Rete da pesca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pescatori in Bangladesh

La rete da pesca è un dispositivo usato nella pesca per intrappolare gli animali acquatici.

Impatto ambientale[modifica | modifica wikitesto]

La rete può estendersi anche per molti chilometri di lunghezza, tant'è che in alcune regioni il suo utilizzo è stato vietato per non danneggiare la flora acquatica in quei luoghi dove l'equilibrio naturale è a rischio.

Inoltre le reti stesse possono essere dimenticate dai pescatori ( le cosiddette reti fantasma ) e perciò diventare un potenziale pericolo per la fauna marina (specie coccodrilli,tartarughe ,squali , delfini ) che, intrappolandosi nella rete , diventa facile preda per eventuali predatori .

Forme[modifica | modifica wikitesto]

Le reti da pesca hanno due forme fondamentali:

  • piano-quadrate
  • cilindriche

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Reti, nasse, segnali
Reti da pesca fotografate a Monterosso al Mare da Paolo Monti nel 1957

Reti da circuizione[modifica | modifica wikitesto]

Reti a strascico[modifica | modifica wikitesto]

Reti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Reti da posta fissa[modifica | modifica wikitesto]

Reti da posta alla deriva[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]