Sigrún

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Una rappresentazione di Sigrún con Helgi Hundingsbane (1919) di Robert Engels.
Sigrun aspetta accanto alla carriola di Helgi

Sigrún ("runa della vittoria" nell'antica lingua norrena[1]) è una valchiria della mitologia norrena. La sua storia è raccontata in Helgakviða Hundingsbana I e Helgakviða Hundingsbana II, nell'Edda poetica. L'editore originale annotò che era Sváfa rinata.

L'eroe Helgi Hundingsbane la incontra per la prima volta mentre lei guida un gruppo di nove Valchirie:

15. Þá brá ljóma
di Logafjöllum,
en af þeim ljómum
leiftrir kómu,
- - -
hávar und hjalmum
a Himinvanga,
brynjur váru þeira
blóði stokknar,
en af geirum
geislar stóðu.[2]
15. Quindi luce scintillante
di Logafjoll,
E dalla luce
i lampi balzarono;
-
Alte sotto gli elmi
sul campo del paradiso;
Tutti i loro vicini
di sangue erano rossi,
E dalle loro lance
scintille volavano via.[3]
"Helgi and Sigrun" (1901) di Johannes Gehrts.

I due si innamorano e Sigrún dice a Helgi che suo padre Högni l'ha promessa a Höðbroddr, figlio del re Granmarr. Helgi invade il regno di Granmar e uccide chiunque si opponga alla loro relazione. Solo il fratello di Sigrún, Dagr, viene lasciato in vita a condizione che giuri fedeltà a Helgi.

Dagr è comunque obbligato dall'onore a vendicare i propri fratelli e dopo aver convocato Odino, il dio gli dà una lancia. In un posto chiamato Fjoturlund, Dagr uccide Helgi e torna da sua sorella per raccontarle la sua impresa. Sigrún pone Dagr sotto una potente maledizione dopo la quale è costretto a vivere di carogne nei boschi.

Helgi viene messo in una carriola, ma ritorna dal Valhalla un'ultima volta in modo che i due possano passare una notte insieme.

Sigrún muore presto di crepacuore, ma rinasce come Valchiria. Nella vita successiva, lei sarebbe stata Kára e Helgi sarebbe stato Helgi Haddingjaskati, la cui storia è narrata nella saga di Hrómundar Gripssonar .

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mitologia