Niflheimr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Niflheimr ("terra delle nebbie") è il regno del ghiaccio e del freddo nella mitologia norrena. È situato a nord del Ginnungagap e ci abitano i hrímþursar. Niflheimr è governato dalla dea Hel, figlia di Loki e di una gigantessa, designata personalmente da Odino per governare il Niflheimr. Metà del suo corpo è normale, mentre l'altra metà è in putrefazione perpetua. Il Niflheimr è diviso in tanti livelli differenti. Un livello è per gli dei e gli eroi, presidiato da Hel. Un altro è riservato agli anziani, i malati e tutti coloro ai quali era impossibile morire gloriosamente in battaglia ed entrare nel Valhalla. Il livello più basso assomiglia all'Inferno cristiano (si noti la somiglianza fra Hel e la traduzione dell'inferno in inglese Hell), dove i malvagi sono condannati a vivere per sempre. il giorno del ragnarok torneranno dal Hel su una nave di unghie per combattere.

Niflheimr nella cultura moderna[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel videogioco Tales of Symphonia, i protagonisti si imbattono nel Niflheim, un inferno abitato da creature malvagie che vogliono conquistare anche il mondo reale.
  • Uno dei villaggi chiave nella vicenda del videogioco Final Fantasy VII è denominato 'Nibelheim'. Tale nome non è l'unico rimando alla mitologia norrena presente nella nota opera videoludica (sebbene all'interno del villaggio in questione non vi siano ulteriori riferimenti); infatti, nel serpente gigantesco impalato dall'ex-SOLDIER Sephiroth (personaggio), visione a cui i protagonisti assistono allibiti in quanto primo segno della forza impareggiabile del nemico al quale stanno dando la caccia, è identificabile la mitica figura del Miðgarðsormr.
  • Nella saga a fumetti Disney Saga della spada di ghiaccio viene citato un baratro senza fondo denominato 'Niflheim', dove viene gettata la maschera del Principe delle Nebbie momentaneamente.