Rán

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rán in un'illustrazione di Arthur Rackham.

Nella mitologia norrena, Rán è una divinità del mare, che trascina i nafragati negli abissi del mare con una rete per affogarli . È la sposa di Ægir e insieme hanno avuto nove figlie, i cui nomi sono Bára, Blóðughadda, Bylgja, Dúfa, Hefring, Himinglæva, Hrönn, Kólga, e Unnr. Il nome di ciascuna di queste fanciulle riflette caratteristiche differenti delle onde dell'oceano.

È citata nello Skáldskaparmál e nell'introduzione in prosa del Reginsmál. Le nove figlie di Ràn ed Ægir compaiono brevemente anche nella sigla della serie TV Vikings (una donna con un lungo abito bianco trascina un uomo sott'acqua).

Nella letteratura moderna[modifica | modifica wikitesto]

Ràn compare nella saga Magnus Chase e gli dei di Asgard.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mitologia