Askr ed Embla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia norrena, Askr, insieme a Embla (in norreno, rispettivamente frassino e olmo) furono i primi uomini creati dagli dèi, figure analoghe, quindi, ad Adamo ed Eva.

Óðinn e i suoi fratelli, e Víli, crearono, secondo la cosmogonia norrena, i nove mondi.

Presero rispettivamente due ceppi, un Frassino e un Olmo, da una spiaggia ,e crearono due figure umane, in cui Óðinn infuse il soffio vitale, Víli lo spirito e le emozioni, ed infine Vé i sensi e la parola.

Alcuni sostengono che, assieme a Óðinn, non furono Vili e Vé a crearli ma che essi fossero in realtà Hœnir e Lóðurr (si dice anche che questi erano altri nome con cui erano conosciuti i fratelli di Óðinn) o addirittura Freyr e Loki, o che questi due erano semplicemente due personificazioni del carattere di Óðinn.

Askr, l'uomo, ed Embla, la donna, furono i progenitori della razza umana. Vissero a Miðgarðr.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia celtica Portale Mitologia celtica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mitologia celtica