Tomsk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tomsk
località abitata
Томск
Tomsk – Stemma Tomsk – Bandiera
Tomsk – Veduta
Localizzazione
Stato Russia Russia
Distretto federale Siberiano
Soggetto federale TomskOblastFlag.png Tomsk
Rajon Non presente
Amministrazione
Sindaco Aleksandr Makarov
Territorio
Coordinate 56°30′N 84°58′E / 56.5°N 84.966667°E56.5; 84.966667 (Tomsk)Coordinate: 56°30′N 84°58′E / 56.5°N 84.966667°E56.5; 84.966667 (Tomsk)
Altitudine 100 m s.l.m.
Superficie 292,89 km²
Abitanti 488 400 (2004)
Densità 1 667,52 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso +7 3822
Fuso orario UTC+7
Targa 70
Nome abitanti m.: tomič, f.: tomička, pl.: tomiči
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Tomsk
Tomsk – Mappa
Sito istituzionale
Il centro di Tomsk, Piazza Lenin

Tomsk in russo: Томск? è una città della Russia di 488.400 abitanti, situata nella parte sud-occidentale della Siberia sul fiume Tom' e capoluogo della oblast' omonima.

Fu fondata nel 1604 e un tempo fu la più grande città siberiana, capoluogo della Gubernija di Tomsk. È un centro abitato ricco di storia e tradizioni, con notevoli testimonianze di architettura di epoca zarista e numerosi monumenti storici.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Si trova sulla riva destra del fiume Tom', fra colline alte fino a 300 metri sul livello del mare e piccoli fiumi. Le colline intorno alla città sono coperte da boschi di conifere e latifoglie, le campagne sono sfruttate per l'agricoltura.

Le città vicine sono (tra parentesi la distanza in linea d'aria/per l'autostrada):

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è continentale, caratterizzato da una bassa percentuale di umidità e da grandi escursioni termiche nel corso dell’anno. La temperatura media annua è di -1,3 °C. A gennaio, il mese più freddo, è di -20 °C. A luglio, il mese più caldo, la temperatura media è di +18 °C. La temperatura minima dell'anno è di solito intorno a -40 °C (minima mai registrata -55 °C nel 1969) e la massima dell'anno si aggira sui +30 °C .

Struttura urbana[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio di Tomsk

Tomsk è divisa in 4 rajon (popolazione per il 2005):

  • Kirovskij rajon (Кировский), 119 600 abitanti
  • Sovetskij rajon (Советский), 107 700
  • Leninskij rajon (Ленинский), 113 500
  • Oktjabrskij rajon (Октябрьский), 147 100

L'andamento storico della popolazione:

Nel XX secolo la città si sviluppò meno velocemente di Novosibirsk o Krasnojarsk, perché non era più posta sulla principale via di comunicazione.

Vedi anche il diagramma comparato (info) della popolazione delle più grandi città siberiane.

anno abitanti anno abitanti anno abitanti
1897 52 400 1970 338 000 1996 473 000
1923 75 000 1973 374 000 1997 483 400
1926 92 500 1976 398 000 1998 478 000
1939 145 000 1979 420 700 2000 482 100
1956 224 000 1982 449 000 2001 483 400
1959 249 000 1986 483 000 2003 487 800
1962 275 000 1989 501 900 2005 487 400
1967 324 000 1992 504 700

Tomsk population.png

Nel 2005 all'interno del territorio di Tomsk furono incluse le cittadine vicine, il che non è riflesso in questi dati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio 1604 si presentarono alla corte dello zar Boris Fëdorovič Godunov, a Mosca, gli ambasciatori della tribù eušta con l'offerta di sottomissione al potere di Mosca e la richiesta della costruzione sul fiume Tomjo di una fortezza per difenderli dai nomadi chirghisi e calmucchi.

Il 25 marzo 1604 Godunov mandò il capo cosacco Gavrila Pisemskij da Surgut e il capo guardiano Vasilij Tirkov da Tobol'sk con l'obiettivo di prendere il controllo della tribù e costruire la fortezza e l'attraversamento del fiume.

Moneta da collezione da 3 rubli, 2004

L'ostrog (in russo: острог?, ovvero fortezza) di Tomsk fu costruita sulla riva destra del Tomjo a 60 km dallo sbocco nell'Ob', poco lontano dalla foce dell'Ušajka, un fiume della taiga. Il 7 ottobre 1604 tutti i lavori furono terminati e questa è considerata la data della fondazione della città di Tomsk. Essa diventò un centro strategico importante. In quell'epoca il principale commercio della Siberia era la pelliccia (di zibellino, volpe, ermellino). La fortezza garantì la sicurezza della popolazione durante tutto il XVII secolo. In particolare furono respinti con successo gli attacchi dei nomadi negli anni 1614, 1617, 1657 e 1698.

Nel XVIII secolo i confini dello stato russo si allargarono verso sud ed est, i nomadi furono ricondotti all'ordine e Tomsk perse il ruolo di roccaforte difensiva. A partire dal XVIII secolo fino all'epoca sovietica Tomsk divenne luogo di deportazione. Vi furono deportati personaggi noti come Ibraghim Gannibal, Gavriil Batenkov, Michail Bakunin, Nicolaj Edman, Gustav Spet, Nikolaj Klujev.

Una casa storica a Tomsk

Dopo la creazione della Sibirskij Trakt Tomsk acquisì importanza come nodo commerciale. Gradualmente la città crebbe fino allo status di capoluogo. Nel 1804 Tomsk divenne il capoluogo della Gubernija di Tomsk, che includeva i territori ora appartenenti alle seguenti regioni: Territorio dell'Altaj, Oblast' di Kemerovo, Oblast' di Novosibirsk, Oblast' di Tomsk, Oblys del Kazakistan Orientale (Kazakistan) e una parte del Territorio di Krasnojarsk. Dagli anni '30 del XIX secolo la popolazione crebbe velocemente per l'incremento dell'estrazione dell'oro.

La Transiberiana fu costruita più a sud di Tomsk. Accanto al ponte sull'Ob apparve la futura città di Novosibirsk e Tomsk, sebbene collegata da una diramazione della ferrovia, perse il proprio ruolo di nodo commerciale primario.

Dopo la rivoluzione del 1917 Tomsk fu inclusa nel Krai Siberiano (divenuto successivamente il Krai Ovest-Siberiana). In seguito, nel 1937, nel corso di un'altra riorganizzazione amministrativa, Tomsk diventò una città dell'Oblast' di Novosibirsk.

Nel corso della guerra a Tomsk furono installate circa 30 fabbriche, evacuate dalla Russia europea, che divennero la base dell'industria della città: in quegli anni la produzione industriale a Tomsk triplicò. Nel 1944 fu creata l'Oblast' di Tomsk. 229 000 abitanti di Tomsk presero parte alla guerra e 176 di essi furono insigniti del titolo di Eroe dell'Unione Sovietica per azioni compiute sui campi di battaglia.

Casa antica di legno strutturale

A Tomsk si sono conservati molti monumenti dell'architettura di legno strutturale, creati in prevalenza alla fine del XIX secolo, ma il loro numero si riduce sempre più. Nel 1970 alla città fu attribuito lo status di città storica.

Per la vicinanza della città segreta Seversk (allora Tomsk-7), costruita intorno ad una fabbrica di arricchimento di uranio e di un reattore nucleare, la migrazione verso la stessa Tomsk fu sottoposta a restrizioni, e fu chiusa ai visitatori stranieri. Nel 1992 le restrizioni di sicurezza legate a Seversk furono ridotte e Tomsk fu aperta completamente.

Negli anni novanta a Tomsk si palesò una fortissima recessione della produzione industriale. A soffrirne maggiormente furono soprattutto l'industria meccanica, legata principalmente all'industria militare, e l'industria leggera, che diventò incompetitiva alle importazioni. Le fabbriche di strumenti e di radiotecnica dichiararono bancarotta. Anche l'industria petrolchimica visse un periodo difficile, cambiando più volte la proprietà. La situazione economica migliorò dopo la caduta del corso legale del rublo e il ristabilimento economico conseguente.

Nel 2005 Tomsk vinse la gara per la creazione di una Zona Economica Speciale volta all'introduzione di nuove tecnologie.

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1878 fu fondata l'università, aperta nel 1888. Nel 1896 fu aperto il primo istituto tecnico, chiamato oggi Università Politecnica di Tomsk. Gli altri istituti universitari presenti in città sono:

  • Università siberiana statale di medicina
  • Università statale di pedagogia
  • Università statale di sistemi di controllo e di radioelettronica
  • Istituto militare di medicina
  • Istituto di economia e giurisprudenza
  • Istituto di business

Esistono inoltre più di 10 sedi periferiche e uffici di rappresentanza di istituti universitari di altre città.

Nel 2003 Tomsk contava 83600 studenti, pari al 17% della popolazione (percentuale fra le più alte nel paese). Viene sviluppata l’istruzione remota e cresce il numero degli studenti stranieri[senza fonte].

Scienza[modifica | modifica wikitesto]

l’Università di Stato di sistemi di controllo e di radioelettronica

In città hanno sede diversi istituti di ricerca legati agli istituti universitari:

  • l’Istituto fisico-tecnico
  • l’Istituto di matematica applicata
  • l’Istituto di biologia e biofisica (presso l’Università di Stato di Tomsk)
  • l’Istituto di fisica nucleare
  • l’Istituto d’alta tensione
  • l’Istituto di introscopia elettronica (presso l’Università politecnica)
  • l’Istituto di automatizzazione e elettromeccanica (presso l’Università di sistemi di controllo e di radioelettronica)

Il centro scientifico di Tomsk dell’Accademia Russa delle Scienze comprende nove istituti di ricerca, che si occupano di ricerca atmosferica, chimica del petrolio, elettronica di alte correnti, fisica dello stato solido e scienza dei materiali, climatologia ed ecologia. Il centro dell’Accademia Russa delle Scienze Mediche conta 6 istituti di ricerca che si occupano di cardiologia, oncologia, farmacologia, genetica, salute psicologica, ginecologia.

Il nome della città è stato dato all’asteroide 4931.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

La casa del Museo di etnografia regionale e la Sala d'organo della Filarmonica

In città ci sono 2 teatri drammatici (regionale e da camera), un teatro per spettatori giovanissimi, un teatro di pupazzi, sale di concerto, palazzi e case di cultura, dei cinema, un palazzo sportivo, un'orchestra sinfonica, cori, una rete di biblioteche, centri culturali stranieri (tedesco, polacco, tartaro), stadi, piscine e altri impianti sportivi. Nel 2005 la squadra calcistica di “Tom” è entrata a far parte della Premier-Liga del campionato russo di calcio.

Il retaggio storico della città ha permesso di arricchire il repertorio dei vari musei cittadini. Si annoverano il museo degli studi regionali, il museo artistico, pinacoteche, il museo dell'architettura di legno strutturale, il museo della storia della città, diversi musei negli istituti universitari, un orto botanico, musei nelle scuole. Esiste anche un sito web Musei dell'Oblast di Tomsk (in russo e inglese). A Tomsk sorsero chiese fin dal primo anno della sua esistenza. Si contavano 31 chiese ortodosse, alcune cattedrali, cappelle e monasteri. Oltre a quelle ortodosse, esistevano chiese cattoliche, di vecchi credi, luterana, sinagoghe, moschee. Negli anni del regime sovietico molti luoghi di culto furono distrutti; alcuni si preservarono grazie al loro utilizzo per altri scopi (reparti, magazzini, archivi, case d'abitazione). Negli anni novanta alcuni templi furono ricostruiti.

Mezzi di comunicazione di massa[modifica | modifica wikitesto]

Sono ben sviluppati i mezzi di comunicazione di massa tradizionali, mentre la rete internet ancora non è molto diffusa ed efficiente.[senza fonte]

Il primo numero della “Sibirskaja Gaseta” fu pubblicato nel 1881. Prima di questa pubblicazione, erano stati stampati il “Bollettino della Gubernija di Tomsk”, nel 1857 ed il “Bollettino della Diocesi di Tomsk” nel 1880. Il “Krasnoje Znamja” (Bandiera rossa) è il più vecchio tra i giornali ancora stampati, essendo pubblicato fin dal 1º giugno 1917. Vengono stampati 3 giornali e 3 settimanali, oltre a circa 25 pubblicazioni di diverso carattere: periodici specializzati o pubblicitari e per il tempo libero. Si contano più di 20 riviste di vari argomenti.

Il Teatro drammatico regionale

La radio a Tomsk funziona dal 1927, quando fu messo in funzione il primo altoparlante. La radiodiffusione fu inaugurata nel 1928 ed utilizzava una lunghezza d'onda di 750 metri. La prima radio privata, “Radio Sibir”, aprì nel 1992. Attualmente su onde ultracorte e FM trasmettono 20 stazioni, la maggioranza delle quali ritrasmettono i programmi dei partner di Mosca. Poche emittenti, come “Radio Sibir”, continuano a produrre programmi in proprio.

Il 30 dicembre 1952 pionieri dell'Istituto politecnico condussero la prima trasmissione televisiva pubblica; nel 1955 a Tomsk fu messo in opera il primo centro di telediffusione siberiano. La stazione privata “TV-2” inaugurò le trasmissioni nel 1991, conquistando, in più di un'occasione, il premio nazionale della TV TEFI. In totale a Tomsk sono attive 11 compagnie televisive.

Malgrado l'esistenza della rete locale di Tomsknet, che provvede al traffico gratuito, le pubblicazioni su internet a Tomsk non sono sviluppate in maniera indipendente. Per lo più trattasi di siti che pubblicano l'informazione di compagnie-madre, come il sito della “TV-2” o “Rassegna di Tomsk”.

La città di Tomsk è ricca di siti interessanti, appartenenti a epoche diverse, tra cui monumenti di architettura in legno unici nel loro genere.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

  • Industria estrattiva di petrolio e gas: “Vostokgazprom”, “Compagnia di petrolio orientale”, Complesso industriale petrolchimico di Tomsk
  • Industria farmaceutica: “NPO Virion”, Impianto farmaceutico-chemico di Tomsk
  • Industria alimentare: fabbrica dolciaria “Krasnaja zvezda”, “Birra di Tomsk”
  • Industria metalmeccanica: impianti di cuscinetti, di manometri, impianto di strumenti da taglio, impianto elettromeccanico, fabbrica di lampade elettriche.
  • Altre industrie: fabbrica dei fiammiferi, fabbrica di calzatura di gomma, fabbrica di matite.

Tomsk consuma più energia di quella che produce; per sopperire viene usata l’energia prodotta da fonti di calore dalla città di Seversk.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Stazione ferroviaria Tomsk-1; sulla piazza c’è anche la stazione dei bus interurbani
Stazione ferroviaria Tomsk-2

Aereo[modifica | modifica wikitesto]

A 15 km dalla città si trova l’Aeroporto Bogašovo, base della compagnia aerea russa Tomsk Avia ed anche filiale delle compagnia aeree russe S7 Airlines e KrasAir. Tomsk è facilmente raggiungibile con voli di linea giornalieri dalla capitale russa Mosca.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Aeroporto di Tomsk e Tomsk Avia.

Auto[modifica | modifica wikitesto]

Tomsk è collegata tramite una diramazione all’autostrada M53 "Baikal" NovosibirskIrkutsk. È pianificata la costruzione dell’autostrada nordica PermSurgut — Tomsk.

Treno[modifica | modifica wikitesto]

La città si trova al termine di una diramazione della Ferrovia Transiberiana. Costruita nel 1896, questa ferrovia passava lontano da Tomsk, che per questo fu sorpassata dalle altre città siberiane. È allo studio la costruzione di un’altra ferrovia parallela alla Transiberiana a nord di Tomsk, ma il progetto non è stato ancora attuato[come? cosa? quando?]. I principali collegamenti passeggeri delle Ferrovie russe sono con le città di Adler, Anapa, Ásino, Barnaul, Mosca, Novokuzneck, Novosibirsk.

Nave[modifica | modifica wikitesto]

Sul fiume Tom' esistono il porto e la stazione fluviale.

Trasporto pubblico[modifica | modifica wikitesto]

Un autosnodato a Tomsk
Un filobus a Tomsk

Il trasporto urbano di Tomsk conta 40 linee di autobus municipali e privati, sette linee di filobus (dal 1967), e cinque linee tranviarie (aperte a partire dal 1949).

Nella città inoltre esistono 10 imprese di taxi (anche collettivi).

Persone correlate a Tomsk[modifica | modifica wikitesto]

Un monumento ironico ad Anton Čechov, che soggiornò a Tomsk, dandone un giudizio piuttosto negativo.

Città gemellate[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La città ha una squadra di calcio, il Tom' Tomsk, che milita nella Russian Premier League, la massima serie nazionale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Stemma dell'Oblast' di Tomsk Città dell'Oblast' di Tomsk Bandiera della Russia
Capoluogo: Tomsk

Asino | Kedrovyj | Kolpaševo | Seversk | Streževoj

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia