Naglfari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Naglfari è un gigante della mitologia norrena. Viene citato nei miti inerenti alla creazione del cosmo, in quanto è sposo di Nótt, figlia di Nörfi, e padre di Auðr, l'Etere.

Così viene citato nel Gylfaginning, la prima parte dell'Edda in prosa dello storico islandese Snorri Sturluson:

(NON)

«Hon var gipt þeim manni er Naglfari hét. Þeira sonr hét Uðr.»

(IT)

«Ella era moglie di un uomo chiamato Naglfari. Loro figlio fu Auðr.»

(Snorri Sturluson - Edda in prosa - Gylfaginning X - Traduzione di Stefano Mazza)

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]