Halibut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fiorello LaGuardia accanto ad un gigantesco halibut pescato a New York, 1939

Halibut (Kveite in norvegese) è il nome in lingua inglese di numerosi pesci piatti appartenenti a diverse famiglie come Paralichthyidae, Pleuronectidae e Psettodidae[1].

Il più conosciuto tra questi è indubbiamente l'halibut atlantico (Hippoglossus hippoglossus), alcune altre specie conosciute con questo nome sono l'halibut pacifico (Hippoglossus stenolepis), l'halibut della California (Paralichthys californicus), l'halibut della Groenlandia (Reinhardtius hippoglossoides) e l'halibut nano (Hippoglossoides platessoides).

A livello legale, il nome commerciale di "halibut" è riservato a due sole specie, Hippoglossus hippoglossus e Reinhardtius hippoglossoides, entrambi pleuronectidi.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di pleuronettiformi in genere di grandi dimensioni e di abitudini predatorie, piuttosto difformi tra specie e specie.

Pesca e consumo[modifica | modifica wikitesto]

Molto diffusa la pesca in Groenlandia, dove per pescare si praticano fori nel ghiaccio e si cala una lenza con centinaia di ami (palamito). Questo tipo di pesca necessita di molti uomini perché la quantità di prede che abboccano sono così numerose che diventa molto pesante. È commercializzato in particolare negli Stati Uniti. Per pescarlo si usano reti a strascico, oppure lenze a traina, usando pesci morti come esca. Tuttavia, ci sono diversi altri metodi che possono essere altrettanto efficaci.[senza fonte]

Altre informazioni sull'halibut si possono trovare sulla scheda tecnica ISMEA per produzione, importazioni ed esportazioni.[3]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il record ufficiale di peso per un halibut era di 190 kg; il pesce era stato pescato da Thomas Bøge Nielsen a Vannøya di Troms nell'estate del 2004. Il tedesco Stefan Lühering[senza fonte] tuttavia, nell'aprile del 2008, a Karlsøy, nel nord della Norvegia, dopo una battaglia durissima insieme a un amico norvegese[senza fonte] è riuscito nell'impresa di tirare a riva un esemplare mostruoso di 194 kg per 242 cm di lunghezza. Il record è stato però nettamente superato nel luglio 2013 dal tedesco Marco Liebenow, che è riuscito a catturare un esemplare molto più grande: l'halibut, pescato in Norvegia, a Laksefjord presso Kjøllefjord, nel mare di Barents, pesava 233,5 kg ed era lungo ben 263 cm[4]. Le foto di Liebenow sono state diffuse rapidamente in rete[5]; attualmente risulta essere il più grande esemplare mai pescato al mondo.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Nota. In neretto i nomi regolamentati in commercio; gli altri sono nomi non commerciali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.fishbase.de/ComNames/CommonNameSearchList.php
  2. ^ a b c d e f g Mipaaf - Decreto Ministeriale n°19105 del 22 settembre 2017 - Denominazioni in lingua italiana delle specie ittiche di interesse commerciale, su politicheagricole.it. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  3. ^ ISMEA, Schede Prodotto - Halibut - (Hippoglossus hippoglossus), su ismea.it, ISMEA. URL consultato il 12 luglio 2014.
  4. ^ Pescare l'Halibut, su emozionepesca.altervista.org, 8 aprile 2014. URL consultato il 12 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014). Norvegia, pescata la sogliola più grande del mondo: è record, su repubblica.it, la Repubblica. URL consultato il 12 luglio 2014.
  5. ^ BD Staff, Giant Halibut Will Shatter World Record, su bdoutdoors.com. URL consultato il 12 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci