.
In seguito alla morte di Ebisu, Cayman riacquista finalmente fattezze umane. La sua identità sembra essere quella del boss degli occhi crociati (presumibilmente lo stregone artificiale Ai), e si fa chiamare Kai. Era inoltre noto come Aikawa presso la scuola degli stregoni falliti. Sembra inoltre che sia stato lui ad uccidere Risu; lo spettro che albergava nel suo corpo e poneva la domanda dentro la sua bocca, infatti, dopo aver lasciato il suo corpo, si ricongiunge a Risu, dando vita a Curse. Dopo aver ucciso En, tramite un'operazione chirurgica, riesce ad impadronirsi del suo demone, e quindi del suo fumo. Nel 13° volume si scopre che le due identità di Aikawa e Ai (o Kai) sono separate: quando passa da una personalità all'alta, Cayman perde grandi quantità di un liquido nerastro dalla testa, che poi si stacca letteralmente dal corpo, per venire rimpiazzata da quella dell'altra personalità.
  • Nikaido (ニカイドウ): giovane proprietaria del ristorante Hungry Bug, situato nella sordida periferia di Hole, luogo prediletto dagli Stregoni per i loro allenamenti e dunque considerato tra i più pericolosi della città. È stata lei a trovare l'uomo lucertola, svenuto, in uno dei vicoli della città, trasportandolo all'Ospedale Centrale per affidarlo alle cure del dottor Vaux. È l'unica vera amica di Cayman, che accompagna nella sua caccia e nella ricerca della perduta identità. In compenso, l'uomo non si fa scrupoli a mangiare a sbafo quotidianamente nel locale della donna, con grave danno per gli affari. È dotata anch'essa di una forza, un'agilità e una resistenza fisica fuori dal comune. In seguito si scoprirà che anche lei è una strega, peraltro particolarmente ricercata. La sua magia materializza una scatola nera con molti pulsanti e leve: azionandoli, Nikaido è in grado di viaggiare nel tempo ed alterare gli eventi. In seguito ad un allenamento, simile a quello che gli stregoni intraprendono per diventare demoni, fatto dietro consiglio di Kawajiri, si scopre che la magia che aveva usato da piccola era incompleta: continuando ad emettere fumo la forma della "scatola nera" cambia, diventando più simile ad una custodia molto lunga. La sua maschera originale sembra un incrocio tra una maschera da hockey e una maschera antigas; in seguito ne riceve un'altra, che è completamente aperta con delle ali da pipistrello ai lati della testa e una striscia di supporto che si appoggia sul naso. La sua porta è una comune porta in legno.
  • Dottor Vaux: primario (e apparentemente unico medico curante) del reparto Vittime della magia dell'Ospedale Centrale di Hole. Fatta eccezione per quelle mediche, non ha particolari doti. L'essere continuamente alle prese con ferite e mutazioni magiche di vario genere lo ha comunque parzialmente 'immunizzato' dal disgusto, circostanza comune vista la natura orrorifica di Hole. Tende a perdere facilmente la pazienza nei confronti di Cayman, tanto più da quando l'uomo lucertola lavora alle sue dipendenze presso l'ospedale. È capitano e allenatore dei Worms, squadra di baseball dell'Ospedale Centrale, che annualmente si riunisce per un match a senso unico contro quella dell'Ospedale della Pace, composta da vecchi medici decrepiti.
  • Professor Kasukabe / Haze (カスカベ博士): studioso preparato in molte materie, interessato al mondo degli stregoni e alla stregoneria in generale. A causa di una magia, ha ottenuto il dono dell'eterna giovinezza. Durante i suoi anni di lavoro come medico ha avuto modo di salvare la vita a Shin, riattaccandogli le parti del corpo che si era tagliato nel tentativo di far uscire il fumo la prima volta, e ad Ai, un giovane che, sentendosi escluso, si è offerto come cavia per farsi trasformare in stregone. Una delle sue invenzioni più notevoli è una porta per il mondo degli stregoni perfettamente funzionante, anche se non permette di scegliere la destinazione. È stato sposato per alcuni anni con una strega, Kasukabe (chiamata Haru, lettura alternativa del primo ideogramma del suo nome), di cui ha adottato il nome, che usa anche per firmare i suoi lavori.
  • Jonson (ジョンソン): vittima della magia, ha assunto l'aspetto di un gigantesco insetto dotato di una resistentissima corazza. Mediante un apposito dispositivo che emette onde elettroniche il professor Kasukabe è riuscito a trasformarlo in un docile e fedele animale domestico. È in grado di pronunciare un'unica parola, "Shocking".
  • 13: uno dei pochissimi clienti abituali dell'Hungry Bug. Più che alle prelibatezze del locale sembra interessato alla sua proprietaria, cui non lesina complimenti e discrete avances. Sembra essere anche lui una vittima della magia, anche se la sua mutazione è appena evidente e si riassume in una dentatura aguzza e nelle mani artigliate. Partecipa alla partita di baseball cittadina col solo scopo di guadagnare punti agli occhi di Nikaido.
  • Zurs Vaux: fratello del dottor Vaux. La sua unica apparizione è durante la partita di baseball tra i due Ospedali cittadini, cui partecipa come esterno destro.
  • Kinq: amico di Zurs, vittima della magia. Anch'egli appare soltanto durante il match, nel ruolo di esterno sinistro.
  • Syueron: in passato era proprietario del locale che ora è l'Hungry Bug di Nikaido. Gestiva una sala da tè molto apprezzata dagli stregoni, ed in particolare da un demone di nome Moroku. A causa delle aggressioni da parte delle vittime della magia, Nikaido si offrì di lavorare per lui come buttafuori. Quando il locale fu infine distrutto, Syueron cedette la proprietà a Nikaido ed andò a lavorare nel palazzo di Moroku.[5]

Stregoni[modifica | modifica wikitesto]

  • En: capo dell'omonima famiglia, a metà tra una multinazionale e una cosca mafiosa. È probabilmente lo stregone più famoso e influente del mondo, di certo uno dei più potenti. La sua magia ha a che fare con i funghi, ed è molto versatile: può trasformare ciò che tocca in fungo e viceversa; può inoltre propagare delle spore che può far crescere a piacimento. Infine è in grado, inserendo un fungo speciale in una bambola che raffiguri una persona colpita dalla sua magia, di far crescere un essere mostruoso dall'aspetto fungino che può controllare a distanza. Questo essere può trasformare a sua volta in fungo qualsiasi cosa tramite un liquido nerastro, e il suo sangue può materializzare la porta che dà sul mondo degli stregoni. La sua maschera copre solo la zona della bocca, ed ha l'aspetto di una muscolatura priva di pelle. Questo dettaglio è presente sulle maschere di quasi tutti i suoi servitori.
  • Shin: figlio di padre umano e madre maga. Dopo una difficile infanzia a Hole, ha trovato il suo posto all'interno della famiglia di En, come assassino. È incredibilmente resistente al dolore e possiede una forza notevole. La sua magia è in grado di fare a pezzi le persone senza che queste muoiano; quando combatte contro avversari che non sanno usare la magia, usa un martello. Porta una maschera a forma di cuore (più precisamente, di muscolo cardiaco), che porta al contrario la maggior parte del tempo, applicando due buchi per gli occhi. La sua porta ha un intaglio che ritrae un cuore, con in alto scritto "TIC TOC" e in basso "EL CORAZÒN"
  • Noi: forzuta partner di Shin. Si è allenata per diventare demone, ma poi ha rinunciato per salvare proprio Shin. La sua magia può guarire qualsiasi ferita ed in generale ripristinare le condizioni originali, anche se non può riportare in vita. La sua porta è a forma di cerotto, e vi è scritto sopra "NO1"
  • Fujita: stregone di infimo livello inspiegabilmente accolto da En. La sua magia gli consente di dare al suo fumo una velocità molto elevata, usandolo come un proiettile. La sua maschera, che copre solo la parte superiore del volto, è di colore scuro ed ha un naso dalla punta molto lunga. Indossa quasi sempre un cappello con le orecchie; sotto, i suoi capelli sono a striature chiare e scure. La sua porta è una normalissima porta di legno. Per sopperire alla sua debolezza, a volte porta con sé armi da fuoco.
  • Ebisu: giovane maga dal comportamento bizzarro. È scappata di casa, probabilmente in un periodo di ribellione, ed ora vive nella villa di En. La sua magia consiste nel trasformare sé stessa e gli altri in lucertole, ma a causa dell'assunzione frequente di polvere nera spesso la sua magia diventa instabile. La sua maschera è un teschio con una targa sulla fronte e due piccole ruote sulle tempie (in seguito questo dettaglio verrà rimosso).
  • Chota: stregone in grado di sciogliere gli incantesimi e dotato di notevole acume nel risolvere enigmi e misteri. È notoriamente attratto da En e farebbe di tutto per conquistarlo. Sembra sia stato segregato dallo stesso En per un lungo periodo, proprio a causa della sua invadenza. La sua maschera è un passamontagna nero con un becco in corrispondenza della bocca.
  • Kikurage: Dolce creatura in grado di riportare in vita i morti, a patto che il piccolo demone nella loro testa (qualora ne abbiano uno, come nel caso degli stregoni) sia ancora intatto. Ha l'aspetto di un cane con una coda da diavoletto; il suo muso è piuttosto corto, ed ha lunghe orecchie pelose.
  • Turkey: membro della famiglia di En la cui maschera non è altro che un tacchino arrosto. Col suo fumo può creare un forno magico: se in esso viene cotto del cibo mescolato a del fumo emesso pensando ad una persona, il cibo si tramuterà in una copia perfetta di quella persona. La copia non può parlare né usare la magia, ed è attratta dal demone che vive nella testa dell'originale. Se questo è finito distrutto, la copia si recherà sul luogo della morte dell'originale.
  • Matsumura: partner di Fujita, nel primo capitolo viene eliminato da Cayman. Riesce prima di morire a far comparire la porta stregata permettendo la fuga di Fujita. Non si conoscono le caratteristiche del suo fumo, quasi certamente però si tratta di uno Stregone di infimo livello. Viene riassemblato e zombificato dal professor Kasukabe per usarlo come giocatore di baseball, ma la sua natura violenta lo porta ad aggredire Fujita. A causa di ciò la sua testa viene spappolata da Ebisu trasformata in rettile; diventa quindi impossibile resuscitarlo. La sua maschera, di forma rettangolare, copre la zona degli occhi e del naso, ed ha un corto naso tozzo.
  • Tanba: proprietario di un ristorante specializzato in tortini di carne. A causa della propensione a picchiare i dipendenti è sempre alla ricerca di personale. Ha un aspetto selvaggio, è dotato di denti molto acuminati ed è incredibilmente forte. La sua maschera ha un aspetto vagamente orsino, con macchie nere intorno agli occhi, ed indossa anche un costume di pelliccia.
  • Fukuyama: cameriere al ristorante di Tanba. La sua magia consiste, mediante l'utilizzo di un apposito scettro, nel trasformare qualunque oggetto o essere vivente in un tortino di carne. La sua maschera è un semplice passamontagna di lana.
  • Kirion: moglie di Tanba. Non parla mai, ed indossa un costume vagamente simile a quello del marito. La sua resistenza alla presenza del boss degli occhi crociati lascia supporre che si tratti di un essere umano.
  • Asuka: ex dipendente del ristorante di Tanba nonché ex spasimante del manesco proprietario. La sua magia consiste nell'evocare un mostro di nome Angel in grado di far innamorare di lei qualunque uomo le si avvicini mediante l'ingerimento di tortini stregati generati dal mostro stesso.
  • Yakumo: Amica d'infanzia di Nikaido, indossa sempre un abito di fattura cinese. È stata lei ad allenare Nikaido sin da piccola nelle arti marziali. La sua magia le permette di volare. In una realtà precedente era stata salvata dai genitori adottivi di Nikaido. Nikaido però, senza sapere di aver viaggiato nel tempo, distrae i suoi genitori adottivi proprio quando avrebbero dovuto trovare Yakumo nel fiume e salvarla. Dopo aver usato la sua magia una seconda volta, Nikaido riesce infine a ricongiungere Yakumo ai suoi zii adottivi: nonostante sia viva e cresciuta, non ha comunque più i ricordi della vita con Nikaido.
  • Baku:Uno stregone che in due occasioni ha cercato di rapire Noi per diventarne il partner. Fa uscire il fumo da un braccio-cannone meccanico, ed ha il potere di provocare esplosioni piuttosto forti. La sua maschera ha un aspetto grottesco, con una bocca mostruosa e la testa deforme. Viene ucciso da Cayman durante la Blue Night: dopo essere stato tagliato a metà il suo corpo esplode per effetto del suo stesso fumo.
  • Yaku:Agisce in coppia con Baku nel cercare di rapire Noi. La sua maschera è una mascherina da operazioni che copre tutta la parte inferiore del volto. Predilige l'uso di siringhe piene di sonnifero molto potente, ma non è chiaro se la sua magia abbia qualcosa a che fare con questo. Viene trasformato da Fukuyama in un tortino di carne, ed in seguito mangiato in parte da Ebisu e da Traballante.
  • Aikawa: Compagno di Risu alla scuola per stregoni falliti.
È la forma originale di Cayman, nonché il boss degli occhi crociati, ovvero lo stregone Ai.
  • Kawajiri: è l'identità stregonesca di Asu. Fratello adottivo di Nikaido e di Yakumo, appare molto legato alle sorelline, tanto che il sentimento continua anche una volta diventato demone. A causa degli effetti della magia temporale di Nikaido, però, nella realtà attuale non incontrerà mai Yakumo, e conoscerà Nikaido solo in seguito, quando questa lo aiuterà durante il suo apprendistato da demone. Col suo fumo è in grado di teletrasportare sé stesso e altri dove vuole; possiede anche doti di chiaroveggenza, quindi potenzialmente è capace di spostarsi ovunque. Sembra che non gli piaccia camminare, e per questo usa spesso la sua magia (anche a sproposito, ad esempio durante la fase dell'armatura dell'allenamento per diventare demone). Particolarità del suo aspetto sono gli occhi cerchiati e il naso nero, che lo fanno assomigliare ad un panda. Fa la sua prima comparsa nel volume 9, dopo che Store, su ordine di Chidaruma, smonta, letteralmente e in maniera decisamente cruenta, Asu.
  • Sho: Stregone in grado di rendere qualsiasi cosa invisibile con la sua magia. Sembra che i suoi poteri possano anche alterare i ricordi, anche se non è mai stato mostrato. È un membro fidato della famiglia di En, ma spesso passa inosservato, e la gente si scorda facilmente di lui. Grazie al suo intervento, Noi, Shin e molti membri della famiglia vengono salvati dall'assalto degli occhi crociati. La sua maschera è un bendaggio molto fitto e spesso intorno alla testa, simile a quello di una mummia.
  • The Fry: Creato dal nulla da Chidaruma per soddisfare la sua voglia di gamberetti impanati. La sua maschera è un enorme gamberetto impanato, ed ha un aspetto inquietante. La sua magia, come dice il nome, è in grado di impanare e friggere qualsiasi cosa; non essendo molto sveglio, usa la sua magia su qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Viene ucciso da Shin e Noi su ordine di En, ed infine amorevolmente sepolto da Chidaruma.

Occhi Crociati[modifica | modifica wikitesto]

Gli occhi crociati sono un gruppo di stregoni mediocri, la cui magia è inutile o che non riescono a far uscire abbastanza fumo. La loro principale occupazione è la produzione e il commercio di una droga chiamata "polvere nera", che aumenta notevolmente la fuoriuscita di fumo ma crea dipendenza. Gli occhi crociati sono inoltre abili combattenti, e grazie agli studi del loro Boss sono in grado di colpire gli stregoni nei punti critici che regolano la produzione e la fuoriuscita del fumo.

  • Il Boss: Un personaggio estremamente temuto nel mondo degli stregoni. Si scontrò una volta con En, che si salvò per miracolo. La sua sola presenza provoca negli stregoni l'indebolimento simile a quello provocato dalla pioggia di Hole. Dai suoi sottoposti dice di chiamarsi Kai, e possiede tre personalità: quella del boss degli occhi crociati, ovvero lo stregone artificiale Ai; quella di Aikawa, amico di Risu e studente nella scuola per stregoni falliti e, nel periodo in cui è sotto l'effetto della maledizione di Risu e della magia di Ebisu, quella di Cayman, che sembra andare perduta una volta riottenute le fattezze umane. Grazie alle sue conoscenze del corpo degli stregoni, sembra che sia in grado di impiantarsi il neoplasma di un altro stregone per usare la sua magia: ora è infatti in grado di usare il fumo di En. Per questo stesso motivo, tende a subentrare ad Aikawa quando conosce uno stregone dalla magia a lui utile, per poi ucciderlo.
  • Risu: È l'identità dell'uomo il cui spirito appare nella bocca di Cayman. È stato un compagno di scuola per stregoni falliti e partner di Aikawa, una delle personalità di Cayman. Dopo essere stato ucciso dal boss degli occhi crociati, la sua magia scatena su di lui una maledizione. Dopo essere stato riportato in vita e rigenerato da En ed essersi ricongiunto con la sua magia alla morte di Ebisu, è ora in grado di usare a piacimento la sua magia, trasformandosi in Curse, un essere estremamente potente.
  • Dokuga: Membro dell'entourage del Boss, incredibilmente agile, la sua saliva è una sorta di veleno mortale che ustiona al contatto. I suoi occhi non hanno pupille, e le iridi sono piene di crepe. La sua maschera è a forma di testa di falena, e a volte indossa un completo con tanto di ali.
  • Tetsujo: Membro dell'entourage del Boss, abile spadaccino, indossa un elmo da samurai e combatte con una katana.
  • Saji: Membro dell'entourage del Boss, un uomo alto che indossa sempre un cappotto scuro. Ha lunghi capelli neri sparati in tutte le direzioni e il pizzetto. È piuttosto bravo nel ricamo.
  • Ton: Membro dell'entourage del Boss, perennemente affamato e dall'espressione gentile e poco sveglia. È abilissimo con le armi da lancio. La sua maschera è la testa di un maiale.
  • Ushishimada: Rozzo membro dell'entourage del Boss, in possesso di una forza erculea. È costretto a subire le avances della padrona della casa dove abita insieme agli altri membri dell'entourage. La sua maschera è una testa suina con diversi anelli al naso.
  • Kento: Addetto ai tentativi di creazione di polvere nera nella foresta di Berith. Ha una lingua molto lunga e biforcuta, probabilmente a causa degli esperimenti che svolge. Viene ucciso da Shin, e il suo cadavere finisce bruciato insieme al laboratorio.[6]
  • Shimizu: Catturato per vilipendio di demoni, viene imprigionato e condannato a morte. Possiede sulle mani un tatuaggio.[7]
  • Natsuki: Ultima arrivata del gruppo, ha inizialmente un solo occhio tatuato per mostrare che non si è ancora inserita. Si scoprirà che è dotata di una magia molto potente, che però non era in grado di usare non essendo in grado di far uscire abbastanza fumo. La sua magia la avvolge in un'armatura viscida e molliccia dalla forma strana, che è in grado di parare qualsiasi colpo fisico e anche le maledizioni. È anche in grado di creare con la sostanza dell'armatura delle armi, o forse di ricoprire la sua arma di tale armatura, non è ben chiaro. Alla fine del 13º volume, a causa dell'estrema utilità della sua magia, viene uccisa dal boss degli occhi crociati.
  • Yasaka: Compare dopo il ritorno del boss degli Occhi Crociati, non si sa se è un nuovo membro. Avido e calcolatore, dopo aver visto il boss dopo la sua trasformazione lo cattura per appropriarsi della polvere nera che questo produce, uccidendo molti dei suoi collaboratori per averne l'esclusiva. Alla fine viene ucciso da Fujita.[8] Su entrambi i lati della faccia ha tre lunghe cicatrici che sembrano squarci, partono dalle guance e arrivano fin dietro le orecchie. Porta sempre un elmetto militare dal design vagamente orientale, sui lati del quale ci sono tre graffi simili a quelli che ha in volto.

Demoni[modifica | modifica wikitesto]

I demoni sono come dei semidèi per gli stregoni, possiedono capacitä superiori che comprendono, infatti, la onniscienza[9]. Parlare male di un demonio, offenderlo o non mostrargli rispetto può essere punito con la morte.[10] Gli stregoni devono inoltre adorarli in determinati eventi, come la sera del ballo. Uno stregone può diventare un demone, se gli viene proposto, superando delle prove: la prima consiste nell'indossare una pesante armatura per diversi giorni, un'altra consiste nell'accudire dei pipistrelli giganti, l'ultima nel non usare la magia fino a completata trasformazione.[11] Oltre a questo lo stregone dovrà nutrirsi della carne di un demone. La canzone di un demonio elimina le maledizioni, e se non è gradevole può far stare seriamente male chi la ascolta. I demoni offrono i propri servizi agli stregoni più potenti. Se uno stregone divenuto demone infrange le regole, il suo corpo viene disassemblato da un essere chiamato Store, che ha una lunga testa da uccello, un'aureola e degli artigli dotati di coltelli sulla schiena. Lo stesso Store è incaricato di vendere la carne ricavata agli apprendisti, che devono mangiarla per trasformarsi gradualmente in demoni. Uno stregone divenuto demone può uscire dal corpo demoniaco, ma pare che restando fuori troppo a lungo rischi di morire.

  • Chidaruma: il capo dei demoni e il più potente tra loro, è demonio di nascita. È legato allo stregone En, e con la sua magia rende valida la scelta del partner tra gli stregoni. È un demone capriccioso e volubile: nonostante non ne abbia bisogno, pur di dormire comodamente arriva a staccarsi varie parti del corpo che sarebbero d'intralcio. In passato, annoiato dalla vita monotona, promosse gli stregoni più forti a demoni.
  • Asu: È lo stregone Kawajiri, amico di Nikaido, che dopo aver superato l'esame è diventato un demone. Dà una mano a Nikaido in diverse circostanze, ed arriva a perdere lo stato di demonio per averla aiutata. Ha un unico corno lungo e piegato, ed un grugno di porco.
  • Moroku: Demone amico di Syueron, assume sembianze umane per poter mangiare al suo bar. Dopo la distruzione del locale di Syueron, lo invita a vivere nel suo palazzo.
  • Haru: Quand'era stregone, era la moglie di Haze (il professor Kasukabe). Da quando è diventata un demone, ha la mania di cantare canzoni assurde che parlano del più e del meno usando la sua coda trasformata in microfono. La sua voce fa sentire male tutti coloro che l'ascoltano. È inoltre fissata con i monologhi comici, e la sua occupazione principale consiste nell'inserire frasi orribili nelle canzoni d'amore altrui. Esce spesso dal suo corpo demoniaco per stupire la gente, ma tende a restare fuori troppo a lungo: quando se ne accorge torna nel suo corpo dicendo "c'è mancato poco che morissi". Indossa un giaccone nero lucido con un cappuccio e una sciarpa a righe; ha corna di renna e gambe caprine, e dita dai lunghissimi artigli.
  • Daston: Amico di Noi, è un demone giocoso che indossa un cappuccio molto lungo e appuntito. Parla inserendo un "miao" qui e lì. Uno dei suoi giochi preferiti è lo shopping visivo dei CD, in cui i partecipanti devono acquistare un CD a testa basandosi unicamente sulla copertina: vince chi sceglie il CD migliore.
  • Alice: Demoniessa che scrive per una rivista dedicata ai demoni. Il suo hobby è rapire gli stregoni più affascinanti e conservare le loro teste mummificate. Viene uccisa tramite il coltello di Store da Haru, che voleva vendicarsi di lei per aver fatto una pessima recensione sulla sua ultima canzone, dopo aver preso di mira Shin. Il suo cadavere viene in seguito comprato alla macelleria di Store e consumato da Nikaido durante il suo allenamento per produrre più fumo.
  • Traballante: Un demone dalla testa di cane. Il suo hobby è manifestarsi in forma di semplice cane e spassarsela a spese del suo padrone, Shin.

Ambientazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le principali ambientazioni di Dorohedoro sono il mondo umano e il mondo degli stregoni.

Il mondo umano[modifica | modifica wikitesto]

Del mondo umano fanno parte:

  • Hole: città in cui vivono Cayman e Nikaido; metropoli un po' trasandata, tutti gli edifici che la costituiscono appaiono sporchi e privi di una buona manutenzione. Hole viene usata dagli stregoni come luogo di allenamento, in particolare per sperimentare la propria magia su cavie umane. Oltre alle vittime di tale pratica, come effetto collaterale i residui della magia si condensano in nuvole che poi precipitano a terra sotto forma di pioggia nera (per via di sabbia mescolata ad essa), nociva per la salute.
  • Proprioadestradihole: come dice il nome, città situata a destra di Hole. Cadaveri per le strade (appesi e squartati), edifici fatiscenti, criminalità molto diffusa, in definitiva un luogo molto pericoloso.[12]

Il mondo degli stregoni[modifica | modifica wikitesto]

Vi vivono gli stregoni. È collegabile al mondo umano con porte create tramite la magia. Nel volume 5[13], da un discorso di En in occasione della Blue Night, si scopre che gli stregoni non sono originari di questo pianeta, ma che vi siano arrivati in epoche lontane.

  • Mastema: La città dove si svolse lo scontro tra En e il boss degli occhi crociati, sei anni prima degli eventi del manga. In quell'occasione, ogni essere vivente venne trasformato in fungo,[14] e la città rimase in condizioni critiche per tre anni.[15] Gli occhi crociati si rifugiano nei sotterranei della città accessibili dall'entrata alla metropolitana.[16]
  • Zagan: Città che si trova fra Mastema e Berith, ospita una scuola di magia.[17]
  • Berith: Piccola cittadina in cui risiede una cellula degli Occhi Crociati.[18]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Sia su Hole che nel mondo degli stregoni sono presenti alcuni eventi che capitano periodicamente. Eccone alcuni:

Living Dead Day[modifica | modifica wikitesto]

In questo giorno, su Hole, le persone morte a causa della magia tornano a muoversi e attaccano i viventi. In vista di quest'evenienza vengono formate delle squadre addette allo sterminio dei morti viventi, a cui poi possono sottrarre delle placche che gli vengono impiantate al momento della sepoltura. In cambio delle placche è possibile riscuotere dei premi.[19]

Giorno della maschera[modifica | modifica wikitesto]

Durante questo giorno, gli stregoni sprovvisti di maschera chiedono ai demoni di costruire una per loro. In base alle capacità ottenute dal mago ed al regalo fatto al demone, quest'ultimo decide se accondiscendere o meno alla creazione della maschera.[20]

Blue Night[modifica | modifica wikitesto]

Durante questa notte, che cade ogni quattro anni, due stregoni possono diventare il rispettivo partner: ciascuno dei due, supervisionato da un demone, deve firmare uno speciale contratto che viene estratto dal corpo stesso del futuro partner, dopodiché a ciascuno viene immesso nel corpo il contratto del partner. Se un contratto viene fatto firmare controvoglia, la volontà del partner dominante inizia a prendere il sopravvento, modificando il carattere del partner coatto.[21] Ciascun partner può sapere dove si trova l'altro, qualora sia cosciente; infine, se un contratto viene estratto irregolarmente, questo si riformerà se i due partner dovessero reincontrarsi. Da notare che il contratto è una parte del corpo del suo stregone, e se viene estratto irregolarmente o danneggiato, il suo proprietario verrà danneggiato. L'arrivo della Blue Night viene annunciato dalla comparsa di coleotteri blu. Chi partecipa alla blue night non può andarsene finché non è conclusa.

Il ballo[modifica | modifica wikitesto]

Durante il ballo gli stregoni devono onorare i demoni, appunto, ballando intorno a un falò. Parteciparvi non è obbligatorio, ma per i membri delle famiglie altolocate è considerato un insulto non farlo. Gli stregoni devono indossare un gonnellino di foglie e qualche accessorio dall'aspetto tribale, oltre che un po' di pittura corporale, e tenere sempre con sé una lancia, alla cui punta dev'essere appesa la propria maschera. Lo stregone deve quindi invitare un membro dell'altro sesso a ballare; chiedere il nome del partner è considerato scortese. Chi balla da solo o non balla affatto viene punito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 『ドロヘドロ』連載再開!ヒバナ 2015.4 APRIL, su http://q-hayashida.com, 27 febbraio 2015. URL consultato l'8 giugno 2015.
  2. ^ (EN) Shogakukan's Hibana Magazine Ends Publication After 2 Years, Anime News Network, 7 luglio 2017. URL consultato il 28 settembre 2017.
  3. ^ (EN) Hibana Magazine's Individual Series' Plans Announced, Anime News Network, 6 agosto 2017. URL consultato il 28 settembre 2017.
  4. ^ (JA) Dorohedoro 1, Panini Comics. URL consultato il 20 luglio 2014.
  5. ^ Volume 6, capitolo bonus
  6. ^ Volume 8, capitolo 47
  7. ^ Volume 6, capitolo 34
  8. ^ Volume 16, capitolo 101
  9. ^ Volume 7, capitolo 41, pag. 105
  10. ^ Volume 6, capitolo 34, pagina 90
  11. ^ Volume 5, capitolo 27
  12. ^ Volume 1, capitolo 6
  13. ^ Capitolo 26, pag. 63
  14. ^ Volume 6, capitolo 35, pag. 104 e capitolo 36
  15. ^ Volume 8, capitolo 47, pag. 88
  16. ^ Volume 8, capitolo 46
  17. ^ Volume 8, capitolo 47, pag. 106
  18. ^ Volume 7, capitoli 40-41
  19. ^ Volume 2, capitolo 7
  20. ^ Volume 1, capitolo bonus
  21. ^ Volume 6, capitolo 31 e capitolo 35, pag. 113

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga