Durinn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando personaggio fantasy creato da J.R.R. Tolkien, vedi Durin.
Svafrlami costringe Durinn e Dvalinn a forgiare Tyrfing
Illustrazione di Lorenz Frølich, 1906

Durinn (inglese: Durin), secondo la mitologia norrena, era uno dei due nani che forgiarono la spada magica Tyrfing.

Fonti mitologiche[modifica | modifica wikitesto]

Il mito più importante associato a questa figura è descritto nella redazione H della Saga di Hervör. In essa Svafrlami, re di Garðaríki, obbligò Durin (indicato Dulinn) assieme a Dvalin, a forgiargli la spada invincibile Tyrfing. Riconquistata la liberà, i nani maledirono la spada. Tyrfing è presente in un lungo ciclo di saghe successive.

Tra i racconti più antichi, Durinn viene citato nel Vǫluspá:

(NON)

«Þeir manlíkun
mörg of gerðu
dverga í iörðu,
sem Durinn sagði.

Nýi ok Niði,
Norðri, Suðri,
Austri, Vestri,
Alþiófr, Dvalinn,
Bívurr, Bávurr,
Bömburr, Nori,
Ánn ok Ánarr,
Ái, Miöðvitnir.»

(IT)

«Là, d'aspetto umano,
molti furono fatti,
nani dalla terra;
come Durinn diceva.

Nýi e Niði,
Norðri, Suðri,
Austri, Vestri,
Alþiófr, Dvalinn,
Bívurr, Bávurr,
Bömburr, Nori,
Ánn e Ánarr,
Ái, Miöðvitnir.»

(Edda poetica - Völuspá - Profezia della Veggente)

Riappare nel Gylfaginning nella lista dei nani (Dvergatal), quale secondo creato dopo il capostipite Móghsognir[1].

Nella cultura moderna[modifica | modifica wikitesto]

Lo scrittore J.R.R. Tolkien ha tratto ispirazione dalla lista dei nani presente nel Gylfaginning per creare alcuni personaggi fantasy. Il nome anglicizzato, Durin, corrisponde a un re dei nani presente nelle sue opere.

Dal personaggio mitologico deriva anche nome del cratere Durinn, su Callisto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Snorri Sturluson, Edda, 1220 circa.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]