BMW 320

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando i modelli della BMW Serie 3 (dal 1975), che ne riprende le denominazioni, vedi BMW Serie 3.
BMW 320
BMW automobile 1938.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  BMW
Tipo principale berlina
Altre versioni cabriolet
Produzione dal 1937 al 1938
Sostituisce la BMW 319
Sostituita da BMW 321
Esemplari prodotti 4.185
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4500 mm
Larghezza 1540 mm
Altezza 1580 mm
Passo 2750 mm
Massa 1100 kg
Altro
Stile Petre Schimanowski
Altre antenate BMW 329
Stessa famiglia BMW 321
BMW 326
BMW 327
BMW 328
BMW 340
Auto simili Adler 2 Liter
Audi 225
Hanomag Sturm
Mercedes-Benz Typ 230

La 320 è un'autovettura di fascia alta prodotta dal 1937 al 1938 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

Storia e profilo[modifica | modifica wikitesto]

La BMW 326, lanciata nel 1936, propose un innovativo corpo vettura caratterizzato da linee sinuose e, per la prima volta nella storia della Casa di Monaco, una carrozzeria a quattro porte. Tuttavia, non mancarono i nostalgici della configurazione a due porte. Per loro e per offrire una versione più compatta ed economica della 326, nel 1937 fu lanciata la 320, che si distingueva a colpo d'occhio proprio per la presenza delle sole due porte. Un'altra importante funzione commerciale svolta dalla 320 fu quella di sostituire la 319, di classe inferiore rispetto alla 326. Nonostante tutto, gli ingombri esterni rimasero tutt'altro che trascurabili, poiché la 320 sfruttava il telaio della 326, ma dal passo accorciato di soli 12 cm. In questo modo, la lunghezza dell'intero corpo vettura passò dagli originari 4.6 m ai 4.5 m della 320.
La linea era comunque gradevole anche in tale versione.
La 320 montava lo stesso motore della 326, vale a dire il 6 cilindri in linea da 1971 cm³, con distribuzione a valvole in testa mosse da aste e bilancieri. La potenza fu però ridotta a 45 CV a 4000 giri/min.
Altre differenze meccaniche con la 326 si avevano nel telaio, le cui sospensioni riprendevano lo schema già adottato sulla 319. Si trattava sempre di avantreno a ruote indipendenti e retrotreno ad assale rigido, ma dall'architettura meno raffinata di quella montata sulla 326. Per quanto riguardava l'impianto frenante, invece furono impiegati freni a tamburo idraulici proprio come nella "sorella maggiore".
La 320 raggiungeva una velocità massima di 115 km/h ed ottenne un buon successo di vendite nel breve periodo della sua produzione. Alla fine del 1938 fu già tolta di produzione con quasi 4200 esemplari prodotti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili