Salmon Portland Chase

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salmon Portland Chase
Mathew Brady, Portrait of Secretary of the Treasury Salmon P. Chase, officer of the United States government (1860–1865, full version).jpg

Presidente della Corte Suprema degli Stati Uniti
Durata mandato 6 dicembre 1864 - 7 maggio 1873
Predecessore Roger Brooke Taney
Successore Morrison Remick Waite

23° Governatore dell'Ohio
Durata mandato 14 gennaio 1856 - 9 gennaio 1860
Predecessore William Medill
Successore William Dennison

Salmon Portland Chase (Cornish, 13 gennaio 1808New York, 7 maggio 1873) è stato un politico e giurista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I suoi genitori furono Ithmar Chase e Janet Ralston, perse il padre all'età di nove anni, venne dunque cresciuto da suo zio, Philander Chase. Dopo aver frequentato diverse scuole scuole si laureò al Dartmouth nel 1826, studiò legge con William Wirt. Celebri le sue preoccupazioni al riguardo della faccenda di Jefferson Davis: egli infatti non fu accusato di tradimento fino al maggio 1866, all'epoca era Chase il responsabile della Giustizia della Corte Suprema.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Presidente della Corte Suprema degli Stati Uniti
John Jay (1789-1795) · John Rutledge (1795-1795) · Oliver Ellsworth (1795-1800) · John Marshall (1800-1835) · Roger Brooke Taney (1835-1864) · Salmon Portland Chase (1864-1873) · Morrison Remick Waite (1873-1888) · Melville Weston Fuller (1888-1910) · Edward Douglass White (1910-1921) · William Howard Taft (1921-1930) · Charles Evans Hughes (1930-1941) · Harlan Fiske Stone (1941-1946) · Frederick Moore Vinson (1946-1953) · Earl Warren (1953-1969) · Warren Earl Burger (1969-1986) · William Rehnquist (1986-2005) · John G. Roberts (2005-in carica)

Controllo di autorità VIAF: 47569925 LCCN: n50036227