Bergelmir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo satellite naturale di Saturno, vedi Bergelmir (astronomia).

Bergelmir è un personaggio della mitologia norrena, figlio di Þrúðgelmir, il gigante nato dai piedi di Ymir.

Apparteneva alla razza degli Hrímþursar, i giganti di brina, e fu l'unico a sopravvivere quando i figli di Borr (Odino, Víli e ) uccisero suo nonno Ymir e con il suo copioso sangue annegarono tutta la razza dei giganti di brina da esso generata. Si narra che Bergelmir sia riuscito a salvarsi, insieme a sua moglie, con un tronco cavo usato in maniera simile ad una canoa.

Di conseguenza, è colui dal quale discendono tutti gli altri giganti di brina.

Così nel Gylfaginning:

(NON)

« Hann fór upp á lúðr sinn ok kona hans ok helzt þar, ok eru af þeim komnar hrímþursa ættir. »

(IT)

« Egli salì in un tronco cavo, e con lui sua moglie, e così si salvarono e da loro discendono le stirpi dei giganti di brina »

(Snorri Sturluson - Edda in prosa - Gylfaginning VII)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Snorri Sturluson, Edda, (a cura di Giorgio Dolfini), Adelphi, Milano, 1975 ISBN 8845900959

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mitologia