BMW Serie 2 Active Tourer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
BMW Serie 2 Active Tourer
BMW 218i Active Tourer Advantage (F45) – Frontansicht, 15. März 2015, Düsseldorf.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  BMW
Tipo principale monovolume
Produzione dal 2014
Euro NCAP (2014[1]) 5 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4342 mm
Larghezza 1800 mm
Altezza 1555 mm
Passo 2670 mm
Massa da 1395 a 1585 kg
Altro
Assemblaggio Lipsia
Stile Michael de Bono[2]
Stessa famiglia Mini III serie
Auto simili Citroen C4 Picasso
Ford C-MAX
Mercedes-Benz Classe B
Opel Meriva B
Renault Scénic Mk2 e Scénic X-Mod
BMW 218i Active Tourer Advantage (F45) – Heckansicht, 15. März 2015, Düsseldorf.jpg

La Serie 2 Active Tourer (sigla di progetto F45) è una monovolume prodotta dalla casa automobilistica tedesca BMW dal 2014.

Debutto[modifica | modifica wikitesto]

Il modello, annunciato nel febbraio 2014, è stato presentato in anteprima mondiale al Salone dell'automobile di Ginevra il mese successivo. Basata sulla piattaforma modulare già ampiamente impiegata dalla Mini denominata UKL, è la prima monovolume nonché la prima vettura a trazione anteriore e a motore traversale nella storia della casa bavarese.[3] La concorrente principale è la Mercedes Classe B.[4]

Restyling 2018[modifica | modifica wikitesto]

220d Active Tourer M Sport restyling

Con il restyling, annunciato a gennaio 2018 sul web, presentato al successivo salone di Ginevra e messo in produzione da marzo 2018, non sono più disponibili il cambio automatico a sei rapporti (ad eccezione della 225xe) e il cambio automatico a otto rapporti (solo nella 220i), che vengono sostituiti da un cambio a doppia frizione a sette marce 7DCT300 della Getrag.[5] La trasmissione automatica a otto velocità della Aisin è ancora disponibile per i modelli 218d, 220d e 225i.

I modelli con motore diesel BMW B37 della 216d e BMW B47 delle 218d e 220d sono stati rivisti per ridurre le emissioni di ossido di azoto con la combinazione di un catalizzatore SCR e NOX con un filtro anti particolato con additivo AdBlue, in maniera tale da rientrare nello standard di emissione Euro-6d temp. Nei motori diesel a quattro cilindri (B47) viene adottato un sistema di sovralimentazione mediante due turbocompressori.

Anche i motori a benzina a quattro cilindri della famiglia BMW B48 montati su 220i e 225i sono stati rivisti per ridurre le emissioni e sono dotati di un filtro antiparticolato benzina dal luglio 2018, come accade anche per i motori a tre cilindri a benzina della gamma BMW B38 216i e 218i.[6]

I motori a quattro cilindri hanno dal restyling di serie due terminali di scarico per i modelli. A livello estetico, i principali cambiamenti si hanno nel frontale, con nuova griglia del radiatore più ampia, nuovi paraurti e un'inedita fanaleria Full LED caratterizzata da proiettori principali una trama a esagonale e fari fendinebbia rettangolari; al posteriore cambia il paraurti e l'alloggiamento per gli scarichi. Negli interni c'è in nuovo nuovo quadro strumenti e nuovi tessuti dei rivestimenti.[7]

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Emissioni CO2
(g/km)
Velocità max
(km/h)
216i Benzina 1.499 75 kW (102 CV) 118 188
218i Benzina 1.499 101 kW (136 CV) 115 205
220i Benzina 1.998 142 kW (192 CV) 137 230
225i Benzina 1.998 171 kW (231 CV) 135 240
225xe Benzina + elettrico 1499 165 kW (224 CV) 52 202
214d Diesel 1.499 70 kW (95 CV) 99 185
216d Diesel 1.499 85 kW (116 CV) 99 195
218d Diesel 1.995 111 kW (150 CV) 109 208
220d Diesel 1.995 140 kW(190CV) 117 225

Serie 2 Gran Tourer[modifica | modifica wikitesto]

BMW 218d Gran Tourer Advantage (F46), vista posteriore

Versione allungata dell'Active Tourer, la Serie 2 Gran Tourer (sigla di progetto F46) nasce sulla medesima piattaforma e ne mantiene gran parte delle caratteristiche.

La Grand Tourer differisce nella lunghezza esterna di 456 cm, nella larghezza di 180 cm, nella altezza di 159 cm e nel passo incrementato a 278 cm.

Inoltre ci sono delle lieve modifiche alla carrozzeria e alle linee esterne oltre alla possibilità di avere una terza fila di sedili portando il numero di posti totali a 7.[8][9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Test Euro NCAP del 2014, su euroncap.com.
  2. ^ [1]
  3. ^ Serie 2 Active Tourer, la prima BMW a trazione anteriore – La prova del Fatto.it, su Il Fatto Quotidiano, 10 agosto 2014. URL consultato il 7 luglio 2017.
  4. ^ Corriere della sera, su motori.corriere.it. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2014).
  5. ^ https://www.just-auto.com/news/magna-supplies-dual-clutch-transmissions-for-bmw-mini-and-other-ukl-platform-models_id180956.aspx
  6. ^ https://www.heise.de/autos/artikel/Vorstellung-BMW-2er-Active-Tourer-und-Gran-Tourer-Facelift-3937445.html
  7. ^ https://www.auto.it/news/anteprime/2018/01/10-1297830/bmw_serie_2_active_tourer_restyling_all_insegna_dell_efficienza/
  8. ^ Copia archiviata, su alvolante.it. URL consultato il 28 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2016).
  9. ^ Copia archiviata, su bmw.it. URL consultato il 28 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • alvolante.it/ Primo contatto, su alvolante.it. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2014).
  • alvolante.it listino, su alvolante.it. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2014).
  • caratteristiche, su bmw.it. URL consultato il 28 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2016).
  • Scheda Tecnica, su bmw.it. URL consultato il 28 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2016).
Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili