Tomas Danilevičius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tomas Danilevičius
Dati biografici
Nazionalità Lituania Lituania
Altezza 190 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Parma Parma
Carriera
Giovanili
Atlantas Atlantas
Squadre di club1
1995-1996 Atlantas Atlantas 1 (0)
1996-1997 Club Bruges Club Bruges 7 (1)
1998 Dinamo Mosca Dinamo Mosca 13 (5)
1999-2000 Losanna Losanna 7 (4)
2000-2001 Arsenal Arsenal 2 (0)
2001 Dunfermline Dunfermline 3 (0)
2001-2002 Beveren Beveren 29 (12)
2002-2005 Livorno Livorno 60 (7)
2005-2006 Avellino Avellino 38 (17)[1]
2006-2007 Livorno Livorno 13 (3)
2007-2008 Bologna Bologna 20 (2)
2008 Grosseto Grosseto 22 (9)
2008-2011 Livorno Livorno 75 (14)[2]
2011-2013 Juve Stabia Juve Stabia 49 (12)
2013 Latina Latina 12 (2)[3]
2013 Parma Parma 0 (0)
2013-2014 Gorica Gorica 11 (1)
2014- Parma Parma 0 (0)
Nazionale
1995
1995-1999
1998-
Lituania Lituania U-18
Lituania Lituania U-21
Lituania Lituania
2 (1)
6 (0)
72 (19)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 maggio 2014

Tomas Danilevičius (Klaipėda, 13 luglio 1978) è un calciatore lituano, attaccante del Parma e della Nazionale lituana, di cui è capitano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Punta centrale forte fisicamente,[4][5] abile nel gioco aereo e bravo nel difendere palla.[6]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Esordi[modifica | modifica sorgente]

Cresce calcisticamente nell'Atlantas, per poi passare al Club Bruges, in Belgio.

Esordisce in Coppa UEFA il 3 dicembre 1996 in Schalke 04-Club Bruges (2-0), valida per il ritorno degli ottavi di finale della competizione, subentrando al 41' della ripresa a Vital Borkelmans.[7]

In seguito passa prima in Russia alla Dinamo Mosca e poi nel Losanna, in Svizzera.

Arsenal[modifica | modifica sorgente]

Nel 2000 approda alla corte di Arsène Wenger all'Arsenal.

Esordisce con i Gunners il 30 dicembre 2000 nel match interno contro il Sunderland (2-2), valido per la 21ª giornata di Premier League, subentrando al 34' della ripresa al posto di Thierry Henry.[8] Colleziona un'altra presenza la settimana successiva contro il Charlton, sostituendo Robert Pirès al 64'.[9] Cinque giorni dopo esordisce in FA Cup nel match esterno disputato contro il Carlisle United (0-1), valido per il terzo turno, entrando al 36' della ripresa al posto di Sylvain Wiltord.[10]

A marzo viene girato in prestito al Dunfermline, in Scozia.[11]

La stagione seguente viene acquistato dal Beveren, facendo ritorno in Belgio.

L'approdo in Italia al Livorno[modifica | modifica sorgente]

Nel 2002 viene acquistato dal Livorno, in Serie B. Esordisce con i labronici il 14 settembre 2002 in Verona-Livorno (0-1), giocando titolare.[12] Segna la sua prima rete in campionato alla 28ª giornata nella trasferta contro il Venezia (1-1).[13] Chiude la stagione con 21 presenze e 1 rete.

La stagione seguente contribuisce con 22 presenze e 4 reti alla promozione in Serie A dei labronici.

Esordisce in Serie A il 26 settembre 2004 in Livorno-Atalanta (1-1), sostituendo al 36' della ripresa a Luca Vigiani.[14] La prima rete in massima serie arriva il 5 dicembre, nell'incontro perso contro il Lecce (3-2 il finale).[15]

Il 6 agosto 2005 passa in prestito all'Avellino, in Serie B.[16] Esordisce con gli irpini alla terza giornata di campionato contro il Catanzaro, decidendo il match con una doppietta.[17] Chiude la stagione con 38 presenze e 17 reti, che però non bastano ad evitare la retrocessione dei campani. Al termine della stagione fa rientro a Livorno.

Il 14 settembre 2006 fa il suo esordio in Coppa UEFA con i toscani nell'incontro di andata valido per il primo turno vinto contro il Pachsing (2-0), segnando la rete che sblocca il match,[18] diventando il primo calciatore nella storia del Livorno a siglare un goal in Coppa UEFA.[19]

Bologna e il prestito al Grosseto[modifica | modifica sorgente]

Il 6 gennaio 2007 passa in compartecipazione dal Bologna, in Serie B.[20]

Esordisce con i rossoblu il 13 gennaio 2007 contro il Treviso (0-0), giocando titolare e venendo sostituito al 70' da Massimo Marazzina.[21] Il 27 gennaio seguente segna il suo primo goal in maglia rossoblu, realizzando la rete che decide il match contro l'AlbinoLeffe.[22] Chiude la stagione con 13 presenze e 2 reti.

Il 20 giugno 2006 viene rinnovata la comproprietà tra le due società.[23]

Dopo aver chiuso il girone di andata con solo 7 presenze, il 7 gennaio 2008 viene ceduto in prestito al Grosseto.[24] Esordisce con i maremmani il 12 gennaio, nella trasferta persa 2-0 contro il Chievo, giocando titolare.[25] Segna il suo primo goal con i toscani l'8 marzo contro il Bari (2-2 il finale).[26]

Il 19 aprile mette a segno una doppietta nell'incontro vinto 3-5 contro l'Ascoli.[27] Contribuisce con 22 presenze e 9 reti alla salvezza dei toscani.[28]

Il 25 giugno 2008 la comproprietà viene risolta a favore del Livorno.[29]

Il ritorno al Livorno[modifica | modifica sorgente]

Il 16 maggio 2009, sigla la sua prima doppietta in amaranto ai danni del Sassuolo (la partita terminerà 2-3 per i toscani).[30] Mette a segno un'altra doppietta in Livorno-Grosseto (4-1), semifinale di ritorno dei play-off. Le reti si riveleranno decisive ai fini del risultato, permettendo ai labronici di approdare in finale.[31] Il Livorno riuscirà in seguito ad imporsi sul Brescia, approdando così nella massima serie.

Il 13 dicembre 2009, una sua rete a pochi minuti dallo scadere decide la trasferta al Massimino contro il Catania.[32] La settimana successiva si rende autore di una doppietta contro la Sampdoria (3-1 il finale).[33] Il Livorno chiuderà la stagione all'ultimo posto, retrocedendo in Serie B.

Rimasto tra gli amaranto, nonostante passi l'intera stagione come riserva alle spalle della coppia Tavano-Dionisi, verso la fine del campionato si riprende il posto da titolare e la fascia da capitano,[34] andando a segno quattro volte nelle ultime cinque giornate.

A fine stagione rescinde il proprio contratto che lo legava alla squadra amaranto.[35]

Il passaggio alla Juve Stabia[modifica | modifica sorgente]

Il 1º agosto 2011 firma un contratto biennale con la Juve Stabia, neopromossa in Serie B.[36] Esordisce con le vespe il 27 agosto nella trasferta persa contro l'Empoli (2-1), realizzando la rete del momentaneo vantaggio campano.[37] Si ripete alla sesta giornata in Juve Stabia-Pescara (3-2).[38] Chiude la stagione con 33 presenze e 5 reti.

La stagione seguente lo vede determinante in Coppa Italia, andando a segno contro Frosinone (3-0),[39] e Sampdoria, consentendo in entrambi i casi il passaggio del turno.[40] Realizza le sue prime reti in campionato il 6 ottobre in Pro Vercelli-Juve Stabia (1-4), siglando una tripletta,[41] la prima da quando è in Italia.[42][43]

Latina[modifica | modifica sorgente]

L'8 gennaio 2013 firma un contratto fino al 30 giugno 2014 con il Latina, in Lega Pro Prima Divisione.[44][45] Esordisce con i nerazzurri cinque giorni dopo contro il Catanzaro (vittoria per 1-3), segnando la rete dello 0-2.[46] Il 21 aprile 2013 vince il suo primo trofeo italiano, la Coppa Italia Lega Pro, battendo in finale il Viareggio.[47][48]

Termina la stagione, conclusasi con la promozione in serie cadetta,[49] con 16 presenze e 2 reti. Il 2 luglio rinnova il suo contratto fino al 2015.[50]

L'esperienza in Slovenia[modifica | modifica sorgente]

Il 9 agosto 2013 viene acquistato a titolo definitivo dal Parma,[51] che lo gira in prestito al Nova Gorica, club satellite sloveno.[52]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Vanta 71 presenze e 19 gol con la nazionale maggiore del suo paese, di cui è il miglior marcatore di tutti i tempi.

È stato eletto due volte consecutive calciatore lituano dell'anno dalla LFF.[53]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 3 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-gen. 1996 Lituania Atlantas LL 1 0 - - - - - - - - - 1 0
gen.-giu. 1996 Belgio Club Bruges D1 7 1 - - - CU 1 0 - - - 8 1
1996-1997 D1 0 0 - - - - - - - - - 0 0
Totale Club Bruges 7 1 - - 1 0 - - 8 1
1998 Russia Dinamo Mosca VD 13 5 - - - - - - - - - 13 5
1999-2000 Svizzera Losanna SL 7 4 - - - - - - - - - 7 4
2000-mar. 2001 Inghilterra Arsenal PL 2 0 FACup+CdL 1+0 0 UCL 0 0 - - - 3 0
mar.-giu. 2001 Scozia Dunfermline SPL 3 0 SC+SLC - - - - - - - - 3 0
2001-2002 Belgio Beveren D1 29 12 - - - - - - - - - 29 12
2002-2003 Italia Livorno B 21 1 CI 3 2 - - - - - - 24 3
2003-2004 B 22 4 CI 0 0 - - - - - - 22 4
2004-2005 A 17 2 CI 2 1 - - - - - - 19 3
2005-2006 Italia Avellino B 38+2[54] 17 CI 2 0 - - - - - - 42 17
2006-gen. 2007 Italia Livorno A 13 3 CI 2 0 CU 5 1 - - - 20 4
gen.-giu. 2007 Italia Bologna B 13 2 CI - - - - - - - - 27 0
2007-gen. 2008 B 7 0 CI 0 0 - - - - - - 27 0
Totale Bologna 20 2 0 0 - - - - 20 2
gen.-giu. 2008 Italia Grosseto B 22 9 CI - - - - - - - - 22 9
2008-2009 Italia Livorno B 27+3[55] 4+2[55] CI 1 0 - - - - - - 31 6
2009-2010 A 26 5 CI 3 1 - - - - - - 29 6
2010-2011 B 23 6 CI 2 0 - - - - - - 25 6
Totale Livorno 148+3 24+2 13 4 5 1 - - 169 31
2011-2012 Italia Juve Stabia B 33 5 CI 1 0 - - - - - - 34 5
2012-gen. 2013 B 16 7 CI 2 2 - - - - - - 18 9
Totale Juve Stabia 49 12 3 2 - - - - 52 14
gen.-giu. 2013 Italia Latina 1D 12+2[55] 2 CI-LP 2 0 - - - - - - 16 2
2013-2014 Slovenia Gorica 1. SNL 11 1 CS 4 3 - - - - - - 15 4
Totale carriera 362+7 90+2 25 9 6 1 - - 400 102

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Club Bruges: 1995-1996
Latina: 2012-2013

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2006, 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 40 (17) se si comprendono i play-out
  2. ^ 78 (16) se si comprendono i play-off
  3. ^ 14 (2) se si comprendono i play-off
  4. ^ Caserta e Danilevicius, da catorci pronti per la rottamazione a fuoriserie di lusso, tuttojuvestabia.it, 17 ottobre 2012.
  5. ^ Nicola, nessuna emozione «Parola d’ordine serenità», ricerca.gelocal.it, 25 agosto 2012.
  6. ^ Juve Stabia, quasi fatta per Danilevicius: domani l'incontro decisivo, tuttojuvestabia.it, 31 luglio 2011.
  7. ^ Schalke 04-Club Brugge 2-0, www.transfermarkt.it, 3 dicembre 1996.
  8. ^ Arsenal Sunderland 2-2, www.transfermarkt.it, 30 dicembre 2000.
  9. ^ Charlton-Arsenal 1-0, www.transfermarkt.it, 1º gennaio 2001.
  10. ^ (EN) Carlisle United 0 - 1 Arsenal, wwww.footballdatabase.eu, 6 gennaio 2001.
  11. ^ Quel gol di Danilevicius al Barcellona, www.tuttomercatoweb.com, 30 aprile 2011.
  12. ^ Verona-Livorno 0-1, www.repubblica.it, 14 settembre 2002.
  13. ^ (EN) Venezia 1 - 1 Livorno, www.footballdatabase.eu, 30 marzo 2003.
  14. ^ Livorno e Atalanta, due espulsi un pareggio dopo tante emozioni, www.repubblica.it, 26 settembre 2004.
  15. ^ Il Lecce rimonta e vince Il gruppo Zeman batte il Livorno, www.repubblica.it, 5 dicembre 2004.
  16. ^ Ufficiale: Danilevicius ad Avellino, www.tuttomercatoweb.com, 6 agosto 2005.
  17. ^ Serie B, il Mantova si ferma a Bari Cade l'Atalanta, su Modena e Toro, www.repubblica.it, 5 ottobre 2005.
  18. ^ Livorno, buona la prima in Europa Danilevicius e Lucarelli battono il Pasching, www.repubblica.it, 14 settembre 2006.
  19. ^ Tifosi amaranto su Danilevicius: "Che sia solo un arrivederci", www.amaranta.it, 3 agosto 2011.
  20. ^ Ufficiale: Danilevicius al Bologna, www.tuttomercatoweb.com, 6 gennaio 2007.
  21. ^ BOLOGNA TREVISO 0-0 I pali fermano i rossoblù, qn.quotidiano.net, 13 gennaio 2007.
  22. ^ Bologna-Albinoleffe 1-0 Danilevicius regala i tre punti agli emiliani, www.ilsole24ore.com.
  23. ^ UFFICIALE: Bologna-Livorno, rinnovata la comproprietà di Danilevicius, www.tuttomercatoweb.com, 20 giugno 2007.
  24. ^ UFFICIALE: Danilevicius al Grosseto, www.tuttomercatoweb.com, 7 gennaio 2008.
  25. ^ Chievo 2 - 0 Grosseto, www.corrieredellosport.it, 12 gennaio 2008.
  26. ^ Grosseto-Bari: 2-2, www.asbari.it, 9 marzo 2008.
  27. ^ Ascoli 3 - 5 Grosseto, www.corrieredellosport.it, 19 aprile 2008.
  28. ^ TMW A CALDO - Grosseto-Bologna, la voce dei protagonisti, www.tuttomercatoweb.com, 10 maggio 2008.
  29. ^ UFFICIALE: Livorno, riscattati Danilevicius e Loviso, www.tuttomercatoweb.com, 25 giugno 2008.
  30. ^ Sassuolo-Livorno 2-3, www.transfermarkt.it, 16 maggio 2009.
  31. ^ Livorno-Grosseto 4-1: 5 goal, 4 espulsi, ma la finale è amaranto!, 11 giugno 2009.
  32. ^ Catania-Livorno 0-1: Sinisa stecca l'esordio, Danilevicius GUASTAFESTE!, www.goal.com, 13 dicembre 2009.
  33. ^ Livorno-Samp 3-1: i blucerchiati si “buttano via” La società, per ora, tace, www.ilsecoloxix.it, 20 dicembre 2009.
  34. ^ Tomas Danilevicius un giocatore esperto per la B, www.ciaosport.it, 13 novembre 2011.
  35. ^ Danilevicius: "Offerta concreta del Benevento, ma spero in un club di B", www.tuttomercatoweb.com, 27 luglio 2011.
  36. ^ UFFICIALE: Danilevicius è della Juve Stabia, www.tuttomercatoweb.com, 1º agosto 2011.
  37. ^ Empoli 2 - 1 Juve Stabia, legaserieb.it, 27 agosto 2011.
  38. ^ Juve Stabia 3 - 2 Pescara, legaserieb.it, 24 settembre 2011.
  39. ^ Juve Stabia, 3-0 al Frosinone In difesa arriva anche Murolo, corrieredelmezzogiorno.corriere.it, 13 agosto 2012.
  40. ^ Juve Stabia-Sampdoria 5-4, ilsecoloxix.it, 18 agosto 2012.
  41. ^ Pro Vercelli 1 - 4 Juve Stabia, legaserieb.it, 6 ottobre 2012.
  42. ^ Danilevicius: “Dedico questa tripletta ai veri tifosi”, juvestabia.vicicentro.it, 6 ottobre 2012.
  43. ^ Prima tripletta in Italia per Danilevicius: "Oggi per me era la giornata giusta", tuttomercatoweb.com, 6 ottobre 2012.
  44. ^ UFFICIALE: Danilevicius al Latina, tuttolegpro.com, 8 gennaio 2013.
  45. ^ Latina, giornata da incorniciare.
  46. ^ CATANZARO - LATINA, 1-3 FINITA.
  47. ^ Il Latina alza al cielo la Coppa Italia Lega Pro.
  48. ^ Coppa Italia Lega Pro: il trofeo va al Latina.
  49. ^ Latina stellare: batte il Pisa e per la prima volta vola in serie B. I complimenti di Zingaretti.
  50. ^ ESCLUSIVA TMW - Latina-Danilevicius, rinnovo fino al 2015.
  51. ^ UFFICIALE: Parma, tesserato Danilevicius.
  52. ^ Ag. Danilevicius sul passaggio al Nova Gorica: "Occasione importante per lui".
  53. ^ Danilevicius il migliore in Lituania, it.uefa.com, 4 dicembre 2007.
  54. ^ Play-out.
  55. ^ a b c Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]