Campionato russo di calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il campionato di calcio russo di prima divisione, vedi Prem'er-Liga.

Il campionato russo di calcio è nato nel 1992 in seguito allo smembramento dell'Unione Sovietica in 15 repubbliche indipendenti, fra cui appunto la Russia, ed è posto sotto l'egida della Federazione calcistica della Russia.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il campionato russo si articola nelle seguenti divisioni, ciascuna organizzata da una propria lega:

Livelli Divisioni
1 Prem'er-Liga
16 club
2 Pervenstvo Futbol'noj Nacional'noj Ligi
17 club
3 Vtoroj divizion
Girone Ovest
16 club
Vtoroj divizion
Girone Centro
14 club
Vtoroj divizion
Girone Sud
18 club
Vtoroj divizion
Girone Urali
14 club
Vtoroj divizion
Girone Est
13 club
4 Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Nord-Ovest
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Anello d'oro
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Mosca centro
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Oblast' di Mosca
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Sud
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Terra Nera Centrale
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Urali e Siberia occidentale
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Privolzhye
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Est
Pervenstvo Rossii sredi ljubitel'skich futbol'nych klubov
Girone Siberiano

Il quarto livello è non professionistico e può essere a sua volta diviso in sotto categorie; il numero di squadre a questo livello cambia di anno in anno

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il campionato russo nasce nel 1992, anno in cui la massima serie fu disputata con una formula anomala: le 20 squadre divise in due gironi, si affrontava in partite di sola andata, le 4 migliori di ciascun raggruppamento davano poi vita alla lega finale per il titolo, mentre le altre 12 ai play-off per la permanenza in massima serie. Si trattò di una fase di transizione con le squadre russe che provenivano dal vecchio campionato sovietico.

I nomi dei livelli erano ancora quelli sovietici: avevamo Vysšaja Liga, Pervaja liga e Vtoraja Liga come in epoca sovietica.

Nel 1994 fu introdotto un quarto livello di campionato nazionale: la Tret'ja Liga, cioè Terza Lega; tale campionato ha vissuto solo per quattro stagioni chiudendo i battenti alla fine del 1997.

Il 1998 è stato anche l'anno in cui si abbandonarono i vecchi nomi sovietici: la Vysšaja Liga divenne Vysšaja Divizion, la Pervaja liga si chiamò Pervyj divizion e la Vtoraja Liga Vtoroj divizion (in pratica si passò da "lega" a "divisione").

Altri cambi di denominazione avvennero nel 2002 (da Vysšaja Divizion a Prem'er-Liga) e nel 2011 (da Pervyj divizion a Pervenstvo Futbol'noj Nacional'noj Ligi). Ma il vero cambiamento riguardò il cambiamento temporale dei campionati: esso, infatti, si svolgeva interamente nell'anno solare, iniziando a marzo e terminando a novembre, come succede di solito nei paesi più freddi. Dal 2011 i vari livelli si sono adeguati ai ritmi dei maggiori campionati europei, suddividendo la stagione tra l'anno 2011 e il 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]